'The Handmaid's Tale': Alexis Bledel e Margaret Atwood reagiscono alla scena più brutale dell'anno

George Kraychyk / Hulu

[Nota dell'editore: quanto segue contiene spoiler per 'The Handmaid’s Tale' Stagione 1 Episodio 3, 'Late'. Segue il contenuto per adulti.]

È raro vedere un famoso autore reso quasi senza parole. Ma alla premiere di Martedì sera di 'The Handmaid’s Tale', 'Oh mio Dio!', Tutto ciò che Margaret Atwood poteva inizialmente dire a IndieWire della sua reazione alla fine dell'episodio 3.



Non siamo rimasti totalmente scioccati dalla sua risposta, perché quegli ultimi momenti potrebbero essere stati il ​​momento televisivo più scioccante del 2017 finora ... e sarà difficile arrivare al top. Nelle parole di Atwood, 'Quello che succede a Ofglen è piuttosto feroce'.

PER SAPERNE DI PIÙ: The Handmaid ’; s Tale ’; Recensione: lo show televisivo più spaventoso mai realizzato, perché sembra così reale

'Ho pensato che fosse devastante ... assolutamente devastante', ha detto il co-protagonista Alexis Bledel. 'Sembrava che stessimo girando una scena di un film horror.'

attraverso la recinzione repellente

Una delle principali promesse fatte con 'The Handmaid's Tale' è che l'adattamento distopico, la cronaca di un mondo in cui una crisi di fertilità e l'ascesa dell'estremismo religioso hanno privato le donne dei loro diritti fondamentali nella nuova nazione di Galaad, amplierebbe la narrazione oltre il punto di vista della protagonista Offred (Elisabeth Moss). E vediamo che in 'Late', l'episodio che rivela il destino di Ofglen (Bledel) come donna che vive in questa società si è reso colpevole del crimine del 'traditore di genere' - altrimenti noto come gay.

All'inizio, i nostri cuori si spezzano per Ofglen (vero nome Emily) mentre lei e il suo amante sono condannati per il crimine di amarsi. Ma mentre il suo amante viene giustiziato, Emily viene risparmiata a causa del suo status di donna fertile, che la rende ancora preziosa per Gilead. Tuttavia, negli ultimi momenti dell'episodio, impariamo la sua frase: mutilazione genitale femminile.

Questo è il termine che lo showrunner Bruce Miller ha usato molto deliberatamente per descrivere cosa succede a Emily e cosa succede alle donne di tutto il mondo.

'Abbiamo parlato con le Nazioni Unite delle mutilazioni genitali femminili', ha detto. “Abbiamo fatto molte ricerche. E sembrava, non sempre, ma anche le ragioni culturali dietro cui era praticata riguardavano il desiderio di temperare. Quindi sembrava avere molto senso, solo da un punto di vista molto pratico - che è davvero il modo in cui devi guardarlo, perché una volta che inizi a entrare in crudeltà fabbricate in un mondo come questo, lo spettacolo si trasforma in pornografia .

'E quindi non volevamo produrre cose', ha aggiunto. “Queste sono cose che accadono alle persone in tutto il mondo. Non succede spesso alle ragazze bianche. '

Detto questo, Miller è stato molto sensibile nel garantire che, sebbene la scena avesse un impatto, non era gratuita. 'Non vedi nulla, e non è nemmeno menzionato esattamente cosa è successo', ha detto. 'Ma vedi l'impatto - l'impatto emotivo - su di lei.'

LEGGI TUTTO: Margaret Atwood su Come è in grado di vedere il futuro e perché le sue storie continuano a venire in TV

L'atmosfera potrebbe essere stata favorita dalle circostanze in cui hanno girato la scena: 'Abbiamo girato nel bel mezzo della notte in un ospedale vuoto, e il modo in cui il set era vestito, sembrava un po 'futuristico quasi', ha detto Bledel. 'Mi è sembrato un po 'separato dal resto dell'esperienza di Ofglen. E mentre la scena si svolge, capisce ... forse non al 100 percento; Non credo che abbia ottenuto la certezza al 100% entro la fine della scena, ma sicuramente ha un'indicazione di ciò che è accaduto. '

Bledel è stato veloce nel controllare il nome del regista Reed Morano per l'impatto di quel momento. “Ha un processo creativo davvero intuitivo quando si tratta di lavorare con attori che mi sono davvero piaciuti. Sembrava che fossimo sempre stati sulla stessa pagina, e non so se l'ho mai provato prima. '

Bledel ha anche offerto molto credito alla co-protagonista Ann Dowd come partner di scena. 'È in grado di portare una tale gamma di emozioni in ogni scambio. È solo una maestra del suo mestiere. È molto abile nella scena. Può inviare qualcosa a modo tuo che non ti aspetti e ti sorprende, e questo mantiene la scena molto viva con possibilità e tensione '.

Dowd è stato altrettanto eloquente nel lavoro di Bledel, osservando che quando hanno girato questa scena cruciale, 'Saremmo stati la prima scena della giornata. E poi abbiamo scoperto che saremmo rimasti per ultimi, e per 'ultimo' intendo le 3 del mattino. L'ho guardata e le ho detto: 'Sta succedendo questo?' E lei ha detto: 'Succede.' piccola bambina così le sue ore di sonno erano dappertutto, e ho pensato tra me e te: 'Chiudi la bocca' ”

È una scena sbalorditiva e quella che Miller spera abbia un impatto oltre la narrazione dello spettacolo. 'Pensare ai dettagli reali di qualcosa del genere, come potrebbe accadere, porta davvero alla vita le esperienze delle donne in tutto il mondo a cui ciò è accaduto in modo molto concreto', ha detto. 'Capisci come vedi intellettualmente qualcosa come semplicemente orribile ma in qualche modo insondabile perché si aggiunge a un terrore molto più irragionevole.'

the deuce stagione 3 episodio 8

'Questo è stato il mio sentimento, perché stai aumentando la consapevolezza mentre non stai inventando qualcosa. Stai dicendo che è così che sarebbe nel mondo reale. Ecco come sarebbe davvero in America. '

I primi tre episodi di 'The Handmaid’s Tale' sono ora in streaming su Hulu. Gli episodi futuri saranno presentati in anteprima mercoledì.

Rimani aggiornato sugli ultimi film e notizie TV! Iscriviti alla nostra newsletter via e-mail su film e TV qui.

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers