Il trailer di 'The Big Sick': perché è ancora possibile rovinare un film basato su una storia vera

'The Big Sick'



Amazon Studios

Avvertenza: il seguente articolo può contenere o meno spoiler per 'The Big Sick'. '&Hellip; È difficile dirlo con certezza.



Emily Gordon ha un problema: non riesce a smettere di rovinare il suo nuovo film. Dà letteralmente il finale ogni volta che esce di casa. Ma non è tutto: rivela informazioni cruciali sulla trama con ogni intervista, ogni tweet e ogni post di Instagram. Sembra proprio che non riesca ad aiutare se stessa. Non è che Gordon vuole per rendere più difficile alle persone il divertimento di 'The Big Sick', ”; è solo che lei ha scritto una storia autobiografica che dipende dalla questione se vive o muore, e quindi il semplice fatto della sua esistenza continua in qualche modo dà via il finale.



Ma se Emily Gordon ha un problema, è un buon problema. La sua costante presenza su questa bobina mortale si è evoluta da una realtà banale a uno spoiler importante perché 'The Big Sick'. è davvero fottutamente fantastico e - se c'è ancora il più piccolo quark di giustizia subatomica lasciato in questo pazzo mondo - tutti vorranno andare a vederlo nei cinema quando Amazon lo distribuirà quest'estate.

La commedia romantica più divertente ed emotivamente più tenera che Judd Apatow non abbia mai realizzato (non l'ha semplicemente prodotta), il breakout Sundance drammatizza la serie selvaggia di eventi accaduti dopo che Gordon incontrò per la prima volta Silicon Valley ”; la star Kumail Nanjiani, che ha scritto la sceneggiatura e recita nel film. Tutto è andato giù qualche anno fa, quando Nanjiani era ancora un emergente stand-up a Chicago, e il loro corteggiamento era praticamente la classica storia di ragazzo incontra ragazza (la ragazza è interpretata da Zoe Kazan), ragazzo e ragazza hanno un sacco di sesso e come l'altro, il ragazzo in qualche modo trascura di dire alla ragazza che la sua famiglia pakistana amorevolmente severa non gli permetterebbe mai di sposare qualcuno bianco, la ragazza lo scopre e si rompe con il ragazzo, la ragazza cade in un coma improvviso e il ragazzo - con un il piccolo aiuto dei genitori ansiosi della ragazza, che assomigliano sospettosamente a Ray Romano e Holly Hunter, è costretto a capire quali siano le sue priorità. Oggi (avviso spoiler?), La ragazza è viva e il ragazzo è suo marito.



Ancora meglio di quanto tu abbia mai sentito (e, grazie alla crescente disumanità del nostro sistema sanitario, anche più rilevante di quanto potesse essere stato in passato), 'The Big Sick'. è il tipo di film che potrebbe spingere il suo protagonista verso la celebrità, galvanizzare un paese che è fratturato dal razzismo e dalla xenofobia e fare un sacco di soldi nel processo. Inoltre, il fatto che il film sia basato su una storia vera fornisce al suo distributore, Lionsgate, il raro tipo di innegabile gancio che il marketing non può comprare e le recensioni entusiastiche non possono offrire. Quando le persone dicono ai loro amici di andare a vederlo - e lo faranno - ogni raccomandazione senza fiato inizierà con le parole 'Questo è effettivamente accaduto.'

Certo, questo non è molto rivelatore in sé e per sé, non ti dice esplicitamente come finisce la storia (fanno anche film su persone morte), ma 'The Big Sick'. sembra suggerirlo semplicemente sapendo qualcosa di non-fiction tende ad avere un impatto significativo sulle aspettative e / o sull'esperienza di uno spettatore. (A suo merito, il trailer riconosce che il film è basato su una storia vera nei suoi momenti di apertura.) La natura esatta di quell'impatto è difficile da analizzare, ma è affascinante vedere con quanta delicatezza il film e lo studio provano a infilare l'ago tra divertimento e calvario. Di fronte a uno strano dilemma che le persone dietro artisti del calibro di 'Sully' Sully ”; e “; il social network ”; mai avuto a che fare, sia i narratori che lo studio si sono trovati di fronte a una domanda bizzarra: puoi rovinare una storia vera?

Questa è una domanda retorica, ma la risposta è sicuramente 'sì'. Anche i documentari possono essere viziati: quante recensioni di “; tickled, ”; per citare solo un esempio, sono stati condotti dei disclaimer su come i colpi di scena selvaggi del film sono stati vissuti in prima persona? Questa è un'altra domanda retorica, ma la risposta è 'tutti loro'. Cosa c'è di così interessante in un film come The Big Sick, ”; tuttavia, è quello lavorando partendo dal presupposto che tu può rovinare una storia vera, alla fine apre le porte alla questione molto più interessante del fatto che tu sia o no dovrebbero.

Questo articolo continua nella pagina successiva.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers