RECENSIONE DI PARK CITY 2001: 'Julie Johnson' non aggiunge lesbiche, algoritmi, non può salvare inutili

RECENSIONE DI PARK CITY 2001: 'Julie Johnson' non aggiunge lesbiche, algoritmi, non può salvare trama inutile

di Andy Bailey


(indieWIRE / 01.27.01) - Il momento più imbarazzante di Sundance 2001 - il tipo in cui un teatro pieno di persone applaude per riempire uno spazio scomodo - è arrivato durante gli ultimi secondi di 'Julie Johnson, ' Bob, ragazzoIl fiasco del risveglio femminile con protagonista Lili Taylor come casalinga Hoboken che si libera attraverso l'informatica, scatenando così il suo lesbismo latente mentre medita su frattali e algoritmi.

'Julie Johnson' lascia il suo pubblico confuso che desidera molto di più dalla sua trama scarsa che molti alla proiezione del giovedì sera a Park City sembra pensare che il film si sia rotto. Si interrompe in modo prematuro mentre Taylor sfugge al caos della sua vita attraverso l'osservazione delle stelle. Ma dove diavolo è il terzo atto? Julie non ha alcuna chiusura? Il messaggio sembra essere che devi perdere tutto prima di poterti trovare, ma cosa succede quando i registi perdono la trama? Un film problematico a tutti i livelli immaginabili, la ben intenzionata ma disastrosamente eseguita 'Julie Johnson' sembra destinata a sguazzare nell'oblio indipendente.

fine della vigilia omicida

Basato su un'opera teatrale di Wendy Hammond su una casalinga e una mamma (Taylor) dai colletti blu con scarsa autostima che decide di iscriversi a un corso di informatica dopo il suo marito poliziotto poliziotto (Noah Emmerich) lo proibisce, 'Julie Johnson' si sente pre-approvato per il Oprah folla con il suo messaggio di benessere personale e miglioramento attraverso l'educazione degli adulti. Quiet, mousy, doveroso Johnson (che nasconde copie di tutto e Scientific American nei cassetti della cucina in modo che possa studiare mentre cucina e pulisce) si iscrive a un corso di informatica tenuto da coccole Spalding Grey, che convince chi è in ritardo a perseguire un certificato GED in modo che possa fare domanda per un college tecnico locale. Divisa tra il rimanere fedele ai suoi figli e la realizzazione dei suoi sogni accademici, Julie decide non solo di perseguire la laurea, ma di liberare la sua lesbica interiore mentre è lì.

La vedova rock preferita d'America Courtney Love porta inaspettata credibilità a 'Julie Johnson' mentre la migliore amica trasandata del personaggio del titolo e amante riluttante, Claire, una cameriera di steakhouse con basse ambizioni che è incline a abiti troi e colloqui improvvisati. È Claire che alla fine convince Julie di essere abbastanza intelligente da tornare a scuola. Bloccata da lei stessa in un matrimonio insoddisfacente, Claire trova la propria vita trasformata dopo che Julie ha cacciato suo marito fuori di casa, spingendo Claire a lasciare il marito e trasferirsi con Julie e i suoi due figli di sitcom.

julia roberts amazon

Migliori amiche fin dal liceo, Julie ottiene finalmente il coraggio necessario per confessare i suoi desideri per Claire, che è ricettiva, persino curiosa, sulle tendenze lesbiche di Julie. Ma quando Julie cerca di attirare Claire in una relazione stabile e nutriente, e quando i vicini iniziano a spettegolare sul legame fiorente degli amici intimi, Claire si ritira per la sicurezza del suo infelice matrimonio, lasciando Julie in agitazione.

Il film suggerisce che Julie potrebbe essere un genio non realizzato (non importa una lesbica). In una scena il suo professore si meraviglia della sua capacità di sedersi al computer e scrivere un algoritmo complesso in pochi secondi. Ma la storia è così malnutrita che non ci viene mai data la soddisfazione di vedere Julie davvero realizzare i suoi sogni. È stata presentata a un professore di Princeton durante un cocktail party a Manhattan che sembra affascinato dalle sue capacità. Mentre è intimato che possa essere in grado di aiutarla a realizzare i suoi sogni da qualche parte lungo la strada, è davvero così lontano.

Il difetto più eclatante di 'Julie Johnson' è che ci identifichiamo con il personaggio di Courtney Love più di quello di Lili Taylor. Claire è una sfacciata New Jersey ampia in pantaloni caldi e scollature profonde che è come una versione più gentile e delicata del personaggio ribelle del rock and roll della vita reale. Non è affatto una sorpresa che Love abbia intrapreso una carriera di successo come attore, considerando che ha trascorso gran parte della sua vita recitando ruoli diversi, reinventandosi ogni volta che la gente smette di prestare attenzione. Che delusione quando un personaggio altrimenti simpatico come Claire risulta essere un gran tozzo come Love suggerisce che potrebbe essere nella vita reale. Forse dopo tutto non è un'attrice.

Peccato che la sottotrama del risveglio sessuale di 'Julie Johnson' riceva una così breve deriva, perché è l'aspetto più affascinante di una sceneggiatura altrimenti incompleta e incoerente che sembra essere stata messa insieme con del nastro adesivo. Concesso che qui abbiamo a che fare con casalinghe della classe operaia del New Jersey: la loro esitazione e vergogna sono comprensibili. Ma l'intrigante corteggiamento di Julie nei confronti di Claire sembra gettato nella storia come ripensamento - qualsiasi cosa per migliorare la trama sottosviluppata di questo film.

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers