Criticwire classico della settimana: '8 1/2' di Federico Fellini

Di tanto in tanto sulla rete Criticwire arriva un film più vecchio
individuato per l'attenzione. Questo è il
Criticwire
Classico della settimana
.

'8 1/2'
Dir: Federico Fellini
Media del filo critico: A +

Il passaggio di Federico Fellini da drammi fortemente influenzati dai neorealisti a film più idiosincratici e carnevaleschi che hanno definito il suo lavoro è iniziato nel 1960 con 'La Dolce Vita', probabilmente il suo film più grande e influente. Quel cambiamento è stato cementato con il suo prossimo film (e probabilmente l'unico serio sfidante al primo posto di 'La Dolce Vita'), '8 1/2'. Uno dei migliori film mai realizzati sul cinema, è allo stesso tempo critico nei confronti del suo regista importanza e infantilità e celebrativo delle possibilità del medium.




Marcello Mastroianni interpreta forse il suo ruolo definitivo come Guido Anselmi, un acclamato regista italiano che cerca di riposare in una spa mentre si destreggia con le sue ansie per i suoi problemi coniugali ed extraconiugali, le sue difficili e impegnative relazioni con il suo produttore, scrittore e cast, il suo passato e il suo prossimo film. Si sposta avanti e indietro tra la realtà, le fantasie delle donne idealizzate e i suoi misfatti passati. Inoltre, teme che la sua creatività si stia esaurendo e che il suo nuovo film sia poco più che idee sconnesse.

Mastroianni è allo stesso tempo soave e stanco come Guido, un uomo che sente la triste, estenuante verità della mezza età mentre soffre ancora di un senso infantile di diritto e indecisione. Eppure '8 1/2' non è un film stanco, ma infinitamente inventivo, sia che siamo nella folle fantasia di Guido di gestire il suo stesso harem o di rivisitare il doloroso ricordo d'infanzia di essere stato sorpreso mentre guardavo una danza prostituta; le visioni ripetute mostrano quanto Fellini abbia collegato con attenzione la fantasia del primo all'esperienza formativa del secondo. E oltre a Mastroianni e all'eccellente cast di supporto (Anouk Aimee, Claudia Cardinale), Fellini raccoglie i perfetti collaboratori, dalla gioiosa colonna sonora del compositore Nino Rota all'elegante macchina da presa del direttore della fotografia Gianni Di Venanzo. Raramente è un film sulle ansie personali di un uomo e vizi così divertente.

veri e propri spoiler stagione 3 detective

Altri pensieri dal Rete Criticwire:

Joe Bendel, Libertas Film Magazine

Kathy Griffin Fallout

Aimee è davvero una meraviglia in '8 1/2'. Allo stesso modo, Claudia Cardinale abbatte il tetto con la sua apparizione tardiva come Claudia, la stella del cinema glamour con la quale Anselmi ha una storia ambigua. Anche se relativamente poco entusiasta tra un cast di giganti, Rosella Falk porta un vantaggio intelligente e intrigante nel film come Rosella, la Anselmis ’; amico di famiglia e consigliere. Tuttavia, è Marcello Mastroianni che fissa e definisce il film. In un certo senso, è facile trascurare la sua interpretazione poiché viene spinto passivamente e trascinato da un episodio all'altro. Eppure, in scene silenziose, come la sua pseudo-confessione a Claudia e il suo confuso tentativo a tarda notte di preservare il suo matrimonio, il lavoro di Mastroianni è fortemente diretto e onesto. Leggi di più.


Dustin Chang, Twitch Film

Cosa posso dire? Il finale in cui ognuno della tua vita - reale o immaginato, celebra la tua vita, arriva a me ogni volta che lo guardo. Uno dei migliori film di tutti i tempi.

Altri pensieri dal web:

trailer di ritorno di Julia Roberts

Roger Ebert, RogerEbert.com

Tutte le immagini (reali, ricordate, inventate) si uniscono in uno dei film più strettamente strutturati realizzati da Fellini. La sceneggiatura è meticolosa nella sua costruzione - e tuttavia, poiché la storia parla di un regista confuso che non ha idea di cosa voglia fare dopo, '8 1/2' stesso viene spesso descritto come il flap di un regista senza un piano. 'Che cosa succede', chiede un critico basato sul Web, 'quando uno dei registi più rispettati del mondo esaurisce le idee, e non solo in un modo ordinario, ma un maiale intero, così lontano che ha effettivamente realizza un film su se stesso che non è in grado di fare un film? ”Ma“ 8 1/2 ”lo è non un film su un regista che non ha idee: è un film pieno di esplosioni. Guido non è in grado di fare un film, ma Fellini evidentemente non lo è. Leggi di più.

J. Hoberman, The Village Voice

Tuttavia, i decenni successivi hanno portato alla luce un diluvio di capolavori fasulli e, al confronto, Fellini regge piuttosto bene. “8 1/2' può essere leggero, ma la sua struttura è ispirata. Il regista non è mai stato più fluido di quanto non fosse qui, guidando il pubblico attraverso una serie di superbi set: l'incubo di ingorghi del traffico di apertura, la fantasia dell'harem, il cocktail party e il timido; conferenza stampa sul lotto del film, l'anello del circo inquietante e inimitabile fine. L'incrocio tra fantasticheria, sogno e realtà di Fellini è senza soluzione di continuità e standard. E come 8 1/2è stato realizzato prima che il suo stile si gonfiasse alle dimensioni di DeMille, i suoi trucchi da compagnia - uccidendo tutto il suono tranne l'ululato del vento o dolly la telecamera attraverso una folla di ciao- sibilanti doccioni - dovevano ancora indurirsi in tic manieristi. Leggi di più.

Jonathan Rosenbaum, The Chicago Reader

Se quello che sai di questo film esuberante e rispettoso di se stesso deriva dalle sue innumerevoli imitazioni inferiori (da Alex in Wonderland e The Pickle di Mazursky a Stardust Memories di Allen a All That Jazz di Fosse), devi a te stesso vedere l'esilarante, inventiva inventata di Federico Fellini originale - una commedia espressionista, da circo, sulla complessa vita mentale e sociale di un grande regista (Marcello Mastroianni) bloccato per un soggetto e il mondo frenetico che lo circonda. È l'ultima foto in bianco e nero di Fellini, e presumibilmente la cosa più bella e inventiva che abbia mai fatto, sicuramente più divertente di qualsiasi cosa abbia fatto da allora. Leggi di più.

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers