Le 13 migliori performance di Ethan Hawke - IndieWire Critics Survey

Ogni settimana, IndieWire pone una manciata selezionata di critici cinematografici a due domande e pubblica i risultati lunedì. (La risposta al secondo, 'Qual è il miglior film al cinema in questo momento?' Si trova alla fine di questo post.)



Ethan Hawke sta vivendo un inferno di un anno e su entrambi i lati della telecamera. Dopo aver iniziato l'estate con una svolta profondamente commovente in 'First Reformed' di Paul Schrader, la sta concludendo con un ruolo fondamentale nella commedia romantica di Jesse Peretz, 'Juliet, Naked'. E come se ciò non bastasse, il ragazzo ha anche scritto e ha diretto un biopic musicale sulla tarda leggenda country-western, Blaze Foley, che sta appena iniziando ad espandersi in tutto il paese.

In omaggio alla lunga e irrequieta carriera di Hawke, il sondaggio di questa settimana ha chiesto ai critici di scegliere il loro preferito dei suoi spettacoli fino ad oggi.



Clint Worthington (@alcohollywood), Conseguence of Sound, Alcohollywood



Ethan Hawke è una creatura curiosa; non c'è quasi nessuno che possa svignarsela tra roba da arthouse e schlock da studio ('Getaway', 'Daybreakers') così facilmente come lui, ed è allettante scegliere qualcosa come 'Predestination' o il suo piccolo ruolo in 'Valerian' per il puro faccia tosta di esso. E voglio evitare Linklater, soprattutto perché non riesco a sceglierne solo uno 'Prima
film da scegliere; è così singolarmente brillante in tutta la trilogia. Per questo motivo, devo atterrare su Hank dal film mozzafiato di Sidney Lumet, 'Prima che il diavolo sappia che sei morto', lo sfortunato fratello nella testa del disperato finanziere di Philip Seymour Hoffman.

Hawke viene spesso sellato da interpretazioni di uomini eterosessuali sottovalutati insieme a grandi attori appariscenti ('Training Day', chiunque 'allowfullscreen =' true '>



Non sono sicuro del motivo per cui ci sia voluta questa incredibile intervista con Stephen Colbert per farmi capire, ma Ethan Hawke è uno dei miei attori preferiti. Dai suoi primi lavori in 'Dead Poets Society' al capolavoro metafisico di quest'anno 'First Reformed', il ragazzo trasuda semplicemente passione e verve mentre si immerge completamente in una vasta gamma di progetti di recitazione, sia dentro che fuori dallo schermo. 'Before Trilogy' è la mia trilogia cinematografica preferita, e mentre è quasi impossibile per me classificare quale capitolo della storia di Celine e Jesse è il film più forte in assoluto, penso che la performance di Hawke in 'Before Midnight' sia la più matura e complessa.

C'è una comodità che Hawke e Julie Delpy hanno l'uno con l'altro, una chimica che mette in risalto il meglio dell'altro attore / personaggio, anche - forse particolarmente-quando sono sparring verbale. Penso che questo sia il motivo per cui la lunga scena della camera d'albergo in 'Before Midnight' è così angosciante ed emotivamente pesante - abbiamo passato anni ad innamorarci di questi personaggi che si stanno innamorando l'uno dell'altro, quindi una minaccia alla loro relazione sembra una minaccia per amare se stesso. In questo, il trio di Delpy, Hawke e Richard Linklater ha catturato la meravigliosa trascendenza della normale connessione e conversazione umana: risate e discussioni, sguardi e gesti. Nella scena finale, quando un Jesse esasperato dice a Celine, “se vuoi il vero amore, allora è così. Questa è la vita reale. Non è Perfetto, ma è vero, 'Penso che Hawke-as-Jesse parli anche a noi (il pubblico), ricordandoci che il cinema, nonostante tutte le sue illusioni e fantasie, ha la capacità di rivelare e redimere la realtà stessa.

Katie Holmes sesso

Rob Thomas (@ robt77), Madison Capital Times



Sto tradendo un po 'nella scelta 'Prima di mezzanotte', ' perché gran parte di ciò che rende grande quella performance è ciò che Hawke ha costruito in aggiunta alle esibizioni nei due precedenti 'Prima' pellicole. Siamo diventati così innamorati del Jesse chiacchierone, divertente e filosofico dei primi due film che ci vuole un po 'di tempo per renderci conto che c'è qualcosa di un po' compiaciuto e soddisfatto di sé sull'ultima versione. Le conversazioni walk-and-talk con Celine non sembrano abbastanza organiche come una volta. Dove una volta Jesse usava il suo dono del linguaggio per cercare di capire se stesso e il mondo, nell'ultima discussione sulla camera d'albergo usa il linguaggio per offuscare ed equivocare.

Hawke sembra apprezzare la possibilità di rivelare un'oscurità (e, più significativamente, una debolezza) in un personaggio che ha creato tale benevolenza da parte del pubblico. Quella performance, per me, simboleggia il modo in cui Hawke ha abilmente fatto il passaggio da un giovane attore serio a un attore di mezza età che sembra cercare ruoli che complicano la sua vecchia immagine da bravo ragazzo.

Millicent Thomas (@MillicentOnFilm), Social Editor presso Screen Queens

Di recente ho scritto un pezzo per Screen Queens su ciò che 'Prima dell'alba' di Richard Linklater mi ha insegnato sull'amore, quindi è appropriato. Penso che Ethan Hawke offra una performance così sottile e autentica in quel film, che difficilmente puoi dire che c'è una sceneggiatura. La chimica tra lui e Julie Delpy è semplicemente perfetta, e per questo motivo, sono convinto che abbia dato una delle sue migliori esibizioni. Per non dire che non è eccezionale in praticamente tutto, siamo onesti.



Hoai-Tran Bui, (@htranbui), / Film

Potrei essere di parte perché 'Before Sunset' è uno dei miei film preferiti di tutti i tempi. Ma questo film di Richard Linklater resiste alla prova del tempo in parte a causa della prestazione naturale e discreta di Ethan Hawke. Dopo 'Before Sunrise', sapevamo che Jesse Wallace di Hawke era un giovane pretenzioso, leggermente arrogante, ma nove anni hanno aggiunto un'aria di malinconia al personaggio di cui ci siamo innamorati nel primo film 'Prima'. Ancora leggermente pretenzioso, Jesse è ora un guscio disilluso del suo ex sé la cui stanchezza si manifesta sul suo stesso volto (il viso più sottile e gli zigomi più prominenti aiutano). Ma quando fissa Celine di Julie Delpy, tutto il suo corpo si illumina di vertigini e anticipazione.



C'è una spontaneità nell'esibizione di Hawke in 'Before Sunset' che ti aiuta ad assecondare il ritmo di 'Before Sunset' e una vulnerabilità al suo personaggio che ti fa appendere a ogni parola che scambia con Celine. Potrebbe non avere la vistosità del suo turno in 'Training Day' né il potere tormentato della sua interpretazione in 'First Reformed', ma alla fine sembra reale - come Jesse Wallace è un uomo in carne e ossa e rimpianti. Quindi, quando Jesse ammette cupamente: 'Mi sento come se qualcuno mi toccasse, mi dissolverei in molecole', gli credo.

Carlos Aguilar (@Carlos_Film) Libero professionista per The Wrap, MovieMaker Magazine, Remix

“; Prima del tramonto ”; il secondo film nella trilogia squisitamente scritta di Linklater, mostra Jesse di Ethan Hawke nella sua forma più incerta. Nove anni di età adulta e la sua giusta dose di delusioni hanno logorato la giovane fiducia che trasuda nel primo film, mentre la sicurezza quotidiana vista nel terzo episodio deve ancora arrivare. Jesse nel 2004 ha raggiunto il successo con il suo romanzo e si è trasformato da un vivace zaino in spalla in un autore che indossa abiti. Riunione con Céline (Julie Delpy); tuttavia, risveglia in lui una speranza che ci possa essere ancora la possibilità di essere felici e non chiedersi cosa potrebbe essere stato per altri nove anni. Anche se il suo aspetto fisico è cambiato, la passione di Jesse per la spontaneità rimane intatta. Lui, come i film, è a una svolta fortuita. In “; Before Sunset ”; Hawke cattura ancora una volta il suo carattere ingenuo e le qualità da ragazzo, ma questa volta con un vantaggio concesso dalla maturità. Questo Jesse è in un limbo emotivo che è affascinante da guardare, perché il loro amore non è più una notte, ma non è ancora su un terreno solido.



Don Shanahan (@casablancadon), ogni film ha una lezione

Forse è stato quando ha compiuto 40 anni nel 2010, ma Ethan Hawke è rapidamente maturato personalmente e artisticamente davanti ai nostri occhi. Rispetto ad altri artisti nati nello stesso 1970, Ethan Hawke sarebbe potuto facilmente diventare un altro bambino dimenticato come Ricky Schroeder, un flash-in-the-pad come Chris O'Donnell o un candidato selvaggio come Vince Vaughn. Invece, il suo continuo miglioramento e l'iniziativa di sfidare se stesso gli hanno valso una stima rispettata alla pari con i compagni di 48 anni Matt Damon, Rachel Weisz e Uma Thurman. È passato dall'essere il fervente figlio di poster cinematografici della Generazione X a uno degli attori più stabili e significativi che lavorano oggi.



nancy botwin weeds

La performance cinematografica di Ethan Hawke che mi ha girato di più nel riconoscere questa nuova statura è stata la fiera del festival 2016 di Robert Budreau 'Born to Be Blue'. L'attore ha interpretato la leggenda del jazz Chet Baker in un film biografico non tradizionale ambientato principalmente nel 1966 che segue il trombettista attraverso il suo disastroso crollo e il suo ritorno professionale da ferite, droghe e demoni personali. Hawke eliminò la sua solita loquaciousness rimbalzante portata da Linklater e fece girare un bozzolo ritirato di scomoda e intrappolata sottigliezza per interpretare questo guscio torturato di un uomo con grandezza ancora in lui. Riuscì come nucleo essenziale e la sua dedizione era visibile in ogni scena. Per me, 'Born to Be Blue' rappresenta la sua interpretazione principale più completa fino ad oggi, degna di un Oscar migliore delle nomination di Andrew Garfield e Ryan Gosling nello stesso anno.

Robert Daniels (@ 812filmreviews), 812filmreviews.com

&ndquo; Nato per essere blu. ”; Le esibizioni di Maudlin dei tossicodipendenti nel cinema sono ora un cliché, ma è la natura di porcellana di Chet Baker e Hawke che lo ritrae che è avvincente e unico. Hawke comprende la fragilità che ogni tossicodipendente o ex tossicodipendente cerca di 'medicare'. È abilmente consapevole del bisogno di Baker di essere accettato dai suoi colleghi: Gillespie e Miles Davis, e la paura di aver vinto. Quella conoscenza è sopportata in ogni lampo di dubbio, in ogni pezzo di odio per se stessi, in ogni istanza dell'energia sanguigna dell'artista che Hawke interpreta.



A un certo punto, Baker afferma che l'eroina lo riporta nelle note, e Hawke stesso vive in ogni battito della vita e del subconscio di Baker. Nella fatidica scena in cui l'artista deve scegliere tra metadone ed eroina sappiamo che il finale Baker sceglierà, non solo perché siamo consapevoli della sua vita, ma a causa della miserabile fragilità che Hawke dimostra.

In realtà, anche se sappiamo che alla fine cederà alla sua dipendenza, con un filo di ago speriamo che non cada. La stretta distanza tra speranza e dimissioni è dove prospera la performance di Hawke.

Ethan Warren (@ethanrawarren), Bright Wall / Dark Room

In “; Boyhood, ”; Il personaggio di Hawke inizialmente sembra come se fosse spiacevolmente familiare - il papà impassibile il cui atteggiamento spensierato vacilla al limite dell'abuso emotivo - ma Hawke (che ha avuto una mano forte nella creazione del personaggio e quindi merita almeno tanto credito quanto il suo frequente collaboratore Richard Linklater) si allontana da quel percorso facile e invece scava in profondità per creare questo ritratto di un uomo che è imperfetto ma impegnato a crescere, o per lo meno fare il meglio che può oggi e sperando che sarà in grado per farlo di nuovo domani. I genitori nei film sono così spesso rappresentazioni bidimensionali di idee piuttosto che esseri umani completamente complicati che si fanno strada attraverso una fase della vita che non avrebbero mai potuto prevedere adeguatamente, ma non c'è mai stato un personaggio o una performance che dimostri questa verità essenziale - che per così tanti di noi con bambini, crescere è un viaggio che continua a lungo nella genitorialità, tanto potente quanto accattivante come Hawke.



il 15 17 a Parigi trailer

Ken Bakely (@ kbake_99), freelance per Film Pulse

C'è qualcosa di davvero notevole in ciò che Hawke realizza in 'Fanciullezza' - in particolare, come è in grado di trasmettere un arco di carattere uniformemente avvincente, raffigurante il viaggio graduale di Mason Sr. verso la maturità e la stabilità - mentre riceve relativamente poco tempo. Il consiglio che Mason Sr. impartisce a suo figlio, pezzo per pezzo, è tanto un'affermazione di ciò che sta chiaramente lottando con se stesso, piuttosto che sentirsi idee intenzionalmente distanziate inviate da una figura sporadicamente presente dall'esterno.



Fran Hoepfner (@franhoepfner), Bright Wall / Dark Room

Chiamami una linfa, ma la migliore interpretazione di Ethan Hawke è in 'Boyhood' di Richard Linklater. Il film colma letteralmente il divario tra la frenetica ribellione dei primi Hawke e l'affascinante determinazione del defunto Hawke. Senza dubbio il nucleo emotivo del film il ragazzo letterale che cresce davanti agli occhi del pubblico, ma la crescita di Hawke nel corso del film è davvero la più naturale e non intenzionale. Negli anni trascorsi, è la performance di Hawke - la sua vulnerabilità, il suo stoico ottimismo - che mi rende il più emotivo e nostalgico degli anni in cui l'abbiamo visto crescere sullo schermo.



Joey Keogh (@JoeyLDG), collaboratore alla redazione di Wicked Horror, freelance per Birth.Movies.Death, Vague Visages

Ethan Hawke ha fatto carriera recitando in adorabili schlub, in film di vasta portata come 'Sinister' e 'Maggie's Plan'. La decadenza di 'Boyhood' di Richard Linklater gli ha offerto un'opportunità senza precedenti di mostrare ciò che poteva fare, e come è maturato come attore, grazie ai suoi 12 anni trascorsi davanti alla stessa macchina da presa. Il fatto che sia lui stesso un padre divorziato informa chiaramente la sua interpretazione come il simpatico, ma carente personaggio conosciuto semplicemente (e suggestivamente) come 'Papà'.

Le interazioni di Hawke con i suoi figli sullo schermo sanguinano con una sincerità che può essere creata solo attraverso l'esperienza del mondo reale. È facile immaginarlo parlare con sua figlia come fa con Samantha di Lorelai Linklater, in particolare. Lo vediamo lottare per, anche a volte forzando, una connessione con i suoi figli nei momenti fugaci che ha con loro. C'è una serietà, un dolore molto sentito per la performance di Hawke qui che è stato reso ancora più profondo osservandolo letteralmente invecchiare davanti ai nostri occhi.

Hawke ha recentemente spiegato che non ha mai desiderato altro che nutrire, vestire e ospitare se stesso e i suoi figli, il che significa che non dovrà mai prendere progetti solo per il pagamento. Come interprete, sente tutto appieno, e questo non è mai più evidente che in 'Fanciullezza' nel suo ritratto sfacciato, aperto, vulnerabile e completamente onesto di un padre che sta solo cercando di fare bene ai suoi figli.

Aaron Neuwirth (@ AaronsPS4) We Live Entertainment, Why So Blu

Qualcosa che ammiro di Ethan Hawke, in generale, è che è il tipo di attore che si impegna sempre nel suo ruolo. Potrebbe non essere così evidente come lo è con altri attori più appariscenti, ma è per questo che 'Boyhood' è la mia scelta per la migliore interpretazione di Hawke. Non solo guardiamo un personaggio che diventa poliedrico a causa dell'approccio per rendere epica la fetta di vita di Richard Linklater, ma vediamo Hawke recitare nel modo che ci aspetteremmo, per un dramma di Linklater, e vediamo che migliora nel corso di 12 anni. Come i film della serie 'Prima', Hawke è cresciuto molto visibilmente come attore nel tempo. Mentre altre esibizioni degli ultimi anni sono anche straordinarie, il fatto che io abbia molte cose favorevoli da dire su 'Boyhood' parla bene di uno scenario unico in cui posso sia vedere Hawke interpretare gli aspetti giovani e insicuri del suo ruolo secondario come Mason Sr presto, e guarda come le cose cambiano sia per il personaggio che per il personaggio, mentre il film si avvicina all'anno della sua uscita. Per una caratteristica che si basava su un concetto sperimentale, credo che vedremo i vantaggi in particolare quando si tratta di un attore così affidabile (soprattutto in questi giorni, che si tratti di un film di genere o meno) come Hawke.

Courtney Howard (@Lulamaybelle), Freelance per FreshFiction, SassyMamaInLA

Forse è ciò che rende Ethan Hawke uno degli attori più versatili della sua generazione, ma ogni regista con cui ha lavorato ha messo in evidenza una diversa tonalità di colorazione dal talento affabile. Vederlo esplorare diverse sfaccettature della sua arte è ciò che lo rende un artista così avvincente. Uno di quei ruoli è che nel filmmaker Richard Linklater 'Boyhood'. Mentre il pubblico si era già innamorato delle loro collaborazioni estremamente intime e alla ricerca dell'anima in 'Before Trilogy', è qui che la forte capacità di Hawke di formarsi appieno un personaggio che nel tempo trascende il gancio gimmicky del film. Non solo è stato in grado di mantenere una mano ferma durante i dodici anni di riprese (un'impresa sorprendente), ma il suo personaggio è penetrato nei cuori del pubblico. Fornisce una prestazione senza pretese, tenera e toccante nei panni di Mason Sr., che si trasforma da un fannullone in una scommessa sicura per tutto il corso del film. Anche se è sempre un piacere vedere Hawke lavorare in uno spazio tecnico definito, è una vera delizia vederlo sbocciare in un ambiente più informale e non confinato.



Joanna Langfield (@Joannalangfield), The Movie Minute

La filmografia di Hawke è straordinariamente varia e avventurosa. Se devo scegliere una performance, andrò con papà in 'Boyhood'. Mentre il glorioso lavoro di Patricia Arquette ha vinto i titoli e i premi, anche il lavoro di Hawke è meraviglioso da guardare, uno studio sulla maturità, che si è evoluto negli anni delle riprese. È misurato, intelligente e toccante. E in qualche modo meravigliosamente calibrato, anche se nessuno sapeva veramente quale sarebbe stato il percorso quando il lavoro è iniziato. Un po 'come la vita, raramente catturato nel film.

Carl Broughton (@carlislegendary), caporedattore di thefilmera.com

Sono ancora un novellino quando si tratta di numerosi ruoli di Ethan Hawkes, ma la migliore interpretazione di Ethan Hawke è il suo ruolo di padre, marito e uomo in cerca di felicità in 'L'infanzia'. È uno spettacolo che avrebbe potuto essere fatto solo con un Ethan Hawke sempre meno esperto per catturare la maturità di un padre immaturo verso qualcuno che è disposto a guidare i suoi figli sulla strada giusta. Guardare il suo personaggio cambiare fisicamente nel corso degli anni con il suo processo di pensiero è qualcosa che raramente vedi nel film. I colloqui che ha con suo figlio durante il film vanno da semplici ragazzi a un complesso livello di sfumature.

Sarah Welch (@dodgyboffin), Bright Wall / Dark Room, Think Christian

'Daybreakers' non è un film molto bello, ma è esattamente il mio tipo di brutto film, e la performance di Ethan Hawke è ciò che fa davvero per me. È esattamente il sapore dell'orrore neo-noir troppo elaborato di recente che mi è piaciuta l'idea ma che era troppo spaventata per guardare davvero quando ero al liceo. Hawke interpreta un medico vampiro alla ricerca di un sostituto di un apporto di sangue che si sta rapidamente esaurendo (la maggior parte della popolazione umana è stata trasformata in bevitori di sangue). Poteva andare al campo pieno, come fanno Sam Neill e Willem Defoe in questo film, ma per la maggior parte del tempo sentiamo il suo tumulto interiore nel solco delle sue spalle e nel modo in cui cammina. C'è un momento in cui un gigantesco mostro simile a un pipistrello reso in plastica a basso costo CGI minaccia Hawke: la scena potrebbe essere ridicola, tranne per il modo in cui Hawke si getta all'indietro, irradiando paura senza esagerare. È una macchina per uccidere, anche se riluttante che vuole una cura per la sua malattia, ed è terrorizzato, e noi crediamo a tutto.



snl octavia spencer

Emily Sears (@emily_dawn), Birth.Movies.Death.

Ethan Hawke porta sempre tanta autenticità ai suoi personaggi che è difficile etichettare una performance come la migliore. Il mio preferito rimane la prima volta che lo vedo sullo schermo nel ruolo del timido studente Todd Anderson in 'Dead Poets Society'. Nel potente film di Peter Weir, Hawke incarna perfettamente il dolore giovanile del suo personaggio per qualcosa di più, mentre lotta per superare una paralizzante mancanza di fiducia. La scena cruciale in cui Mr. Keating (Robin Williams) aiuta Todd ad affrontare la paura che 'ogni cosa dentro di lui sia inutile e imbarazzante' rafforza il suo personaggio. Mentre troppo dolorosamente timido all'inizio per pronunciare un'intera frase, Todd Anderson diventa gradualmente il tipo di studente che ispira tutti gli altri a alzarsi sulla scrivania per ciò in cui credono. La capacità di Hawke di possedere la stanza era evidente anche in questa fase iniziale nella sua carriera, e continua ad essere una gioia vederlo cogliere l'attimo per dare vita a una grande varietà di personaggi memorabili.



QUESTO ARTICOLO CONTINUA SUL PROSSIMO PAGINA.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers