INTERVISTA: Hirokazu Kore-Eda ricorda “Afterlife”

INTERVISTA: Hirokazu Kore-Eda ricorda 'Afterlife'

di Maya Churi


Se potessi portare con te solo un ricordo per il resto dell'eternità,
quale sceglieresti? Posato con questa domanda, Hirokazu Kore-Eda
( 'Maborosi“) Documenta le risposte nel suo nuovo film,“vita dell'aldilà.' Parte
sceneggiatura, in parte documentario, il film solleva questioni di realtà e
memoria, costringendo il pubblico a contemplare la domanda da soli.

Un incrocio meditativo tra 'Difendere la tua vita' e 'Un natale
carola
', Il film segue un gruppo di personaggi, tutti recentemente deceduti,
che vengono condotti in un viaggio attraverso il loro passato da un gruppo di social
lavoratori. Il Limbo è quasi come una vecchia scuola o un edificio governativo;
senza nome, ad eccezione di vaghe insegne circolari. Una volta è un ricordo
scelto, i lavoratori ricreano l'evento in un palcoscenico, completo di
oggetti di scena, luci e costumi. Gli assistenti sociali si trasformano in cineasti,
ricreando la memoria in un cortometraggio completo di cast, troupe e
impostato. Successivamente, il file morto in una sala di proiezione, guarda i film,
e scompaiono silenziosamente, scivolando silenziosamente nel loro sogno perfetto. Questo
la descrizione fornisce tuttavia solo un accenno di comprensione delle complessità
e profondità di 'Afterlife', un racconto esilarante e commovente di andare avanti.

indieWIRE ha incontrato Kore-Eda e la sua traduttrice Linda Hoaglund
durante il Sundance Film Festival del 1999 per parlare del festival,
La televisione giapponese e l'uscita di “Afterlife”. Il film si apre
oggi al Forum del cinema di New York.

Indiewire: Cosa ne pensi del tuo primo Sundance?

Hirokazu Kore-Eda: Mi sono avvicinato al Sundance con una certa trepidazione.
Molti registi asiatici che sono venuti qui non hanno avuto il meglio
esperienza, perché la maggior parte del focus è sull'indipendente americano
cinema. Ma la prima proiezione è stata esaurita. Il mio unico obiettivo era
realizzato al brunch dei cineasti perché ho incontrato Robert
Redford. L'altro obiettivo, ovviamente, è quello di promuovere il mio film qui, ma
inoltre volevo anche incontrare alcuni dei registi del
comunità cinematografica indipendente. Una cosa carina che è successa è stata quella
Toyomichi Kurita, la DP che ha girato l'ultimo film di Robert Altman, adorava
esso.

iW: Questa è la seconda volta che vedo 'Afterlife' e questa volta ho preso un
amico e ha pensato che fosse isterico ...

Kore-Eda: Sono così felice quando la gente ride di esso. Francamente, temevo
venire qui perché ho sottostimato la cattiva reputazione che ha Sundance
in Asia. Dici 'Vado al Sundance' e tutti dicono 'Oh sì,
giusto.'

recensioni di maniac netflix

iW: Sono interessato a sapere se esiste una sorta di Hollywood / Indipendente
tipo di film gerarchico in Giappone?

Kore-Eda: Fino ai primi anni '90 c'era una gerarchia come quella in cui
i tre grandi studi hanno realizzato i loro film e possedevano tutti i teatri. Essi
aveva un monopolio completo ma ora sta davvero fallendo, in parte perché
tre studi non hanno mai coltivato buoni registi interni. Tutti i
i buoni film venivano realizzati dagli indipendenti. L'equivalente giapponese
di un successo estivo è un film di Capodanno, e due dei grandi
gli studi litigavano per un film indipendente. Uno ha finito per ottenerlo
ed è distribuito a livello nazionale in 200 teatri. Ma è fatto da
una società completamente indipendente che era esperto e sapeva che il
gli studi stavano andando in pezzi. Ora il potere del cinema sta cambiando.

iW: Gli indipendenti americani vengono distribuiti in Giappone?

Kore-Eda: Tokyo è meravigliosa per la distribuzione di film internazionali, a
molti film iraniani, film di Taiwan. Ma la maggior parte dei film d'arte lo sono
dall'Europa e dall'Asia. Uno o due film di John Sayles sono stati
distribuito. È ancora molto difficile, si sta muovendo lentamente. Uno
il distributore sta facendo un'intera retrospettiva su Cassavettes ma non è così
corrente indipendente. Una donna che gestisce l'equivalente Sundance di a
il festival cinematografico giapponese si è concentrato su cortometraggi giovani di otto millimetri.
La sua opinione sul perché gli indipendenti americani non ce la fanno in Giappone è perché
pensa che a un pubblico giapponese piaccia andare a vedere bellissimi film
e tendono a fare molto affidamento sulle informazioni visive che provengono dallo schermo.
La sua convinzione è che molti indipendenti americani si occupino davvero
lingua e sceneggiatura e poiché esiste una barriera linguistica e c'è
non abbastanza informazioni provenienti dallo schermo in cui è più difficile vendere
Giappone.

iW: Chi distribuisce 'Afterlife' in Giappone?

Kore-Eda: Lo stiamo facendo da soli. Abbiamo iniziato a progettare i poster
quando stavamo girando il film e iniziando a contattare i teatri
se stessi ed è in realtà in programma di aprire a Tokyo, in un teatro come
l'Angelika di New York. Al momento 'Il grande Lebowski'Ha parcheggiato
stesso lì, quindi il rilascio è stato respinto. Ma è il posto ideale
con un pubblico fedele.

iW: 'The Big Lebowski' è popolare in Giappone?

Kore-Eda: 'Le Iene, ''Trainspotting, ''Metropolitana' e 'Il grande
Lebowski
'- tutti quei film.

basquiat luke cage

iW: Parlando del pubblico giapponese, ho visto questo articolo su un molto
popolare programma televisivo in Giappone su un ragazzo che si è chiuso nel suo
appartamento fino a quando non ha ricevuto una sorta di grande premio finale. Più a lungo lui
rimane più premi vince, anche se a volte vince solo cibo a sufficienza
per i prossimi giorni. Hai visto questo spettacolo?

Kore-Eda: Ho appena scritto un pezzo in una rivista giapponese confrontando questo
mostra a 'The Truman Show. 'È una manifestazione di quanto sia malato il giapponese
la televisione è, ma è super intelligente. Fa parte di una serie in corso
chiamato 'Ragazzo elettronico. ”Lo spettacolo ha diversi segmenti con il
Michael Moore, “Roger and Me' approccio. È 'Roger and Me' senza a
cervello.

iW: Molte delle clip che vediamo della televisione giapponese sembrano sempre
così umiliante. Ne ho visto uno su un uomo che sarebbe andato in uno spazio pubblico
e urlare nell'orecchio di qualcuno e poi la fotocamera si ingrandisce davvero
rapidamente per ottenere la loro reazione.

sedici candele stupro

Kore-Eda: Negli anni ottanta c'è stato un enorme cambiamento nell'umorismo di
Televisione giapponese. Fino a quel momento l'umorismo era raccolto dalle persone
chi ha detto cose divertenti, ma negli anni '80 è stato raccolto da persone che
venivano derisi, mentre il pubblico osserva e osserva. io guardo
'Electronic Boy' fedelmente ogni settimana non perché mi piace lo spettacolo ma
perché sono interessato a dove sono i produttori di TV più intelligenti e
i registi stanno andando, in quale direzione stanno andando.

iW: Quindi lascia davvero l'appartamento?

Kore-Eda: Continuano a cambiarlo perché non possono rischiare la possibilità
di esposizione. Durante le riprese devono effettivamente filmare in modo diverso
appartamenti ogni settimana perché c'è una massa di persone che cercano di rintracciare
lui giù.

iW: Quanto durano gli spettacoli?

Kore-Eda: 7 o 8 minuti. A causa della popolarità di quel segmento loro
ha pubblicato un libro dei suoi diari che dice in che giorno è stato consegnato un TV
o in che giorno sono stati consegnati i prodotti in scatola. Ha venduto 300.000 copie!

iW: Sembra molto qualcosa che potresti trovare su Internet o
accesso pubblico.

Kore-Eda: C'è un altro spettacolo molto popolare che è terrificante in termini
della sua violazione della privacy. Ci sono due ragazzi che sono come il disco MEV
fantini e quello che succede è: persone vere che pensano che sia la loro ragazza
tradendoli, chiama questi ragazzi e loro entrano con una macchina fotografica
appartamento, apri la porta mentre è lì e inizia ad attraversarla
roba e trovare prove. Quando hanno le prove, allora fingono che
stanno chiamando l'altro ragazzo con cui sta dormendo fino a quando lei
confessa. La privacy non è davvero un concetto in Giappone. Non c'è
l'idea che la privacy sia un diritto protetto in modo che le persone possano cavarsela
esso.

iW: Qual è il prossimo, c'è un altro progetto in arrivo?

Kore-Eda: Sì, ci sono diverse proposte, ma prima dobbiamo lavorare
rendere 'Afterlife' un successo in Giappone, recuperare i soldi e poi andare avanti
ad altri progetti. Perché c'è una recessione in Giappone, è difficile
trova investitori in modo da assicurarti di recuperare prima i tuoi soldi.

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers