INTERVISTA A PARK CITY '07 | Adam Bhala Lough: “Ho fatto un sogno una notte. Mi sono svegliato e l'ho scritto. T

[NOTA DELL'EDITORE: indieWIRE pubblica due interviste ogni giorno con i cineasti del concorso Sundance '07 fino alla fine del festival alla fine di questo mese. I registi con proiezioni di film nelle quattro sezioni del concorso hanno avuto la possibilità di partecipare a un'intervista via e-mail e a ciascuno è stata inviata la stessa serie di domande.]

filmmaker Adam Bhala Lough porta il suo ultimo lavoro al Sundance Film Festival quest'anno, intitolato 'Armi. ”Il film segue un gruppo di adolescenti che vengono coinvolti in una serie di omicidi apparentemente casuali nel corso di un fine settimana. 'Una colonna sonora hip-hop infestata inzuppa questo studio approfondito del personaggio e dei sistemi di valori adolescenti in un mondo in cui tutti sembrano avere una pistola', scrive Sundance, 'ma l'arma più pericolosa è quella scatenata da teneri oggetti spezzati in cuori innocenti. ”Adam Bhala Lough include altri lavori recenti Bombardare il sistema, Agriturismoe video musicali per MF Doom e Joe Strummer.

metacritic ora più buia

Per favore presentati. Quali sono alcuni dei tuoi precedenti lavori? Dove sei cresciuto e dove vivi ora?



27 in questo momento, 24 quando ho scritto 'Armi'. Ho avuto alcuni ex lavori interessanti. Ho lavorato al Blockbuster Video, alla drogheria insaccata alla Giant Food, ero un impiegato della Spencers Gifts e ho lavorato alla stazione AAMCO di mio zio. Ho anche inserito dati, aspettato tavoli, diretto video indie-hip hop, adattato un romanzo in una sceneggiatura, scritto articoli di riviste e creato un'installazione video multicanale per una galleria. Ho trascorso i primi sei anni nel sud della Virginia in una zona rurale e poi in una piccola città prima che la mia famiglia si trasferisse nella zona di Washington, DC, dove mi sono trasferito parecchio perché mio padre era un predicatore. Attualmente vivo a Brooklyn.

Quali sono state le circostanze che ti hanno portato a diventare un regista?

Durante l'estate, quando la scuola era fuori, mia madre offriva a me e a mio fratello due scelte: dovevamo leggere un articolo su un giornale, una rivista o un libro e scrivere una piccola analisi di cosa parlava oppure scrivere una storia originale . Ho sempre scelto di scrivere un racconto. Scriverei racconti 'cinematografici' in qualche modo come cortometraggi. Quelli alla fine hanno lasciato il posto a sceneggiature che ho iniziato a scrivere appena dodici anni.

Il regista di “Weapons” Adam Bhala Lough. Foto per gentile concessione del Sundance Institute.

Quali altri sbocchi creativi esplori '>

Come hai conosciuto il cinema?

Ho appreso del cinema principalmente all'età di 15 anni quando ho iniziato a lavorare in Blockbuster Video e ad internare in una stazione televisiva ad accesso pubblico nel mio quartiere. Mi sono insegnato come usare le telecamere e come modificare su una macchina di editing video analogica. Quando ho compiuto 18 anni, mi sono trasferito a New York City e ho frequentato la New York University dove mi sono laureato in produzione cinematografica con un focus sul film sperimentale.

Sono stato ispirato a fare film da un libro scritto da Robert Rodriguez, chiamato 'Ribelle senza equipaggio. ”Questo libro, insieme ai primi film di Jim Jarmusch e ai video musicali Hip Hop, mi ha dato la sicurezza di pensare che chiunque potesse fare un film. Non solo un ragazzo ricco di Los Angeles, ma chiunque, ovunque.

Come hai finanziato il tuo film?

Sono stato presentato a una coppia di produttori cinematografici di Los Angeles e li ho venduti sulla mia idea e sulla mia sceneggiatura. Hanno recitato in fretta e la loro azione rapida è stata elementare nel rendere questo film fantastico. Li raccomando per questo.

Come è nata l'idea iniziale del tuo film?

Ho fatto un sogno una notte. Mi sono svegliato e l'ho scritto. Il giorno dopo l'ho messo in forma di script. Il sogno è la prima scena di 'Armi'. Il resto del film spiega come è nata la prima scena. È stato un processo puramente organico.

Per favore, approfondisci un po 'il tuo approccio alla realizzazione del film. Quali sono state alcune delle tue influenze?

Sono stato influenzato dal riflesso della fotocamera, che potrebbe derivare dalla mia abitudine di fotografia. Sono stato influenzato dalla musica, in particolare DJ Screw e Houston Rap Music della metà degli anni '90. Sono stato anche influenzato da un libro di Gabriel Garcia Marquez chiamato 'Cronaca di una morte predetta. ”Sono stato molto influenzato dalla Bibbia e da alcune storie dell'Antico Testamento. In realtà quando ho presentato il film per la prima volta al produttore Rob Fried Ricordo di aver parlato del Libro di Giobbe.

Come si sono uniti il ​​casting per il film?

Metà del cast era composta dai miei amici, Mark Webber, Jade Yorker, Arliss Howard, John Campo, Tim Dowlin, solo per citarne alcuni.

La nostra attrice protagonista è nata dal nulla. Aveva 17 anni quando l'ho incontrata e recitava da circa 5 mesi e aveva recitato in un solo film della sua vita. È appena entrata dalla strada e ha fatto il provino, ha ottenuto la parte. È incredibilmente appassionata della sua carriera e, nonostante le scene difficili che ha dovuto filmare, non l'ho mai vista senza un sorriso sul suo viso.

Nick Cannon è venuto al progetto perché entrambi i nostri padri sono predicatori. Quando l'ho scoperto, sapevo che doveva succedere. Ha accettato di fare il film prima ancora di leggere la sceneggiatura, dopo aver parlato con me per un'ora un pomeriggio a Los Angeles.

Quali sono state alcune delle maggiori sfide che hai dovuto affrontare nello sviluppo del progetto o nella realizzazione del film?

Uragano Katrina. Inizialmente avremmo girato a New Orleans e ho trascorso parte della location estiva scouting a New Orleans e Baton Rouge. Abbiamo assunto alcuni membri dell'equipaggio e stavamo per aprire un ufficio e trasferirci temporaneamente lì. Quindi Katrina ha colpito e livellato tutti i nostri piani e la vita di molte persone laggiù, per sempre.

Descrivi il momento in cui hai scoperto di essere stato accettato al Sundance, dove eri e come hai reagito?

Ero malato, sdraiato su un divano nella casa dei miei genitori in Virginia perché era il giorno prima del Ringraziamento. Sono rimasto basito. Ho chiamato la mia ragazza; era al lavoro a New York. Era anche più felice di me. Poi ho spento il telefono e sono tornato a guardare il cofanetto 'South Park' di mio fratello.

Qual è la tua definizione di 'film indipendente'?

Quello che di solito dico ai membri della famiglia dall'India, 'un film indipendente americano è qualsiasi film realizzato al di fuori del tradizionale sistema di studio di Hollywood'. Aggiungo sempre che la maggior parte dei film indipendenti sono realizzati con budget sostanzialmente inferiori rispetto ai film realizzati da Hollywood studios.

Quali sono alcuni dei tuoi film preferiti e perché? Qual è la tua top ten per il 2006?

Di recente ho visto alcuni grandi film tra cui 'Chi è Bozo Texino?'Un ottimo documentario su hobos, tramogge merci e graffiti sui vagoni dei treni. Il DVD della collezione Criterion di “Giù per legge'È davvero eccellente e ha alcuni extra fantastici. C'è un buon documentario su DJ Screw chiamato 'Soldati Uniti per contanti. ”Recentemente ho anche visto un altro grande documentario su Larry Davis, il ragazzo che ha sparato come 9 poliziotti del New York Times ed è riuscito a sfuggire alla polizia per 18 giorni di fila, nascondendosi ad Harlem. Un altro film fantastico che ho visto di recente è stato 'di Ingmar BergmanPrimavera vergine'Che sono stato piacevolmente sorpreso di scoprire ha molte somiglianze con' Armi '.

Quest'anno non ho visto troppi bei film in teatro. Mi è piaciuto Cam Archer 'Tigri selvatiche che ho conosciuto'. Quel film è stato davvero avvincente e strano, in senso buono. Ho anche pensato 'Jackass 2'Ha avuto momenti di puro genio, più di ogni altro film quest'anno, ma il finale non ha avuto successo e mi ha rovinato il resto.

Ricevi l'ultima copertura di Park City '07 nella sezione speciale di indieWIRE qui su indieWIRE.com

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers