I migliori film del decennio (2000-2009) | # 14 lateralmente

L'elenco incredibilmente personale e completamente soggettivo del Back Row Manifesto dei migliori film di The Decade (2000-2009) sarà presentato nel corso del mese di dicembre. Pensalo come una sorta di malvagio calendario dell'avvento senza le piccole sorprese del cioccolato. Ad ogni modo, grazie per aver letto e per favore controlla ogni giorno nelle prossime settimane per l'elenco completo. L'introduzione all'elenco è disponibile qui.

Finora, la mia lista dei migliori film del decennio è stata relativamente facile per me da mettere insieme; anche se dovessi affrontare la recriminazione per una qualsiasi delle mie scelte, mi sento come se i film a questo punto fossero stati grandi film che continuano a parlarmi in modi interessanti. Ma ora, con la selezione di Alexander Payne lateralmente, Mi sembra che inizi a diventare davvero personale. Qualunque sguardo alla reazione critica a questo film, che considero il miglior film americano del 2004, segue come un grafico di borsa; Su e giù, dall'alto verso il basso, le persone che acquistano e vendono il loro interesse in vari punti del ciclo di vita del film. Ma, come ogni buon investimento, lateralmente continua a pagare dividendi consistenti e costanti, anno dopo anno, visualizzazione dopo visualizzazione. Come può essere?

Penso che, a cinque anni dalla pubblicazione iniziale, la risposta risieda nel mio legame personale e profondo con Paul Giamatti come uno degli attori comici più sottovalutati di questo decennio e con la sua interpretazione del personaggio di Miles in questo film. Non c'è brivido maggiore in un film che guardare un attore che abita in un personaggio che è perfettamente disegnato per lui, e la brillante svolta di Giamatti in questo film mi sembra uno di quei matrimoni perfetti di attore e ruolo. Ecco un uomo che ha una profonda passione per il vino; è riconosciuto tra i suoi soci superficiali e meno dedicati come un esperto enofilo, vocale sulle sue opinioni e apparentemente sicuro nella sua autostima e nella sua comprensione di chi è e di ciò che ama. Eppure, proprio sotto la superficie delle cose, disgusto per se stessi, inazione, dubbio e, soprattutto, la paura di essere scoperto come una frode. Perché? Perché per tutto ciò che Miles ama, per tutti i momenti speciali che crea, al di sotto di tutto ciò non è in grado di creare collegamenti significativi nella propria vita reale.



Se esiste una metafora migliore per il moderno stato della cinefilia, beh, sono tutte orecchie. So che A.O. Scott notoriamente ha fatto il paragone nella sua prima recensione del film tutti quegli anni fa, ma non credo sia assolutamente giusto equiparare Miles a uno scrittore professionista come Scott; è l'amore senza direzione del dilettante, di una passione rarefatta senza un luogo significativo in cui esprimerlo, del vuoto dell'esperto estraneo che non sarà mai un buongustaio, che Giamatti cattura così brillantemente. Per parafrasare Armond White in un recente panel sugli sceneggiatori di film su Internet, Miles 'non valuta', e questo mi fa amare ancora di più. Tutta la rabbia e l'auto-sabotaggio, il modo in cui rimpiange ogni parola così come esce dalla sua bocca, ha la responsabilità di essere 'il ragazzo che ama il vino'. come una croce sulla sua schiena, sempre lì, sempre, beh, diciamo solo come scrittore dilettante e come programmatore cinematografico la cui vita spesso si sente esterna al suo lavoro, mi connetto profondamente con questo film e soprattutto con la brillante fisicità di Giamatti; il modo in cui i suoi occhi si illuminano di rabbia, come uno tsunami di sentimento lo ha improvvisamente travolto, o la sottomissione trovata nella sua tenerezza irsuta e nei suoi occhi tristi mentre riconosce l'inutilità di una passione che non potrà mai veramente condividere con gli altri. Lo adoro in questo film.

Nel 2004, ho scritto del film e quello che ho detto è ancora valido oggi:

”; Invece di crearne un altro Alessandro, forse gli studi dovrebbero passare il loro tempo a cercare di creare il prossimo Billy Wilder o George Cukor e mantenere la vera promessa del film di Hollywood, una promessa che mi manca così disperatamente; Caldi film umanistici che raccontano grandi storie e parlano all'attuale generazione di adulti che stanno cercando di trovare le proprie vite rappresentate sul grande schermo. lateralmente è, in ogni modo, l'adempimento di questa promessa. ”;

Negli anni da quando Alexander Payne ha completato lateralmente, ha realizzato un cortometraggio (il geniale 14 ° arrondissement segmento in Parigi, J ’; taime) e, mentre ha lavorato a vari livelli su progetti di altre persone, non ha nemmeno iniziato a girare il suo prossimo film, una commedia intitolata I discendenti che recentemente si vocifera che abbia attaccato George Clooney e che, per fortuna, dovrebbe iniziare le riprese nel 2010. Mentre il film è stato illuminato in verde nel 2007 da Fox Searchlight, sono passati ancora cinque anni.

Cinque anni. Cinque anni tra i film sono troppo lunghi e, mentre Hollywood è passata e si è trasformata in un business tentpole di letteratura per bambini (dal Harry Potter film per il twlight serie attraverso innumerevoli successi di fumetti), quale film per adulti ci ha regalato qualcosa di simile al meraviglioso tocco di Payne lateralmente? Si dice che il film, realizzato per 16 milioni di dollari, abbia incassato oltre 85 milioni di dollari al botteghino internazionale e abbia persino generato un remake giapponese. Eppure, cinque anni e niente. Ma il film vive ancora per me; nulla cattura il mio cuore come Giamatti nei panni di Miles, o quei vigneti immersi nel sole della California, o quel momento solitario sotto il portico di una mega-azienda vinicola quando Miles ’; il telefono squilla e l'ultimo e ultimo rifiuto del suo libro arriva come un pugno ventoso, o il modo in cui il dolore si trasforma mentre Miles viene spinto a versargli un intero vaso di Merlot sul viso, o persino la grande scena in cui Miles va recupera il portafoglio del suo compagno dalla camera da letto di una cameriera sessualmente generosa. Guardando indietro, è difficile non perdere un film come questo; la commedia americana per adulti è scomparsa e scomparsa? Guardando indietro adesso, lo era lateralmente la fine di qualcosa?


Di Alexander Payne lateralmente

lucy liu luke cage

In precedenza:
23. Città tranquilla di Aaron Katz
22. Apprezzamento reciproco di Andrew Bujalski
21. Frownland di Ronald Bronstein

20. Maria Antonietta di Sofia Coppola
19. Up The Yangtze di Yung Chang
18. piattaforma di Jia Zhang-Ke
17. Tarnation di Jonathan Caouette
16. Lilya 4-Ever di Lukas Moodysson
15. Lontano dal paradiso/ Non sono lì di Todd Haynes

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers