Recensione 'Annabelle Comes Home': il miglior spin-off 'evocazione' porta John Hughes alla solita routine horror

“Annabelle torna a casa”



Marvel e Star Wars hanno prodotto i più grandi film degli eventi dell'ultimo decennio, ma 'The Conjuring'. il franchising è sfornato con più sicurezza e coerenza di entrambi. La voce del 2013 di James Wan ha messo in moto il modello, con i demonologi della vita reale Ed e Lorraine Warren (Patrick Wilson e Vera Farmiga) che fanno da sfondo alle infinite paure del salto. Avendo incassato in rialzo di $ 1,6 miliardi, 'The Conjuring'. l'universo ha dimostrato che a volte le idee più redditizie richiedono meno magie CGI che un silenzio spettrale e la persistente possibilità che qualcosa di terrificante possa romperlo.

Bene, quello e una bambola infernale. Annabelle, uno dei tanti tropi horror che giacciono all'interno dei Warrens ’; gabinetto di mostruosità paranormali, ha mostrato il potenziale per portare il suo inquietante spin-off dalla prima scena di 'The Conjuring'. Con “; Annabelle ”; e prequel “; Annabelle: Creation, ”; la figura stazionaria divenne una porta per le forze demoniache in cerca delle anime dei bambini piccoli. (E, a differenza di Chucky, Annabelle non deve muovere un po 'per rimanere un oggetto di terrore costante.) & Annabelle Comes Home ”; mantiene il suo titolo con il migliore “; Conjuring ”; spin-off finora, in gran parte perché ha obiettivi così modesti.



rinunciare alla pistola

A differenza delle due ore in più “; Conjuring ”; film o i tentacoli sconfinati di The Nun, ”; il nuovo film fondamentalmente confonde gli archetipi di una commedia per ragazzi di John Hughes in uno scenario di casa stregata minimalista. Anche se questo non è abbastanza per sopprimere il trucco di fondo della narrazione, Annabelle Comes Home ”; almeno riesce ad affascinare e spaventare la sua strada attraverso la più pura distillazione del 'Conjuring' rdquo; formula fino ad oggi. Non è il film 'Conjuring' più spaventoso, ma abbastanza spaventoso per far avanzare la serie e ampliarne la portata.



Ed e Lorraine riaffiorano all'inizio del film, raccogliendo la bambola dalle persone mortificate che perseguitava nelle puntate precedenti, ma il loro aspetto fugace serve principalmente a far avanzare la storia di Annabelle: un incontro spettrale con i fantasmi del cimitero (e una macchina insanguinata vittima di un incidente) rivela che la stessa Annabelle non è perseguitata; invece, la bambola funge da faro per gli altri spiriti. Quel bocconcino fornisce abbastanza informazioni per il conseguente caos quando Annabelle viene liberata dai Warrens ’; più tardi, scatenando vari altri spiriti demoniaci intrappolati nella loro casa.

Ma Ed e Lorraine non sono in giro per affrontarlo. Invece, “; Annabelle Comes Home ”; ruota attorno alla loro ostracizzata figlia della scuola media Judy (McKenna Grace), alla sua baby-sitter Mary Ellen (Madison Iseman) e alla sua amica Daniela (Katie Sarife) di Mary Ellen. Quando i Warrens lasciano la città per un viaggio di una notte, Mary Ellen ha il compito di prendersi cura di Judy, e la piantagrane Daniela si etichetta con un'agenda nascosta. Entusiasta di entrare nella stanza degli artefatti di Warren per interagire con lo spirito del suo defunto papà, la difficoltà di Daniela alla fine porta a una serie di minacce spettrali che sorpassano la piccola casa suburbana nel corso di una notte nebbiosa. È il modello minimalista ideale per numerosi momenti inquietanti, e poiché è ambientato negli anni '80, nemmeno un telefono cellulare può aiutare queste ragazze a uscire dalla loro marmellata incantata.

film d'azione 2002

“; Annabelle torna a casa ”; segna il debutto alla regia di Gary Dauberman, i cui crediti come sceneggiatore includono 'The Nun'. così come il recente “; It ”; adattamento e imminente seconda puntata. Questo lo rende ben posizionato per presentare la prima puntata per adolescenti di 'The Conjuring'. universo, ed è ragionevolmente attento ai suoi personaggi prima di suscitare le solite paure. La vita sociale travagliata di Judy, il risultato di ciniche notizie sui suoi genitori professione, introduce una nuova profondità emotiva nella storia; allo stesso modo, il dolore di Daniela per la morte prematura di suo padre aggiunge un certo grado di drammaticità personale a una serie che di solito ruota attorno a grandi quote soprannaturali.

Naturalmente, una volta che Daniela si intrufola nella stanza degli artefatti e fa uscire Annabelle per giocare, il film diventa un lungo ammasso di avvistamenti inquietanti, porte chiuse improvvisamente, voci sussurranti e altre cose terribili. Come al solito, qualcuno alla fine capisce la principale minaccia in gioco e cosa bisogna fare per contenerla. Nessuno di questi film è mai riuscito a concludere le loro storie così come stabiliscono un graduale accumulo di forze inquietanti, ma Annabelle Comes Home ”; si appoggia ai suoi principali punti di forza.

Più William Castle che Val Lewton nel suo approccio, il film abbraccia l'opportunità di apparizioni formicolanti alla spina dorsale ad ogni turno, dall'uso di una 'presa per afferrare'. gioco che diventa pericoloso per figure spettrali con monete sugli occhi che vagano per i corridoi e una sposa armata di coltelli che si apre nei momenti più scomodi. Questi concetti non sono mortificanti tanto quanto i sussulti effimeri, divertenti da sperimentare e altrettanto facili da scrollare di dosso.



Ma la sceneggiatura di Dauberman bilancia questa familiarità con una manciata di subplot accattivanti, tra cui il simpatico corteggiatore Bob (Michael Cimino) di Mary Ellen, che si presenta per fare la serenata al suo compagno di classe nel momento peggiore possibile, e il processo di lutto di Daniela che arrivano al punto in cui il gruppo si unisce per contenere ancora una volta Annabelle. Il film si unisce “; It ”; e “; Stranger Things ”; come l'ultima risurrezione della routine anni '80 per bambini in pericolo, e non mira esattamente a reinventare il genere. Tuttavia, è una sorta di sollievo che il film spinga oltre la solita serietà di questi film per consentire una gamma più colorata di personaggi e un po 'di umorismo che circonda la loro situazione.

Detto questo, nulla in “; Annabelle Comes Home ”; corrisponde alla genuina inventiva delle saghe di invasione domestica più visionarie, di Jordan Peele 'Us'. Us ”; a “; Sei ”; Successivo ”; o “; Giochi divertenti, ”; tutto incentrato su terrori simili e sparare in direzioni imprevedibili. In “; Annabelle Comes Home, ”; come con i suoi precedenti, i salti di paura sono l'endpoint principale; tutto il resto esiste per sostenerli. Ma “; The Conjuring ”; i film si sforzano di prendersi cura dei loro personaggi prima di terrorizzarli in ogni modo, e Annabelle Comes Home ”; dà loro molte ragioni per essere terrorizzati.

i migliori spettacoli televisivi di tutti i tempi

È abbastanza per portare il film lungo la sua lunghezza d'onda spettrale e sciocca, e rivela l'essenza del colpo commerciale in gioco. Con ancora un altro “; Evocazione ”; rata e un “; Nun ”; A seguito del sequel, è sicuro affermare che il pubblico continuerà a ricevere più variazioni su questa routine fino a quando i fantasmi in qualche modo cesseranno di essere spaventosi, o saltare le paure semplicemente non funzionerà. Fino ad allora, Annabelle Comes Home ”; è la prova che alcune tattiche spaventose non hanno bisogno di molte bambole per fare il trucco.

Grado: B-

Warner Bros. apre & Annabelle Comes Home ”; a livello nazionale mercoledì 26 giugno.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers