Il miglior film nuovo per tutte le principali piattaforme di streaming ad aprile 2019

'Confine'



Netflix può attirare la maggior parte dell'attenzione, ma non è certo uno sportello unico per i cinefili che stanno cercando di trasmettere film essenziali classici e contemporanei. Ciascuna delle principali piattaforme di streaming - e ce ne sono sempre di più - si rivolge alla propria nicchia di ossessivi cinematografici. Dalla rilassante tariffa horror su Shudder, ai successi esoterici (ma imperdibili) del festival sul nuovo OVID.tv, la guida mensile di IndieWire metterà in evidenza il meglio di ciò che accadrà in tutti i principali siti di streaming, con un occhio verso titoli esclusivi e funzionalità bonus che potrebbero aiutare i lettori a decidere quale di questi servizi è giusto per loro.

Ecco il meglio del meglio per aprile 2019.



AMAZON PRIME



Amazon Prime è diventata la piattaforma più affidabile per l'accesso in streaming esclusivo a film indie e stranieri entusiasmanti. Netflix potrebbe ricevere 'Infinity War', ma Amazon Prime ottiene 'Shoplifters'. Netflix potrebbe ottenere 'Solo', ma Amazon Prime ottiene 'Cold War'. E quando Disney + viene avviato e la Mouse House non consente più a Netflix di trasmettere in streaming i suoi film di successo, Amazon Prime continuerà a godere della sua relazione monogama con distributori come A24 e (ovviamente) Amazon Studios.

Nonostante quel preambolo, questo potrebbe non essere il migliore mese per evidenziare ciò che Amazon Prime porta sul tavolo, poiché la sua gamma di aprile non è così robusta come al solito. Certo, gli abbonati potranno godere di molti degli stessi film che stanno arrivando anche a Hulu (una serie di film classici di Bond e le magnifiche 'Stories We Tell' di Sarah Polley, solo per citarne alcuni), ma non c'è un titolo straordinario questo evidenzia davvero ciò che Amazon Prime ha da offrire. Oltre al 'Club del libro', ovviamente, che dovrebbe essere guardato a casa solo se non sarai su un aereo in qualsiasi momento nei prossimi sei mesi.

“Mid90s” (2018)



E questo ci lascia con 'Mid90s' di Jonah Hill, un esordio sottile ma pieno di sfumature, sentito e promettente che fa cadere una tipica storia di maturità in una sottosezione molto particolare della cultura dello skateboard di Los Angeles. Il giovane Sunny Suljic è fantastico come un ragazzino di 13 anni che si imbatte in un gruppo di pattinatori locali, e Lucas Hedges è rivelatore giocando contro il tipo come il fratello maggiore represso emotivamente del protagonista.

Disponibile per lo streaming il 18 aprile.

dodici e trenta film

IL CANALE DI CRITERIO

The Criterion Channel

Criterio

Questo mese vede il lancio molto atteso di Criterion Channel, che si sta alzando come una fenice dalle ceneri di (il caro defunto) FilmStruck. E, davvero, da dove dovremmo anche iniziare 'allowfullscreen =' true '>



Di tutti gli incredibili film che arrivano su Criterion Channel, il film d'esordio di Sofia Coppola merita un'attenzione speciale a causa del modo in cui la piattaforma di streaming sta scegliendo di presentarlo. Continuando una delle migliori caratteristiche di FilmStruck, Criterion Channel offrirà agli abbonati la possibilità di godere della piena esperienza di Criterion su alcuni titoli selezionati ogni mese e 'The Virgin Suicides' è uno dei primi film a ricevere quel trattamento di lusso. Questo brillante adattamento di Jeffrey Eugenides ha stabilito la singolare capacità di Coppola di trasformare il privilegio annoiato in qualcosa di inaspettatamente profondo, e su Criterion Channel potrai goderti interviste esclusive con il cast e la troupe, il documentario di Eleanor Coppola sulla realizzazione del film, e anche il cortometraggio di Coppola 'Lick the Star'.

Disponibile per lo streaming il 24 aprile.

A MONTE

Hulu potrebbe essere noto per la sua lista televisiva, ma ha tranquillamente accumulato una scaletta di film che è in grado di rimanere competitivo con artisti del calibro di Netflix e Amazon (quest'ultimo dei quali condivide molti degli stessi titoli che arrivano a Hulu ogni mese). Hulu è stata anche in grado di intascare una manciata di esclusive scelte. Ad aprile, ad esempio, è l'unico servizio di streaming in cui puoi trovare 'The Shining' di Stanley Kubrick, poiché Netflix ha perso la licenza per il classico dell'orrore poco dopo la stagione di Halloween. E con il 'Barton Fink' dei fratelli Coen, che crea almeno due capolavori gelidi che non puoi trasmettere in streaming da nessun'altra parte questo mese. Ma la nuova aggiunta più eccitante alla formazione di Hulu è qualcosa di un po 'più strano …

“Border” (2018)



Ecco cosa ha detto Eric Kohn di IndieWire a proposito di 'Border' di Ali Abbasi, una sensazione di Cannes che in seguito ha guadagnato un posto nella lista di Kohn dei migliori film dell'anno scorso:

In un primo momento, “; Border ”; è la storia di una donna ostracizzata di nome Tina (Eva Melander), che lavora in un remoto porto svedese dove annusa il contrabbando, e molto tempo fa ha accettato di essere stata ostracizzata a causa del suo aspetto insolito. Ma questa non è la tua brutta storia di anatroccolo nella media. Mentre il film traccia un percorso verso la sua crescente fiducia in se stesso, arriva a una scena di sesso così inaspettata e ridicola che trasforma immediatamente il film in una fiaba oscura. Il secondo sforzo del regista di origini iraniane Ali Abbasi (dopo il 2016 'Shelley', scritto dall'autore del romanzo sui vampiri svedese 'Let the Right One In', Let the Right One In, ”; costruisce una premessa così insolita che rischia di trasformarsi in bizzarra inanità, ma Abbasi fonda la narrazione in una base emotiva anche mentre vola via dalle rotaie. In questo modo, “; Border ”; diventa un esame complesso e incline al genere della politica dell'identità con al centro la prestazione affascinante di Melander. Questa insolita e imprevedibile storia d'amore è uno dei grandi protagonisti della conversazione dell'anno.

Disponibile per lo streaming il 24 aprile.

baldacchino

Kanopy continua ad essere un amante del cinema più generoso, poiché il servizio di streaming attinge alla biblioteca e ai sistemi universitari americani per fornire un accesso totalmente gratuito (senza costi, senza pubblicità) al cinema classico e contemporaneo essenziale. L'esistenza di Kanopy può sembrare una manna dal cielo, e vale la pena celebrarla anche quando il servizio aggiunge film che puoi già pagare per altre piattaforme (ad esempio successi A24 come “; Hereditary ”; e “; Eighth Grade ”;). Altri Kanopy cruciali aggiungono questo intervallo di mesi dai classici di Hollywood ('Chinatown'), alle indie sottostanti (Suzannah Herbert e Lauren Belfer 'S “; Wrestle').

“; The Criminal ”; aka “; Concrete Jungle ”; (1960)



Ma un angelo prende le ali ogni volta che un film di Joseph Losey viene reso disponibile per lo streaming online, e così 'Concrete Jungle'. ottiene il vantaggio questo mese. Uno sguardo teso e jazz nel mondo sotterraneo di Londra, il film vede Stanley Baker nei panni di un ladro che viene beccato dopo una rapina, ma si rifiuta di dire al resto della sua banda dove ha nascosto il bottino (anche dopo che hanno rapito la sua ragazza). Losey, che ha diretto 'Il Servo'. e “; tempo senza pietà ”; allo stesso tempo, era al culmine dei suoi poteri, e si vede in ogni inquadratura senza fiato di questo spietato dramma criminale.

MUBI

È sempre un ottimo momento per essere un abbonato MUBI, poiché il servizio è stato a lungo il servizio di streaming più curato per gli amanti del cinema. Questo mese, MUBI sta dando una spinta al completamento integrando il loro consueto programma rotante di 30 film con una collezione permanente che raccoglierà lavori imperdibili da nuovi autori, luminari affermati e il crescente elenco di MUBI di acquisizioni di tutti i diritti (come Stephen Notevole documentario di Nomura Schible 'Ryuichi Sakamoto: Coda'. Coda. ”;

“; Bastards ”; (2013)

Il nuovo sistema di valutazione netflix fa schifo



In celebrazione di Claire Denis ’; “; alta vita ”; MUBI sta trasmettendo in streaming due dei film straordinari dei registi francesi, 'White Material'. e “; bastardi. ”; Mentre il primo ha ricevuto una buona dose di attenzione nel corso degli anni e può essere visto sul canale Criterion, il secondo (e più conflittuale dei film) è stato trascurato. Un racconto di vendetta ellittico e spietato che riff su Kurosawa 'The Bad Sleep Well'. ma con una svolta violenta, Bastardi ”; è un'opera ardente che illustra Denis ’; regalo singolare per la poesia oscura.

Disponibile per lo streaming del 14 aprile

OVID.tv

OVID.tv, lanciato il mese scorso, si autodefinisce come uno sforzo collaborativo senza precedenti di otto tra i più importanti distributori indipendenti di film negli Stati Uniti. ”; E mentre resta da vedere se questo sforzo sarà abbastanza di un vantaggio per guadagnare al servizio una base di fan devoti in uno spazio sempre più competitivo, ha permesso a OVID di esplodere dal cancello come un modo prezioso (ed economico) per dedicarsi i cinefili per rintracciare emozionanti film contemporanei che potrebbero aver suonato solo sul circuito del festival.

La scaletta di questo mese include il vincitore di Rotterdam di Huang Ji 'Egg and Stone', Egg and Stone, 'rdquo; Pierre Godeau 'Adéle Exarchopoulos - Il dramma della prigione' Down by Love, 'rdquo; su una detenuta che si innamora del suo guardiano, e lo straordinario incantesimo di Ward Off the Darkness di Ben Rivers e Ben Russell.

Happy Hour ”; (2015)



Il miglior film che arriverà a OVID questo mese è Happy Hour di Ryusuke Hamaguchi. 'Happy Hour' dura cinque ore, ma sembra solo molto fino a quando non inizi a guardarlo. Questa delicata opera domestica si addentra nella vita di quattro donne di mezza età a Kobe, in Giappone, incrociando le loro banalità quotidiane in un ricco mosaico che si estende come il tipo di cosa che farebbe Mikio Naruse se fosse vivo in un'età senza limiti di video digitale.

Il film è avvincente dal momento in cui inizia, lo squisito cast di attrici di Hamaguchi che crea un legame tangibile che ti convince immediatamente della loro storia di 25 anni. Ognuno di loro rende gli altri più credibili. Questi personaggi lavorano tutti attraverso le proprie cose (uno sta cercando il divorzio, un altro sta lottando per accogliere sua suocera, e così via), ma ci stanno lavorando nello stesso modo in cui lo facciamo tutti: Silenziosamente, come se cercasse di mettere su uno spettacolo mantenendo la maggior parte di loro nascosti dietro una tenda. Passando da un set eccezionale all'altro, 'Happy Hour'. ci dà il tempo di scoprire la differenza tra sentimento ed espressione. Alla fine, anche i momenti più fugaci e ordinari sembrano contenere interi mondi.

Disponibile per lo streaming il 19 aprile.

NETFLIX

Netflix sta aggiungendo una vasta gamma di nuovi titoli alla sua libreria di streaming questo aprile, da classici americani certificati come 'ldquo; Deliverance'. ai più recenti favoriti di culto come 'The Fifth Element'. ”; Ma la cosa più eccitante dell'ultimo raccolto di film della piattaforma è il modo in cui indicano Netflix come un deposito per il cinema straniero essenziale che altrimenti non sarebbe stato disponibile per un così vasto pubblico di spettatori americani. Da un capolavoro molto affermato come Lee Chang-dong 'Burning', Burning, ”; che ha ricevuto una lunga ma limitata serie teatrale, per il vincitore di Locarno 'A Land Imagined', 'rdquo; che sta andando direttamente dal circuito del festival al mondo dello streaming, Netflix sta diventando una preziosa rete di sicurezza per nuove tariffe internazionali. Non è un sostituto per vedere questi film sul grande schermo, ma forse la loro disponibilità susciterà un rinnovato interesse per i film sottotitolati e ispirerà le persone a cogliere l'occasione per la prossima sensazione di Cannes che arriva in città.

“Burning” (2018)



Esistono due tipi di cinefili: quelli che hanno visto 'Burning', 'Burning'. e quelli che non hanno avuto accesso alla sua corsa teatrale lo scorso autunno, e probabilmente sono stufi di sentire parlare del suo splendore gelido. Il capolavoro di Lee Chang-dong - che ha superato il sondaggio della critica di IndieWire come miglior film del Festival di Cannes 2018, ha ottenuto il punteggio più alto nella lunga storia della griglia della critica annuale di Screen Daily e poi si è rivelato troppo bello per una nomination agli Oscar - è stata una cosa sfuggente in questo mondo moderno di contenuti in streaming e brevi finestre teatrali. Ma ora, nelle parole immortali di Sam Rosen, l'attesa è finita: uno dei migliori film di questo decennio decrescente sta arrivando su Netflix.

Adattato da una storia di Haruki Murakami intitolata 'Barn Burning', ”; che è stato pubblicato per la prima volta in The New Yorker nel 1992 (e può essere letto nella sua interezza qui), 'Burning'. è scatenato da un incontro apparentemente innocente tra due sconosciuti rinati. Lee Jong-su (Yoo Ah-in) è una giovane scrittrice senza meta la cui esistenza senza radici viene capovolta dopo essere imbattuto nell'ex compagno di classe Shin Hae-mi (nuovo arrivato Jeon Jong-seo), una bella donna che è stata resa irriconoscibile da tempo, esperienza e alcuni interventi di chirurgia plastica di prim'ordine. I due riaccendono rapidamente la loro vecchia amicizia - e accendono la notizia di una nuova storia d'amore - prima che Hae-mi chieda a Jong-su di dare da mangiare al suo gatto mentre parte per una missione spirituale in Nord Africa.

Questo è quando le cose iniziano a diventare strane. Tanto per cominciare, Jong-su non riesce a trovare alcuna prova di un gatto che vive nell'appartamento angusto di See, nell'Hae-mi. E poi … c'è Ben. Hae-mi potrebbe essere andato in quel viaggio per ritrovarsi, ma lei ritorna con un uomo al seguito. E non solo qualsiasi uomo, ma The Walking Dead ”; la star Steven Yeun, che interpreta un pezzo elegante, ricco e misterioso, che afferma di non aver mai pianto e confessa una dipendenza per tutta la vita da un incendio doloso. L'oscurità nascosta rende la sua atmosfera di Gatsby solo più sexy; Jong-su non ha mai possibilità. Ma quando Hae-mi scompare all'improvviso, il nostro eroe a bocca aperta inizia a sospettare che i segreti di Ben possano essere più sinistri di quanto si aspettasse.

Mentre il film usa il materiale originale di Murakami come più un punto di partenza che un riferimento, i fan dello scrittore sanno meglio che aspettarsi un thriller convenzionale. Lee - consegna il suo primo film da 'Poetry'. è uscito otto anni prima - fa bene a questo presupposto e poi alcuni, il regista disimballando una semplice premessa in un ritratto brillante e accattivante delle frustrazioni della classe operaia, e trasformandolo in un film essenziale come qualsiasi cosa tu trovi su Netflix.

Disponibile per lo streaming del 29 aprile.

BRIVIDO

Il miglior (e unico) servizio di streaming premium al mondo in esclusiva per la tariffa di genere sta offrendo un altro valido programma per i maestri dell'orrore, aggiungendo una collezione eterogenea di classici come 'The Haunting of Hell House' di John Hough e 'The Fly' di David Cronenberg, insieme ad altri successi recenti come 'Cloverfield' e 'Dead Silence' di James Wan stanno anche aggiungendo l'immortale '3 donne' di Robert Altman perché non puoi mai vedere quel film troppe volte o in troppi modi diversi.

“; Most Beautiful Island ”; (2017)



Un debutto breve, stressante e assolutamente affascinante che trasforma l'esperienza degli immigrati nella roba di un primo psicodramma Polanski, 'L'isola più bella'. è stato un degno vincitore del Gran Premio della giuria SXSW per il miglior film narrativo e potrebbe rivelarsi un momento decisivo per un nuovo grande talento: l'attrice spagnola Ana Asensio non solo ha scritto, diretto e prodotto questo denso thriller metropolitano, ma appare anche in quasi ogni fotogramma.

re kylo ren

Sarebbe criminale rivelare troppo su ciò che accade al suo personaggio, un'immigrata di Manhattan che sta lottando per farsi una vita nella grande città e per la notte più lunga della sua vita, ma è emozionante guardare il l'ansia del neo-realismo mentre lentamente sanguina in qualcosa che ricorda la suspense della sequenza dell'orgia da Eyes Wide Shut. Creando un lucido senso della realtà solo in modo da poterlo contaminare con un malvagio perno verso la follia, il film di Asensio crea una visione della vita degli immigrati in America (e il suo valore) che è ancora più urgente per come usa gli elementi di genere per esagerare l'esperienza. La gente dovrebbe ancora parlare di questo, che è tanto strano quanto attuale. Leggi la recensione completa di IndieWire qui.

Disponibile per lo streaming il 22 aprile.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers