Ecco 8 grandi film per insegnanti / studenti, in onore di 'Monsieur Lazhar'

Nel bene e nel male, il genere insegnante / classe è un punto fermo di Hollywood. Da 'Dangerous Minds' e 'Freedom Writers' a 'Mr. L'Opus olandese 'e la' Dead Poets Society ', questi film seguono ripetutamente una formula di trama piuttosto standard (e spesso raccolgono comunque considerevoli nomination al botteghino e agli Oscar). Ma questo fine settimana, l'importazione del Quebecois 'Monsieur Lazhar' - appena nominato all'Oscar - trascende il genere con una visione commovente e realistica delle relazioni studente-insegnante.

tredici ragioni per cui la colonna sonora

Diretto da Philippe Falardeau, il film segue Bachir Lazhar (Mohamed Fellag), un immigrato algerino che viene assunto per sostituire un insegnante in una scuola elementare di Montreal che si uccide. Onesto e sincero in un modo raro per le sue controparti di Hollywood, 'Lazhar' è un piccolo film potente che affronta efficacemente una moltitudine di questioni che permeano la società di oggi.

In onore di 'Lazhar', Indiewire pensava che avremmo offerto altri 8 film per insegnanti / studenti recenti che vanno oltre i limiti di Hollywood del genere.



“Election” (1999)
Studente e insegnante non sono esattamente amici nella satira politica spesso brillante del 1999 di Alexander Payne 'Elezione'. Ambientato in una scuola superiore del Nebraska, segue l'insegnante frustrato di educazione civica Jim McAllister (Matthew Broderick) e la sua ricerca per sconfiggere segretamente vendicativo Tracy Flick ( Reese Witherspoon) mentre cerca di candidarsi come presidente del corpo studentesco. Un notevole passo avanti sia per Payne che Witherspoon, che probabilmente li ha posti su percorsi tradizionali meno interessanti. Ma un semplice promemoria del loro rispettivo splendore è chiaro in 'Elezione'. [Peter Knegt]

'Not One Less' (1999)
Prima che Zhang Yimou dirigesse la mostra di apertura olimpica, stava orchestrando drammi di alto livello su scala molto più piccola. Il più bello dei suoi film degli anni '90, “Not One Less”, è un racconto morale minimalista con una relazione insegnante-studente diversa da qualsiasi altra. Quando l'insegnante di una scuola rurale deve lasciare la città, l'unico sostituto che riescono a trovare è il tredicenne Wei, che ha a malapena più istruzione degli alunni stessi. La scuola sta affrontando un aumento scoraggiante degli abbandoni, quindi Wei deve promettere che quando l'insegnante ritorna, non ci sarà uno studente in meno. Quando uno studente deve emigrare in città, Wei lo segue per portarlo a casa. Qui abbiamo una storia insolita: è difficile pensare a un altro film sulla maturità di un insegnante piuttosto che di uno studente. [Austin Dale]

'La scuola del rock' (2003)
Prendendo il genere insegnante / classe e iniettandolo con il genio combinato del regista Richard Linklater, dello scrittore Mike White e della star Jack Black, 'The School of Rock' è una gioia sorprendentemente familiare. Dà a Black uno dei suoi migliori ruoli in Dewey Finn, un cantante rock rock e chitarrista che si maschera da insegnante supplente in una scuola di preparazione di fantasia. Finn mette insieme una band con i suoi studenti nella speranza di vincere Battle of the Bands (in modo che Finn possa pagare l'affitto) e ne consegue un affascinante caos. Stranamente accattivante e costantemente esilarante, il film merita sicuramente una rivisitazione quasi un decennio dopo il suo debutto. [Peter Knegt]

'Sconosciuti con Candy' (2005)
Nell'adattamento cinematografico della serie televisiva di successo “Strangers with Candy”, il comico Amy Sedaris (sorella dell'autore David Sedaris) interpreta Jerri Blank, un atroce (anche se adorabile) ex liceale di 46 anni che è costretta a iscriversi di nuovo per rimettersi in carreggiata, dopo essere stata liberata da un periodo in prigione. Una 'puttana drogata' autodescritta con un brutto morso e una cosa per le donne minorenni, Blank non ha il tempo più facile per adattarsi ai bambini popolari. Anche il suo insegnante chiuso Chuck Noblet (co-sceneggiatore Stephen Colbert) le fa passare un brutto momento. Le persone che hanno familiarità con l'oratore motivazionale Florence 'Florrie', il famigerato film di servizio pubblico 'The Trip Back' - in cui ricorda le sue giornate come prostituta di New York a un gruppo di studenti liceali sconcertati - senza dubbio faranno battute. Dopotutto, è servito come base per la creazione di Blank. [Nigel M. Smith]

'Note su uno scandalo' (2006)
In 'Note su uno scandalo', Cate Blanchett riesce piuttosto a fare impresa rendendo il suo insegnante di lusty-for-minor per liceo più simpatico del vecchio brontolone (Judie Dench) che scopre i suoi modi cattivi e illegali. In questa caldaia a pentole legata alla scuola, Dench interpreta Barbara Covett, un'insegnante solitaria e non sposata a Londra che ricatta la sexy, nuova insegnante di arte Sheba Hart (Blanchett), dopo aver scoperto che Sheba ha avuto una relazione in corso con uno studente. Con una morale stravagante e un inferno di una patatina sulla spalla, Covett è un insegnante che non vuoi attraversare. Fa schifo per Sheba. Sia Blanchett che Dench sono stati meritatamente nominati all'Oscar per i loro turbolenti turni. [Nigel M. Smith]

'Mezzo Nelson' (2006) e 'La classe' (2008)
Il ritratto vincitore di Palma d'oro di Laurent Cantet di un insegnante colto che tenta di regnare in un gruppo di studenti parigini di classe inferiore e la prestazione fondamentale di Ryan Gosling come insegnante di scuola pubblica addolcita dalla droga in 'Half Nelson' generano entrambe un'enorme energia dai modi naturalistici descrivono il tumulto dell'aula. È una storia vecchio stile, orientata al cliché: un educatore bonario, ma apertamente imperfetto, cerca di convincere gli studenti a fare del bene. Ma i registi di Cantet e “Half Nelson” Anna Boden e Ryan Fleck si rivolgono abilmente alla formula usando l'aula come palcoscenico rappresentativo per la società stessa. [Eric Kohn]

'A Single Man' (2010)
Il debutto alla regia di Tom Ford sarebbe una gioia da guardare anche se fosse muto. Ma ciò che aggiunge a quel ricco controllo del colore e della fotocamera è un affascinante personaggio centrale, originariamente concepito nel romanzo omonimo di Christopher Isherwood. George Falconer (Colin Firth), alle prese con la perdita della sua compagna, ha gettato le basi per porre fine alla propria vita dopo aver vissuto l'ultimo giorno. Sebbene la sua ultima lezione alla sua classe (sui rischi di sottomettersi alla paura) sia un momento prezioso e memorabile, la relazione spontanea di George con uno dei suoi studenti, Kenny (Nicholas Hoult), è uno degli esercizi magistrali del film in sottigliezza. Attraverso mezzi non fisici, finiscono per connettersi in un modo che uniforma la loro gerarchia. La loro interazione rende la risoluzione del film ancora più influente. [Steve Greene]

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers