Going to Extremes: Fatih Akin nella sua storia d'amore turco-tedesca 'Head-On'



Going to Extremes: Fatih Akin nella sua storia d'amore turco-tedesca 'Head-On'



di Wendy Mitchell



Fatih Akin (a destra) con “Head-On” è interpretato da Birol Unel (a sinistra) e Sibel Kekilli (al centro) alla Berlino del 2004, dove il film ha vinto l'orso d'oro. Foto di Eugene Hernandez.

Fatih Akin'S 'Di petto' è un'esplosione energica di situazioni estreme - ha risate e lacrime, canzoni goth di The Sisters of Mercy accanto ai tradizionali turchi, i bar alla moda di Amburgo e i caffè polverosi di Istanbul e - ovviamente - amore e odio.

La storia segue Cahit (Birol Unel), un miserabile punk rocker invecchiato ubriaco, e Sibel (ex attrice cinematografica per adulti Sibel Kekilli), una donna così oppressa dai suoi tradizionali genitori turchi da suicidarsi. Sibel e Cahit entrano in un matrimonio di convenienza, che ovviamente diventa scomodo quando iniziano a innamorarsi. Il cineasta turco-tedesco Akin afferma che questo film è il suo lavoro più personale fino ad oggi - in effetti, gli è venuta l'idea quando un turco-tedesco voleva sposarlo circa 10 anni fa (ha detto di no, ma si rese conto allora che sarebbe stato fantastico idea per un film).

Quella trama di base non rende giustizia ai molti strati complessi in atto in 'Head-On', su scontri culturali, incomprensioni generazionali e conseguenze inaspettate dell'amore. I punti di forza del film vanno oltre la recitazione impeccabile e la scrittura nitida: vanta anche scene di sesso audaci e una colonna sonora creativa.

'Head-On' è stato presentato in anteprima al 2004 Berlinale e ha vinto il prestigioso Orso d'oro di quel festival, seguito da altri premi del festival e cinque Lolas tedeschi. Ancora più impressionante, ha battuto film come “Cattiva educazione” e 'Vera Drake' per vincere il miglior film europeo del 2004. Wendy Mitchell, collaboratore di indieWIRE, ha parlato con Akin del dramma e dell'umorismo oscuro, della chimica da camera, degli stereotipi turchi e del suo nuovo documentario sulla musica a Istanbul. Rilascio del filo rilascia il 21 gennaio all'Angelika di New York, seguiranno le date in altre città.

Indiewire: Questo è un film serio, ma con molto umorismo oscuro ... Hai passato del tempo a cercare di alleggerirlo con parti comiche o hai lasciato che si evolvesse naturalmente '>

poco del tuo amore haim

me: Il processo è cresciuto nel corso degli anni. Durante quello stavo lavorando a molti altri film - questo è il mio quarto film in circa 8-10 anni. Stava crescendo con ogni esperienza, con ogni scatto, diventi sempre più esperto e lo usi per la tua storia. In realtà, ho davvero iniziato a sedermi e scriverlo dopo l'11 settembre, ho iniziato a scriverlo nel 2002 e mi ci è voluto un anno per scriverlo. Ha un sacco di cose da fare con la crescita. Anche il film parla della crescita. Non crescendo, ma la ricerca della vita, dove stiamo andando.

episodio 3 di rupaul's drag race stagione 7

iW: Parte del motivo per cui il film funziona così bene, ovviamente, è la chimica tra Birol e Sibel. Qual è stato il processo di casting - hai conosciuto Birol prima, quindi l'hai sempre immaginato in questo ruolo?

me: Sì, era come una base per questo film. Avevo in mente la storia nel 1995, 10 anni fa. Inoltre è stata la prima volta che ho visto Birol sullo schermo, in un festival cinematografico, in un film realizzato da un regista lussemburghese. Mi sono innamorato di lui sullo schermo, ho pensato che fosse un attore fantastico. E nei titoli di coda ho visto che era turco come me. Quindi volevo incontrare questo ragazzo. L'ho incontrato e siamo diventati amici, e ha avuto una piccola parte nel mio film 'Nel mese di luglio.' Abbiamo sempre parlato di questo progetto. È come il personaggio del film - è un ragazzo così punk in questo ambiente del mondo turco. È stato facile per me scrivere queste cose. Conoscevo il modo in cui Birol parla, conoscevo il modo in cui si muove, il modo in cui si veste. È stato così facile scrivere e creare quello per Birol. Per Sibel è stato molto più difficile - non scriverlo, sapevo esattamente dove andare con il personaggio. Ma è stato molto difficile trovare l'attrice giusta. Sono stato contento di avere Birol come parte del processo di casting, abbiamo potuto vederlo con ciascuna delle ragazze che stavamo facendo il provino per vedere chi ha lavorato in coppia.

iW: Quando hai visto Birol e Sibel per la prima volta insieme, come sapevi che quella era la tua coppia giusta?

me: Bene, non è stato che si sono riuniti e tutti abbiamo detto 'bingo'. In realtà, non si piacciono. Durante le riprese si sono rispettati a vicenda ma non posso dire che si sono davvero piaciuti. Ma il casting è stato molto semplice, era qualcosa in superficie. La fotocamera li ha amati entrambi in coppia. Visivamente, sono molto sexy insieme. Ho usato il fatto che non si piacciono perché la storia è girata in quel modo - all'inizio, Cahit odia Sibel. Quindi potrei usarlo. Abbiamo girato in ordine cronologico, quindi la loro relazione nel film è ciò che è accaduto anche sul set - non che si sono innamorati, ma il loro rispetto reciproco è cresciuto ogni giorno.

iW: Birol e Sibel hanno portato molto ai personaggi? C'è stata molta improvvisazione?

me: Portano molto. Penso che ci siano due tipi di registi ... il primo tipo non consente nulla per l'improvvisazione e segui ogni virgola nella sceneggiatura. Non sono così, una volta iniziato a girare mi dimentico lo sceneggiatore che è in me. Mi piace che le cose scorrano. Se hai attori di talento che portano le proprie idee, può essere molto meglio di quello che hai elaborato. Prima di girare, abbiamo avuto tre settimane di prove e durante quel processo siamo cambiati molto. Ci hanno portato molte idee. Anche se abbiamo avuto quelle prove rigorose e abbiamo cambiato la sceneggiatura, non siamo impazziti sul set. Non voglio venire sul set e non sapere cosa stiamo facendo. Ma anche occasionalmente sul set reagiremmo alle cose. Era come se il destino stesse dirigendo il film, ho semplicemente seguito il flusso.

iW: La musica sembra così centrale in questo film ... Ho sentito che sei un DJ, quindi hai scelto personalmente tutta questa musica?

me: Sì, ho scelto la maggior parte della musica prima dell'inizio del film. È stata una bella esperienza. È come ho raccolto la sceneggiatura con esperienze. Alcune cose che ho visto, alcune storie che mi hanno raccontato, le ho scritte. Che tutti collegati tra loro. Stessa cosa con la musica, ascolto molta musica ... Ad esempio, la traccia che suona mentre Sibel sta cucinando, la stavo ascoltando per la prima volta e ho pensato che potesse essere eccezionale per una scena di cucina, e io l'ho scritto nei miei appunti. Ascolto sempre musica quando scrivo, ho bisogno di un ritmo per scrivere. Quando stavo scrivendo la scena del combattimento in un bar, stavo ascoltando per caso quella traccia, “After Laughter Comes Tears” di Wendy Rene. Ho pensato, 'Questo si adatta perfettamente.' Quindi ho appena notato che mentre stavo scrivendo. Quando ho avuto tutte le mie canzoni, ci siamo resi conto che volevamo avere un ampio budget per la musica. Volevo 100.000 euro, non i soliti 20.000 euro. D'altra parte, non ho speso molti soldi per i costumi (quelli erano i vestiti personali degli attori), non ho usato molti soldi per l'illuminazione e tutto il film è girato da telecamere a mano, quindi abbiamo potuto mettere quei soldi alla musica. Come regista, puoi trasformare maggiormente la tua visione con la musica. Il film è una cosa bidimensionale - va su e giù e da sinistra a destra ma se metti quella musica in quel mezzo bidimensionale, diventa una terza, quarta e quinta dimensione, ci credo davvero.

iW: Che dire del cantante e coro turco sul Bosforo, cosa l'ha ispirato?

le avventure del gatto con gli stivali

me: È come un Brechtelemento ian. Come giovane sceneggiatore mi piace provare le cose, quindi con questa storia non si adattava a una drammaturgia in tre atti. È troppo complicato o troppo diverso. Ho letto molto sul teatro e ho scoperto Brecht, e anche la tragedia greca classica, e sono costruiti su cinque atti strutturali. Volevo lavorare con questo, e mostrare davvero al pubblico quando stava per iniziare un nuovo atto. Una delle idee di base per l'umore del film era l'idea che la musica punk occidentale fosse davvero connessa - ad esempio nei testi - al classico Musica turca. Entrambi riguardano il modo in cui puoi amare qualcuno così tanto da impazzire, senti così tanta passione che vuoi farti del male. Anche con Depeche Mode o Nick Cave o Iggy Pop, ho scoperto un legame con il mondo orientale, quindi volevo portarlo nel film. Inoltre è stato un modo per rompere l'aspetto occidentale e realistico del film con un elemento da cartolina kitsch. Ma quegli elementi sono collegati tra loro, e quello sono io.

iW: Questo film mostra questa esperienza immigrata turca, ma non è un film stereotipato, sono individui così unici. Mi chiedevo come i turchi hanno reagito al film?

me: Quando ho scritto il film, ho tenuto a mente che ho tre destinatari - ovviamente ce ne sono altri, ma questi sono tre grandi - tedesco, turco, tedesco-turco (gente come me). Sono tutti diversi l'uno dall'altro. Il popolo turco è stato davvero positivo. Il più grande complimento che ho ricevuto è che il mondo del cinema turco l'ha visto come parte del cinema turco.

Il pubblico tedesco-turco era molto diviso. La metà delle reazioni è stata molto positiva. Alcune persone dicono: 'Possiamo identificarci con quello. È la mia storia '. Ma avevamo un sacco di persone che erano davvero arrabbiate per questo, dicendo:' Perché mostri solo i cattivi atteggiamenti della nostra società? O come puoi mostrare le donne turche nude nel film? ”Era ogni estremo.

iW: Pensi che questa sia una rappresentazione realistica dell'esperienza immigrata turca all'estero?

me: Come hai già detto, quei personaggi non sono tipici. Non sono rappresentativi della minoranza turca generale in Germania. Ma il conflitto è rappresentativo. Questo film è arrivato dopo l'11 settembre. Il mondo è davvero cambiato dopo quello. Il mondo musulmano è considerato in modo molto diverso dopo l'11 settembre. Per me in realtà si tratta di conflitti generazionali: i miei genitori hanno un altro atteggiamento, un'altra educazione, un altro background di me. Ed è lo stesso se sei musulmano o cattolico, questa differenza generazionale. Guarda a ScorseseNei primi film, i suoi personaggi stanno cercando di uscire da questo background cattolico. In qualche modo è una cosa di generazione.

iW: La scena in cui Sibel viene attaccata per strada è così dolorosa da guardare, è stato così difficile girare?

nel veleno del verso di ragno

me: Ad essere onesti, non è davvero così difficile filmare. Devi coreografarlo attentamente. Ma non mi piace la violenza nei film, non sono una specie di Tarantino fan. Ma a volte è necessario. Forse è troppo violento, ma avevo bisogno di questo tipo di shock per il pubblico. Volevo che tutti capissero che quando era in quella scena, era il suo modo di suicidarsi. Ma per sparare che hai bisogno di umorismo ... altrimenti impazziresti. Una cosa interessante è proprio dopo che l'abbiamo girato, il giorno dopo Sibel aveva l'appendicite: il suo corpo si stava ammalando esattamente dove è stata colpita con il falso coltello. Credeva in ciò che recitava così tanto. È stato quasi come se ci fosse stregoneria in questo filmato sulle cose che diventano realtà dopo che le abbiamo girate. Un'altra cosa che è successa è stata la scena in cui i genitori di Sibel hanno ricevuto notizie su Cahit, la gente ha detto che è banale. Ma poi i veri genitori di Sibel hanno scoperto i suoi film per adulti leggendo i giornali. E sua sorella ha detto a Sibel che è successa la stessa cosa del film, che suo padre stava bruciando le foto di Sibel. E il momento in cui Birol stava smettendo di bere nel film ... quando lo abbiamo girato, in realtà è un alcolizzato e si è ammalato così tanto che non poteva più mangiare o bere - era in terapia. Quando ne è uscito, ha pesato 15 chili in meno. Quando ha accarezzato di bere nel film, ha davvero smesso di bere nella realtà.

iW: Quindi ora hai la tua compagnia di produzione e sento che stai lavorando a un documentario adesso?

me: Sì, si chiama 'Crossing the Bridge', riguarda la scena musicale di Istanbul. Quando stavamo girando i musicisti lì per 'Head-On', era un mondo così interessante per me, che volevo condividerlo con un pubblico. Quindi abbiamo deciso di realizzare questo documentario, che copre tutti i tipi di musica: musica curda, musica hip-hop, musica gitana, musica islamica. E allo stesso tempo è un ritratto della città e del paese.

iW: Ti piace il lavoro documentario invece di una narrazione?

me: Beh, ho fatto un documentario per la televisione diversi anni fa sulla mia famiglia. Ha vinto un premio ma non ero soddisfatto. Volevo farlo meglio. La finzione è la mia casa, vengo dalla finzione, mi piace raccontare storie. Ma quando vedi 'Head-On', ha questo stile documentario, quindi lavorare sul documentario può davvero aiutarmi a lavorare sulla finzione. Mi piace il lavoro documentaristico. Forse ogni due film devi fare un documentario per dire cosa vuoi davvero raccontare e non essere limitato dal mezzo. Con il documentario non crei la realtà che devi cacciare la realtà.

iW: Hai altri script di fiction nelle opere?

me: Ho due sceneggiature, una che spero di girare quest'anno si chiama 'Soul Kitchen' si tratta di un ristorante nella zona di Amburgo dove vivo. È una storia d'amore, sul proprietario greco del ristorante che ha una relazione con un giocatore di basket con la Serbia. È un piccolo progetto per provare le cose. È una commedia. Sono un fan di Billy Wilder e la commedia è molto, molto più difficile del dramma. Sai, non è stato così difficile girare 'Head-On'. Sono appena uscito e l'ho fatto - il mio istinto potrebbe guidarmi. Ma con una commedia si parla più di tempismo. Vorrei provare questo.

Dopo di che, ho un altro progetto sul regista Yimaz Guney, nel 1982 ha realizzato un film intitolato 'On the Road' (La strada), che condivideva la Palma d'oro Cannes. Era un regista curdo che è stato imprigionato in Turchia per 18 anni e ha fatto sei film di prigione, poi è scappato di prigione e ha fatto il suo ultimo film in Francia e morì in Francia. È un tipo di famigerato eroe in Turchia. Quindi la sua vedova vuole che io faccia un film sulla sua vita, quindi ci sto lavorando ma è un progetto molto grande. Quindi ci sono molte cose da fare (ride).



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers