Differenze inconciliabili: 'Divorzio in stile iraniano'



Differenze inconciliabili: 'Divorzio in stile iraniano'



di Nick Poppy



dave chappelle snl 2016

Per la maggior parte degli occidentali, l'Iran è un grande spazio vuoto su una mappa, la sua antica società
imperscrutabile, il suo governo rivoluzionario ostile e la sua gente
letteralmente avvolta. Dalla capitolazione dello Shah alla fine degli anni '70,
immagini dallo stato islamico raramente vengono riprodotte al di fuori del mondo musulmano e
quando lo fanno, spesso ci lasciano con paura e disagio. Pensa a Salman
Rushdie, ostaggi americani, il culto della personalità che era il
Ayatollah Khomeini. Ma ci sono anche segni che l'Iran sta iniziando a
aprirsi a occhi estranei o consentire almeno l'accesso a un buco della serratura
da sbirciare.

Dall'inizio del 1997, un governo più liberale, guidato dal presidente
Mohammad Khatami, è stato suscettibile di dialogare con l'Occidente. Uno
emblema di questo nuovo glasnost iraniano è l'emergere di un cinema di e
sull'Iran, della nota più recente, il documentario in verite da 16 mm “Divorzio
Stile iraniano
, 'Ora partecipa al Film Forum di New York per una durata di due settimane.
Finanziato dalla Gran Bretagna Canale 4 e prodotto dal veterano britannico
il documentarista Kim Longinotto e l'antropologo iraniano Ziba
Mir-Hosseini, 'Divorce Iranian Style' presenta gli atti di a
Tribunale di divorzio di Teheran - un mondo privato all'interno di un paese privato.

Girato quasi interamente in un'aula di tribunale angusta, 'Divorce Iranian Style'
presenta una serie di donne che invocano le loro cause dinanzi a un giudice. Loro sono
cercando di estrarre l'autorizzazione al divorzio, un diritto automaticamente concesso a
uomini ma disponibili per le donne solo attraverso il sistema giudiziario. Le donne dentro
il film, ciascuno insoddisfatto del matrimonio a modo suo, deve ricorrere a tutti
una sorta di tattica per ottenere il divorzio: negoziazione, supplica,
gridare, condividere dettagli imbarazzanti, allungare la verità e dire
la verità.

Una sposa di 16 anni afferma che suo marito l'ha picchiata, anche se il suo corpo lo è
bruiseless; un'altra pubblicizza l'impotenza di suo marito perché tutti possano ascoltarla.
Alcuni personaggi riescono a ottenere il divorzio o un accordo, altri
fallire; ma tutti colpiscono il concetto di femminilità iraniana che corre
in contrasto con ciò che molti occidentali potrebbero pensare. Non lasciarti ingannare dai loro veli
voi; queste sono donne schiette - mentre lavorano all'interno della legge islamica
abilmente navigando in un sistema patriarcale per ottenere ciò che vogliono. È
una lotta rispecchiata nella creazione di 'divorzio in stile iraniano'.

La cosa forse più impressionante di 'Divorce Iranian Style' è che
è stato fatto affatto. Dopo aver deciso di collaborare al progetto, ci è voluto
Longinotto e Mir-Hosseini quasi due anni per ottenere il necessario
permessi e visti per sparare in un tribunale iraniano. I cineasti
i negoziati con le autorità vennero ad assomigliare a quelli delle donne stesse
cercato di documentare.

andy samberg globi d'oro

'Non è stato facile', ricorda Mir-Hosseini. “La prima volta che siamo andati
L'Iran, nel marzo del 1996, la nostra domanda è stata respinta. E la base
il motivo per cui è stato respinto è che non esisteva un precedente per un film simile
nostro. Volevano dire chi avremmo intervistato, quali erano i nostri
personaggi e dare loro una sceneggiatura esatta del nostro piano. E non l'abbiamo fatto
avere [quelle cose], perché volevamo solo trovare un tribunale e giusto
seguire i casi. E il nostro progetto è stato respinto. ”I due hanno imparato che stavano in piedi
una migliore possibilità presentando il loro caso al Ministero della Cultura e
così andarono a Teheran nel febbraio del 1997. “Kim e io ci andammo
e abbiamo parlato con molte, molte persone e abbiamo fatto pressioni su molte organizzazioni,
gruppi di donne, tutti quelli che puoi immaginare '.

Hanno incontrato una notevole resistenza. Mir-Hosseini spiega: “Persone dentro
L'Iran è molto consapevole della cattiva immagine che ha in Occidente. E
non vogliono consegnare qualcos'altro da aggiungere ad esso. E
tutti erano a disagio per il [nostro progetto], perché dicono che nessun film
sul divorzio sarà positivo. ”Come il loro aspirante divorzio
personaggi, i cineasti si sono armati di una retorica convincente.
“La mia tesi era che se lasciamo che il reality show, se facciamo un film che
si basa su ciò che sta accadendo ... quindi non sarà negativo
propaganda, perché il matrimonio e il divorzio sono qualcosa che è
universale. Volevamo fare un film che la gente in Occidente potesse mettere in relazione
a, così come le persone in Iran '.

Longinotto e Mir-Hosseini hanno sostenuto che non c'erano stati film
sulla gente comune in Iran, e che il loro lavoro e altri lo farebbero
servire come ambasciatori culturali del nuovo Iran. Disse Mir-Hosseini
funzionari, 'Dovresti consentire molti film. Nessun film può mostrare
realtà della società iraniana, ma quando ci sono molti film, poi le persone
può ottenere un'immagine '. Infine, hanno usato l'argomento' che era un
negativo ', ammette Ziba, che' ci sono così tanti brutti film in giro
L'Iran, così tanti documentari negativi o negativi, immagina se lo è il nostro
sarà negativo, uno oltre a un altro, non lo sarà
cambia l'immagine dell'Iran. Ma almeno facciamo un film che lo sia
vale la pena.”

I loro sforzi sono stati ripagati. Una specie di. Longinotto e Mir-Hosseini hanno guadagnato il
il consenso del ministero, e gli fu detto che i documenti appropriati avrebbero
essere inviato a loro nel Regno Unito. Tornarono in Inghilterra e attesero. mesi
è passato e il permesso ufficiale non è mai arrivato. C'è voluto un cambiamento di
governo, e l'installazione di Khatami, per ottenere il progetto sul suo
piedi. Ziba si recò in Iran nell'ottobre 1997 e parlò con il ministero
funzionari di nuovo. Due settimane dopo, fu rilasciato un visto per Kim. Volò a
L'Iran e i due hanno iniziato le riprese a novembre.

Mir-Hosseini attribuisce al cambiamento climatico in Iran, osservando: 'Ci sono
gruppi e fazioni che sono maturati dopo la rivoluzione e hanno
arriva alla consapevolezza che l'Iran è cambiato molto, sia politico
filosofia e anche le persone. E ci sono persone in alcuni dei
i ministeri, in particolare il Ministero della Cultura, che sono molto sicuri
le loro identità, quindi non si relazionano con l'Occidente da questo
posizione di antagonismo. Si riferiscono all'Occidente e al mondo esterno
da una posizione molto razionale. '

Condizioni per i registi iraniani che trafficano con finanziamenti occidentali e
la distribuzione è migliorata considerevolmente, sebbene siano tutt'altro che ideali.
Il destino di 'divorzio in stile iraniano' è una testimonianza di questo spostamento
posizione. Il film ha recitato in entrambi i teatri e festival
a livello internazionale e qui negli Stati Uniti, ma ha avuto un successo misto nei suoi
Paese d'origine. Mir-Hosseini riferisce: “Ce ne sono stati due molto bravi
recensioni sul film in Iran. E inoltre abbiamo ricevuto una richiesta dal principale
festival in Iran per entrare nel film. . ., ma sfortunatamente non lo era
accettato, perché ha affrontato problemi molto intimi e c'era un
è necessario ottenere il permesso del popolo iraniano. Avevamo il permesso scritto,
ma penso che non fosse il momento giusto per mostrare il film '.

rimanenti stagione 3 episodio 1

Per i cineasti, è importante che le persone in Iran vedano il film.
Mir-Hosseini ammette: “Sono una donna e sono una femminista, quindi ne ho una
ordine del giorno. Voglio che la legge venga cambiata, e posso vederlo moltissimo
parte del dibattito in corso in Iran, sul cambio di legge e
la posizione delle donne '. Rimane fiduciosa per il futuro del film, e
ha lavorato per ottenere proiezioni iraniane. “Dubito che lo sarà mai
in televisione in Iran, perché la televisione ha un aspetto completamente diverso
politica. È molto limitato e non si occupa davvero della realtà. Suo
tutta la propaganda. Ma il cinema è totalmente diverso. È il nostro sogno che
sarà mostrato in un cinema locale in Iran '.

[Nick Poppy è un produttore e scrittore che vive a Brooklyn.]



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers