Recensione di 'Harlots': la stella di 'Game of Thrones' Alfie Allen trasforma il magnaccia in una stagione 3 rauca e spietata

Alfie Allen, 'Harlots'

testa

episodio 2 della seconda stagione 8

È un nuovo giorno per il titolo 'Harlots' quando il dramma sui bordelli in guerra nella Londra georgiana del XVIII secolo ritorna a Hulu per la sua terza stagione. La rivalità che aveva alimentato le prime due stagioni, tuttavia, è stata eliminata. Margaret Wells (Samantha Morton) di Greek Street è fuggita in America per sfuggire a una condanna a morte, mentre la sua principale competizione, Lydia Quigley (Lesley Manville) di Golden Square, è stata mandata nel manicomio.



Un anno dopo, le figlie cresciute di Margaret, Charlotte (Jessica Brown-Findlay) e Lucy (Eloise Smyth), hanno stabilito la propria carriera fuori dall'ombra della madre. È un momento emozionante per gli spettatori che si sono bloccati nella serie. Ma prima che questa energia rinfrescante e rilassata possa prendere pienamente piede, la serie aumenta nuovamente la tensione con l'introduzione di nuovo sangue e il ritorno di vecchi nemici.

Creata da Alison Newman e Moira Buffini, la serie presenta la vita di una prostituta come alternativa alla fatica e alla prigione della società che le mogli e le figlie più rispettabili devono sopportare. Con un occhio per la libertà e il commercio, entrambe le figlie di Wells cercano di espandere i loro imperi. Charlotte ha conquistato Greek Street e, con il suo amante e partner commerciale Lady Fitz (Liv Tyler), è alla ricerca di un modo innovativo per aumentare la clientela.

Fresco dell'epico finale di Alfie Allen nel ruolo di Theon Greyjoy in 'Il Trono di Spade', l'attore si unisce al cast in questa stagione per interpretare il magnaccia dal sangue caldo ma affascinante ed eloquente Isaac Pincher. Naturalmente, entra nell'orbita di Charlotte, e i due condividono una chimica elettrizzante e completamente divertente. Come con Tyler nella stagione 2, 'Harlots' attira talenti dei pesi massimi che entrano in questo mondo oscuro senza soluzione di continuità e con gusto. Porta concorrenza e una nuova dinamica sorprendente alla serie.

Liv Tyler e Jessica Brown-Findlay, 'Harlots'

testa

Per quanto riguarda Lucy, la figlia Wells più giovane si è stancata del suo status di prostituta freelance molto richiesta, un ruolo che la esaurisce nonostante la sua popolarità e successo. Unisce le forze con la nuova arrivata Elizabeth Harvey (Angela Griffin) e il suo associato Fredo (Aidan Cheng) per aprire una casa molly che si rivolge agli appetiti omosessuali maschili.

'Harlots' ha raramente trovato la necessità di predicare, poiché le condizioni dell'esistenza e della sopravvivenza dei personaggi sono costantemente minacciate: vivere ai margini della società educata lo farà. E così quando si parla della trama di Molly House, c'è il pericolo insito in quanto l'omosessualità era illegale e veniva spesso imposta come un reato capitale. Gestire una casa di cattiva reputazione per soddisfare i gay è il massimo nel confutare la legge e rischiare letteralmente il collo.

L'aggiunta della molly house e della sua clientela è ancora un altro modo in cui 'Harlots' ha scoperto di far luce su gruppi sottorappresentati nella storia. La serie presenta la sessualità - almeno gay, etero e bi - in maniera concreta, commentando solo come il mondo esterno è intollerante. La serie raddoppia anche il suo cast già diversificato, continuando a spazzare la storia. La stagione 3 introduce alcuni nuovi personaggi di origine asiatica, un nuovo importante personaggio nero e persino gente di razza mista. Nel frattempo, il bordello gestito dal mostro nero Harriet Lennox (Pippa Bennett-Warner), sta ancora andando forte, mentre il freeman Will North (Daniel Sapiani) sta creando le sue fortune attraverso un nuovo socio.

Alex Sawyer e Danny Sapiani, 'Harlots'

testa

Queste trame inclusive rivitalizzano la serie, nonostante la dipendenza dalle vecchie formule narrative della rivalità e del cospetto della legge. Inoltre, non è terribilmente sorprendente (dal momento che è stato rovinato nel trailer) che Margaret la troverà di nuovo su quel lato dello stagno e che Lydia Quigley troverà in qualche modo un modo per vendicarsi, anche da Bedlam. Dopotutto, uno sarebbe uno sciocco a sprecare i talenti che rosicchiano lo scenario di Lesley Manville mettendola da parte, e quelli di Hulu non sono sciocchi.

Nella sua terza stagione, 'Harlots' mantiene tutto ciò che a volte ha reso difficile la visione - l'ingiustizia sociale, la violenza nei confronti delle donne, l'enorme cast di personaggi - ma questi aspetti sono ciò che rende utile questa serie poiché pagano anche con intuizione , spirito e umorismo sfacciato. Ha un istinto infallibile per ciò che conta per coloro che spesso devono lottare contro la società tradizionale. E in questa stagione, 'Harlots' è anche abbastanza esperto da aggiungere vere puntate che danno autenticità a una storia già entusiasmante.

Grado: B +

Guarda il trailer per la stagione 3 di seguito:

“Harlots” sarà presentato in anteprima nella terza stagione mercoledì 10 luglio e pubblicherà un nuovo episodio settimanalmente.

bridget everett amazon

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers