Il duo 'Gone Girl' Ben Affleck e Rosamund Pike sulla paura e l'amore di David Fincher

Qualche ora prima della 52esima serata di apertura ufficiale del New York Film Festival della proiezione di 'Gone Girl' di David Fincher ad Alice Tully Hall ieri sera, la stampa si è avvolta attorno alla proiezione avanzata nelle vicinanze. La grande folla non è stata sorprendente, ma è stato ironico vedere un gruppo di spettatori affamati farsi vedere per vedere un film che, in parte, tenta di deridere il sensazionalismo mediatico ed esaminare il potere vocale delle masse.



LEGGI TUTTO: Recensione: 'Gone Girl' è una scelta curiosa per David Fincher

Un adattamento del romanzo bestseller di Gillian Flynn, “Gone Girl” vede come protagonisti Ben Affleck e Rosamund Pike nei panni di Nick e Amy Dunne, una coppia sposata con più segreti di quanto qualsiasi coppia dovrebbe mai avere. Quando Amy scompare improvvisamente il giorno del loro quinto anniversario, le cose iniziano a perdere il controllo di Nick, che potrebbe o meno essere coinvolto nella scomparsa di sua moglie. 'Gone Girl' è il primo film di Fincher dal suo adattamento del 2011 di un altro famoso romanzo thriller, 'La ragazza con il tatuaggio del drago'.



Dopo la proiezione, Fincher, Flynn, Affleck, Pike e gli attori Neil Patrick Harris e Tyler Perry hanno parlato delle loro esperienze lavorando nel film selvaggio. Di seguito sono riportati i punti salienti.



Sull'unico personaggio stabile in 'Gone Girl'

Con Affleck e Pike (e praticamente tutti gli altri) a spirale per gran parte del film, l'autore e sceneggiatore di 'Gone Girl' Flynn ha parlato di un personaggio che sembrava piuttosto immune allo scandalo: il gatto di famiglia. 'Adoro il fatto che Nick sia così devoto al suo gatto', ha detto scherzosamente, spiegando che la presenza di un gatto rende i personaggi di un film più simpatici.

Sulla reputazione di Fincher

'Sono un po 'a questo punto della mia carriera come attore e ho deciso che si tratta solo del regista, davvero', ha detto Affleck a proposito dei suoi ultimi sforzi al di fuori della regia. 'Avrei fatto la rubrica con David.' Ha anche 'agitato' e condiviso la sua ammirazione per 'Se7en' di Fincher. La sua battuta più grande, tuttavia, riguardava la reputazione di Fincher. 'Nonostante la sua reputazione, è un ragazzo molto simpatico e simpatico. Non solo un demone. '

Lavorare con Fincher

'La gente dice che [Fincher] fa molte riprese, ma quello che ho capito molto presto è che sta vedendo tutto in una volta', ha detto l'attore Perry sul famigerato stile di regia di Fincher. 'Non credo che veda come umani normali.' Harris ha anche aggiunto che, sebbene il regista si aspetti molto dai suoi attori, è calmo e sicuro di sé sul set.

Sull'influenza persistente di Fincher

A seguito di una domanda sul lavoro con il regista, Pike ha parlato della sua influenza duratura, citando un altro film a cui ha recentemente lavorato e cui ha partecipato alla premiere. 'Oh, Dio David lo odierebbe', ricordava di aver pensato. 'David me lo avrebbe assolutamente strappato via ... penso che tu abbia pre e post Fincher nel tuo lavoro.'

30 stagione rock 1
Sul rapporto di Fincher con la musica

Lavorando di nuovo con Trent Reznor e Atticus Ross, Fincher ha parlato di come è venuta in mente la colonna sonora di 'Gone Girl'. Ha detto che continuava a pensare a 'i loop ambientali che senti in una spa quando ti freghi la schiena'.

Al casting di “Gone Girl”

Fincher ha detto che entrambi i suoi attori principali erano scelte davvero ovvie e poi ha scherzato su Harris, dicendo: 'Chi altri prenderai ''

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers