I 25 migliori film sexy del 21 ° secolo, da 'Y Tu Mamá También' a 'Il blu è il colore più caldo'

Guarda la galleria
25 foto

Non è un segreto che il sesso vende e i film non fanno eccezione. Ma mentre molti film amano mostrare sesso gratuito, non sono sempre molto buoni. Questo è un problema, poiché i film hanno il potere di plasmare non solo le norme culturali, ma anche quelle personali. E cosa potrebbe esserci di più personale del sesso? La sessualità è parte integrante dell'esperienza umana, non uno stratagemma sensazionale o vergognoso per vendere i biglietti (anche se non fa male).



Ecco perché pensiamo che sia importante individuare i migliori film che sono anche incredibilmente sexy, avvincenti e provocatori. Questi non sono solo alcuni dei nostri film preferiti in generale, ma sono film che celebrano l'ampio spettro della sessualità umana raccontando storie tanto cinematografiche quanto personali. Alcuni non hanno scene di sesso, mentre altri sono notoriamente quasi pornografici. Quando questi film mostrano sesso, è sempre al servizio della storia e sempre per sfidare, sovvertire o celebrare le convinzioni contemporanee sulla sessualità.

Accendi (e fatti accendere) dalla nostra lista dei 25 migliori film sexy del 21 ° secolo (beh, finora). Lo sai che lo vuoi.



25. “Vicky Cristina Barcelona” (2008)

“Vicky Cristina Barcelona”



Innegabilmente sexy e divertente allo stesso tempo, la commedia drammatica ambientata in Spagna nel 2008 di Woody Allen si diletta nel spingere i suoi vari giocatori in ogni sorta di permutazioni e configurazioni romantiche. Ancorato da Scarlett Johansson in una subdola interpretazione dell'omonimo Cristina (il pre-break Rebecca Hall è il suo migliore amico Vicky), il film segue una coppia di amici mentre si incontrano e fanno molto amore con l'incantevole Juan Antonio (Javier Bardem), che non è affatto respinto dalla possibilità di avere due adorabili donne nel suo letto. In realtà, ha anche un altro a cui pensare, la sua ex moglie dallo spirito libero (Penelope Cruz), che non riesce proprio a togliersi dalla testa (o dal cuore). In apparenza, 'Vicky Cristina Barcelona' è un gioco mortale e sensuale di creatori di amore a ruota libera (completi di tante cose cattive), ma è anche un film che esplora audacemente questioni di fluidità e fedeltà con un tocco insolitamente facile. to-

mostra cani governare film

24. 'Shortbus' (2006)

'Pulmino'

Con il suo circolo di pompini di tre persone, scene di sesso non simulate tra cui l'eiaculazione e il primo piano di un flusso di pipì che si scatena in una vasca da bagno, 'Shortbus'. non è per tutti. È un film ambizioso, che tenta di divertirsi, essere sexy e raccontare una bella storia. Se qualcuno potesse farlo, sarebbe l'uomo dietro 'Edvige e Angry Inch', 'rdquo; John Cameron Mitchell. “; Shortbus ”; sembra una commedia d'insieme come un esperimento giocoso, anche se i due personaggi principali sono un terapista sessuale che non ha mai avuto un orgasmo e una lavoratrice di sesso gay in pensione che sperimenta l'apertura della sua relazione. Con i loro partner, entrambi iniziano a frequentare un artista e un salone del sesso settimanali, ogni speranza che l'ispirazione colpisca. Mitchell voleva usare il sesso in nuovi modi cinematografici, perché è troppo interessante per essere lasciato al porno. ”; Se è interessante il sesso che desideri, 'Shortbus' ce l'ha -JD

23. “Brokeback Mountain” (2005)

'Brokeback Mountain'

La fine di questo film è così commoventemente profonda che il tuo ricordo potrebbe non essere stato così sexy. L'amore tra questi due uomini, sepolto sotto i loro aspri esterni da cowboy, termina con quello che può essere descritto solo come un senso di tragedia che definisce la vita. Eppure sono quei brevi momenti in cui si lasciano andare e scatenano la loro passione animalesca, che 'Accovacciata tigre'. il regista Ang Lee cattura nel suo modo viscerale normale, che aggiunge un livello di erotismo e affetto fisico che rende quasi tutto il dolore degno. Ennis e Jack ruotano da quasi combattimenti, mentre si tirano l'un l'altro rivestiti in denim, a momenti di nudo e incredibilmente teneri. È praticamente ogni fantasia da cowboy racchiusa in una. Il fatto di poter essere se stessi nella privacy dei grandi spazi aperti rende tutto molto più liberatorio. Guardare questo film nel 2005 è sembrato tabù e ribelle, il che si è tradotto in un'atmosfera carica di cineplex tradizionali nel paese. CO

22. “In the Cut” (2003)

'Nel taglio'

L'impegno di Jane Campion sul desiderio femminile è sempre stato uno dei suoi migliori attributi come regista (e ne ha molti), ma nulla nella sua filmografia è apertamente sexy ed emozionante come il suo protagonista nel 2003 di Meg Ryan “In the Cut '(E che include' The Piano ', che ha una sensualità ed erotismo tutto suo). La nostra prima introduzione al personaggio di Ryan è radicata nella sua venuta a patti con la sua stessa sessualità, un tema che si ripercuote nel dramma spesso raccapricciante. Sempre più attratto da Mark Ruffalo come un detective lunatico che cerca di risolvere un omicidio locale in cui Frannie è coinvolto tangenzialmente, il personaggio di Ryan spinge i confini del desiderio 'accettabile'. È un tema che Campion gioca con entusiasmo con alcune delle scene di sesso più soddisfacenti e profonde del cinema moderno, molte delle quali incentrate su - sussulto - il piacere di Frannie su quello del personaggio di Ruffalo. to-

21. 'Hustle & Flow' (2005)

'Hustle & Flow'

Il pubblico di Craig Brewer circa un magnaccia che sogna la fama della musica è ancorato da forti esibizioni di Terrence Howard, Taraji P. Henson e Taryn Manning. Howard interpreta Djay, mentre Henson e Manning sono Shug e Nola, due delle sue ragazze. Temperato e appassionato, Djay inizia a scrivere tracce con il suo amico Key (Anthony Anderson) e scopre di avere un dono per i testi. La colonna sonora originale accattivante aiuta a vendere la storia, dato che le canzoni di Djay sembrano davvero avere la possibilità di ascoltare la radio. Mentre l'impostazione dello strip club offre ampi scatti di donne semi-nude, la dolce storia d'amore di Djay e Shug dà al film il suo cuore emotivo e mostra un lato più morbido a Djay (e al suo carattere). La loro innegabile chimica porta lo Shug precedentemente timido a buttare giù un gancio sexy, il suo ronzio croon su 'Hard Out Here for a Pimp'. rendendo evidentemente evidente il potere stellare di Henson. -JD

20. “Beyond the Lights” (2014)

'Oltre le luci'

Media di relatività

La chimica è il nome del gioco nella storia d'amore della musica veloce del treno merci di Gina Prince-Bythewood, che unisce la stella nascente Gugu Mbatha-Raw (puro fascino) a Nate Parker prima di 'Birth of a Nation'. La coppia esibisce importanti fuochi d'artificio fin dall'inizio, immaginando Mbatha-Raw come la nuova pop star Noni Jean, un grande talento che è pericolosamente vicino a bruciarsi e svanire, prima che cada tra le braccia protettive del bravissimo poliziotto di Parker, Kaz Nicol . Il film di Prince-Bythewood si insinua con insidie ​​in grandi domande sulla fama e l'industria dell'intrattenimento, insieme a questioni riguardanti ciò che è realmente sexy (Noni Jean è spesso vestito con costumi adolescenziali che rendono felici i dirigenti discografici, diminuendo la sua umanità ad ogni punto), profonda problemi che sono amorevolmente cullati da una storia d'amore su vasta scala. Quando la coppia finalmente cede alla loro ovvia attrazione, 'Beyond the Lights' tira fuori le grandi pistole, tutte le scene d'amore sfarzose e un viaggio particolarmente piccante in Messico, ma il film mantiene la sua sensualità ricordando che nulla è così sexy come il rispetto reciproco e ammirazione. to-

19. 'In the Mood for Love' (2000)

'In vena di amore'

Ogni film di Wong Kar-wai contiene una sorta di sensualità visiva in ogni fotogramma, ma 'In the Mood for Love' fa un passo avanti - la sua storia d'amore lenta tra una coppia di aspiranti amanti che vivono dall'altra parte della sala l'uno dall'altro negli anni sessanta Hong Kong è ricca di desideri introvabili. Molto rimane non detto e irrisolto sulla fantasia di una relazione extraconiugale condivisa da Chow Mo-wan (Tony Leung) e Su Li-zhen (Maggie Cheung), ma i suggerimenti di attrazione tra loro, che si svolgono in piccoli gesti e sguardi di passaggio, permea ogni scena con l'intensità delle emozioni specifiche di un periodo di repressione. È una grande tragedia di opportunità emerse incorniciate da implicazioni erotiche. -Eric Kohn

18. “Ex Machina” (2014)

'Ex machina'

A24

Se ti piacciono il voyeurismo high-tech e lo sparring intellettuale, potresti trovare il thriller fantascientifico cerebrale di Alex Garland che rivela alcuni desideri nascosti. Un giovane programmatore affabile, Caleb (Domhnall Gleeson), è invitato nell'isolata casa nella giungla del CEO della sua azienda, Nathan (Oscar Isaac) per partecipare a un esperimento top-secret. Nathan vuole sapere se il cyborg che ha sviluppato, Ava (Alicia Vikander) può convincere Caleb di avere una vera coscienza. La tensione è matura tra Nathan e Caleb mentre ognuno tenta di impressionare e controllare alternativamente l'altro, ma è l'ossessione di Caleb per salvare Ava che solleva domande sul mito dell'eroe. Ava è l'incarnazione della fantasia maschile, intrappolata in un corpo inventato per compiacere e servire. Mentre i due uomini litigano per chi comprende meglio la sua mente, si scopre che Ava stava tirando le corde da sempre. Non c'è niente di più sexy di una donna in carica. -JD

17. “Quills” (2000)

“Quills”

È abbastanza facile essere risucchiato in 'Quills' basato sulla promessa di Joaquin Phoenix che interpreta un giovane prete serio (e incredibilmente sexy) tentato dalla sua attrazione per una cameriera. Ma in qualche modo, proprio come Madeline di Kate Winslet, cadiamo sotto l'incantesimo del carismatico Geoffrey Rush, che interpreta il suo ruolo di Marchese de Sade con un brio deliziosamente sporco che si addice al famigerato scrittore francese. I modi libertini del Marchese sono in contrasto con l'assurdità di Royer-Collard (Michael Caine), che assume il controllo dell'asilo con l'intenzione di soffocare la produzione creativa dello scrittore. Ma anche sua moglie non può competere con le parole del Marchese, che trasudano sensualità e libertà. In poco tempo, ogni apprensione iniziale per il Marchese de Sade (dopotutto è un vecchio sporco) viene completamente abbandonata alla speranza che la sua dissolutezza vincerà e che il suo desiderio, così come quello di Madeline e Coulmier ( Phoenix) sarà pienamente realizzato - anche se sappiamo che questo è impossibile. -JR

16. “A Bigger Splash” (2015)

“A Bigger Splash”

Guardare 'A Bigger Splash' è come osservare una sfrenata partita a scacchi di attrazione. Luca Guadagnino attacca Ralph Fiennes, Tilda Swinton, Matthias Schoenaerts e Dakota Johnson sull'isola più bella del mondo e fa volare le scintille. Swinton interpreta una cantante rock di fama mondiale in vacanza con il suo amante, una Schoenaerts cesellata che è praticamente una scultura parlante di bellezza maschile. Il loro tempo insieme viene interrotto dall'arrivo dell'ex amante del rocker e di sua figlia, un giovane di 22 anni promiscuo. Ogni personaggio è così pronto a soccombere al desiderio sessuale e così attirato dall'attrazione sessuale che Guadagnino crea l'orgia emotiva definitiva. Il divertimento è vedere come ogni persona usa la propria sessualità per superare in astuzia il prossimo. Sarai sedotto dal primo all'ultimo fotogramma. Ti sembra di guardare ogni attore per la prima volta. grassi poliossietilene

Nella pagina successiva: avventure selvagge in Florida, alcuni degli abbinamenti più strabilianti del secolo e almeno un omicidio.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers