5 cose che potresti non sapere su 'The Third Man'

Trentasei anni fa oggi, il 25 aprile 1976, cineasta Carol Reed deceduto. Uno dei più grandi registi mai usciti dal Regno Unito, Reed ha iniziato come attore, ma ha guadagnato fama come sceneggiatore e regista alla fine degli anni '30 e '40, grazie a film come 'Treno notturno per Monaco'E l'eccezionale'Odd Man Out' e 'L'idolo caduto. 'In seguito, avrebbe anche avuto successo con film come'Trapezio,''Il nostro uomo a L'Avana, ''L'agonia e l'estasi' e 'Oliver!', Per il quale ha vinto l'Oscar come miglior regista, battendo Stanley Kubrick'S '2001' e Gillo Pontecorvo'S 'La battaglia di Algeri. '



Ma il capolavoro indiscusso di Reed è 'Il terzo uomo, 'Un film noir del 1949 basato su una sceneggiatura del grande scrittore britannico Graham Greene. Il film coinvolge una scrittrice di western, Holly Martins (Joseph Cotten), che viene a Vienna nel dopoguerra dopo che gli è stato promesso un lavoro dall'amico d'infanzia Harry Lime. All'arrivo, scopre che Lime era apparentemente stato ucciso poco prima. Tuttavia, presto lo scopre, investigando con la fidanzata di Lime, Anna (Alida Valli) che il suo vecchio amico aveva rubato e diluito la penicillina dagli ospedali militari, portando alla morte di bambini, e che Lime (interpretato indelebilmente da Orson Welles) è ancora vivo.

Il film è spesso nominato come uno dei più grandi mai realizzati: il British Film Institute lo ha definito il più grande film di sempre del Regno Unito nel 1999, e il AFI lo ha etichettato come il 57 ° miglior film americano dell'anno prima (è stato coprodotto dalla Gran Bretagna Alexander Korda e in America David O. Selznick, quindi la doppia parentela). È una parte così importante della cultura austriaca che a Vienna c'è un intero museo dedicato esclusivamente al film. E giustamente: è ricco, divertente, emozionante e impeccabilmente fatto e recitato, sentendosi fresco come oggi nel 1949. Per commemorare l'anniversario della morte di Reed, troverai di seguito cinque cose che potresti non sapere del regista Il più grande successo.

1.Graham Greene originariamente gli diede un finale più felice, mentre Carol Reed fu costretto a cambiare il film per il pubblico degli Stati Uniti.
Il film doveva essere sempre una sceneggiatura prima di tutto, ma Greene (romanziere ed ex spia più conosciuta all'epoca per il suo romanzo del 1938 'Brighton Rock, 'Trasformato in un film acclamato nel 1947 con protagonista Richard Attenborough) ha scritto la storia in prosa come prima novella. C'è una serie di differenze: Holly Martins è stata chiamata Rollo nella novella, sia lui che Harry erano inglesi piuttosto che americani, e il tutto è narrato dal maggiore Calloway, la parte interpretata da Trevor Howard nel film. Ma la differenza più grande arriva nel finale: Greene voleva un lieto fine, con Holly (o Rollo) e Anna riuniti, mentre Reed e persino il produttore David O. Selznick, una famosa sostenitrice del lieto fine, credeva che Anna avrebbe dovuto evitarlo. Detto questo, Reed non si è fatto strada da solo su tutto. Per l'uscita negli Stati Uniti, Selznick ha rimosso la narrazione di apertura (eseguita dallo stesso regista) e ha tagliato undici minuti di scene, principalmente per rendere Holly più eroica e meno alcolizzata. Il taglio di Reed è stato successivamente ripristinato per le uscite di home video.



2. Potremmo aver visto una versione del film con Jimmy Stewart e Cary Grant.
È difficile immaginare una versione del film senza Orson Welles in quello che è senza dubbio il suo ruolo più iconico (o addirittura senza Joseph Cotten come protagonista), ma come sempre non era necessariamente il piano originale. La scelta originale di Reed per Holly Martins era James Stewart, ma il produttore David O. Selznick aveva Joseph Cotten sotto contratto e ha insistito per usarlo. Ironia della sorte, Selznick si oppose alla scelta di Reed del collaboratore di lunga data di Cotten Orson Welles di interpretare Harry Lime, un personaggio che Greene aveva basato sulla leggendaria spia Kim Philby, che era stato il suo superiore nel servizio di intelligence speciale britannico durante la guerra, e che , nel 1963, sarebbe diventato un agente sovietico da molto tempo. Selznick ha definito Welles 'il veleno al botteghino' per la parte e lo ha perseguito Cary Grant anziché. Reed si è fatto strada, ma Grant sarebbe diventato un frequente visitatore del set - l'attore stava girando 'Ero una sposa di guerra maschile'Sul palco della porta accanto a Shepperton.



3. Anton Karas, compositore del famoso tema e colonna sonora, era un artista sconosciuto in un wine bar di Vienna quando Reed lo trovò.
Anche coloro che non hanno mai visto il film avranno probabilmente sentito il suo famoso tema, parte della colonna sonora del musicista austriaco Anton Karas, che ha usato solo una cetra per eseguirla. Karas era stato completamente sconosciuto prima; si è esibito in un Heuringer (una taverna austriaca) ed è stato ascoltato da Reed durante una festa di produzione. Reed gli ha immediatamente chiesto nella sua camera d'albergo di registrare demo e, quando ha sparato, lo ha invitato a Londra per scrivere e registrare la colonna sonora. Con l'uscita del film, 'The Harry Lime Theme' divenne un enorme successo con il disco che vendette 500.000 copie senza precedenti entro la fine del 1949, e in uscita negli Stati Uniti l'anno successivo, in cima alla classifica di Billboard per undici settimane. Ancora oggi cresce in posti improbabili: può essere ascoltato in un bar Vino Diesel actioner 'xXx,' e L'isola solitaria aspetti campionati della colonna sonora di uno dei loro primi brani, 'Stork Patrol' (vedi sotto).

4. Le riprese sono state rocciose: Welles è andato in onda prima della ripresa e Reed è diventato dipendente dalla velocità per rispettare il suo programma.
Welles era un uomo a corto di ego, e inizialmente si rivelò una specie di incubo nelle riprese, viaggiando in Europa come il film doveva girare e arrivando con due settimane di ritardo. Anche allora, ha rifiutato di girare le scene delle fogne sul posto, costringendo Reed a usare il doppio del corpo (incluso l'assistente alla regia Guy Hamilton, che in seguito avrebbe fatto il suo nome guidando i film di Bond come 'Dito d'oro') E per ricostruire la fogna come set a Shepperton, nel Regno Unito. Welles si è calmato una volta che le riprese sono state avviate, e si è divertito a giocare a Lime, e mentre le voci che dirige il fantasma persistono, sono palesemente false, anche se lo ha fatto contribuire al famoso discorso 'orologio a cucù'. Ma Welles non è stato l'unico mal di testa con cui il regista ha dovuto fare i conti. Reed stava sparando tre unità contemporaneamente per rispettare i tempi, e si è appassionato a Dexedrine (o velocità) per aiutarlo a trascinare i suoi giorni di 20 ore, il che forse aiuta a spiegare lo stile visivo brillantemente distorto del film. Detto questo, non tutti erano innamorati degli angoli olandesi. Amico di Reed, regista William Wyler, gli ha inviato una livella a bolla d'aria, con la nota buffa allegata 'Carol, la prossima volta che fai una foto, mettila sopra la macchina fotografica, vero?'

5. Welles interpreterebbe di nuovo Harry Lime in una serie radiofonica prequel, che a sua volta ispirerebbe il suo film “Mr. Arkadin.”
Il film fu un successo in buona fede (il più grande del 1949 nel Regno Unito) e, ovviamente, passò ad altri mezzi. Come spesso faceva all'epoca, un adattamento radiofonico andò in onda poco dopo, con Cotten (ma non Welles) che riprendeva il suo ruolo, mentre nel 1959, una serie televisiva britannica trasmessa anche chiamata 'Il terzo uomo', Con protagonista Michael Rennie ( 'Il giorno in cui la Terra si fermò“) Come una versione annacquata di Lime, ora un commerciante d'arte simile a Robin Hood. Ma forse l'adattamento più significativo è stato la serie radiofonica 'Le avventure di Harry Lime'-'Le vite di Harry Lime'Negli Stati Uniti - che ha prodotto 55 episodi nel 1951 e nel 1952. Ha messo in mostra le avventure di Lime prima di Vienna e ha visto Welles tornare nel ruolo che ha reso famoso. Il polymath ha anche scritto un numero di episodi, uno dei quali, 'Man Of Mystery, 'È servito come materiale di partenza per il suo film'Mr. Arkadin, 'Che Welles ha definito il suo' più grande disastro 'dopo che è stato rieditato dai produttori. La versione radio originale, insieme ad alcune altre, è inclusa nelle versioni della Collezione Criterion di 'The Third Man' e 'Mr. Arkadin ”(che è presentato in tre diversi tagli).





Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers