'Riconquista degli inutili' Cineasti sull'eredità di 'Fitzcarraldo' e Werner Herzog 'Problemi'

'Fitzcarraldo' è una leggenda nella storia della produzione cinematografica - la sua famigerata produzione quinquennale è stata probabilmente la più ambiziosa, travagliata e controversa mai registrata. Tra le tante imprese ridicole, Werner Herzog ha richiesto che una nave a vapore di 320 tonnellate fosse trasportata su una montagna in Perù per rappresentare le lotte del protagonista del film, il barone di gomma peruviano Carlos Fermín Fitzcarrald. Le prove e le tribolazioni del film sono state documentate nel film di Les Blank 'Burden of Dreams' e, successivamente, nel libro di memorie di Herzog, 'Conquest of the Ineless: Reflections from the Making of Fitzcarraldo'.

30 anni dopo, i cineasti Sam Pressman, Luke Wigren e Harley Adams sono partiti sulla pista infuocata dell'eredità di 'Fitzcarraldo'. La domanda su ciò che cercavano rimase completamente senza risposta. Piuttosto che avere un piano, i cineasti speravano di scoprire il loro film nel processo di realizzazione. È stata un'idea ambiziosa; la sua unica premessa solida era seguire le orme della produzione di 'Fitzcarraldo' mentre esplorava il concetto di turismo moderno. Ma alla fine il fascino di 'Riconquista degli inutili' deriva da questa incertezza e apertura. Come Herzog, i cineasti hanno iniziato con un'idea rischiosa e hanno perseverato nonostante le sfide gigantesche.

Indiewire ha incontrato Sam Pressman, il regista del film, Luke Wigren, il suo produttore, e Walter Saxer, che ha prodotto 'Fitzcarraldo' e appare in 'Burden of Dreams' e 'Conquest of the Useless'. (Pressman e Wigren hanno rintracciato Saxer in Perù, dove vive ancora, e lo ha portato con sé per il loro viaggio.) Di seguito, discutiamo dell'incontro dei registi con Herzog, che ha dato loro alcuni strani consigli; Le esperienze di Pressman con Terrence Malick sul set di 'Albero della vita' e il modo in cui hanno influenzato il suo film; l'enorme portata del processo di modifica; e molto di più.



“Reconquest of the Useless” è stato presentato in anteprima al Woodstock Film Festival quest'anno e appena proiettato al Festival dell'Avana.

LEGGI TUTTO: 11 cose più folli che sono successe durante la realizzazione dei film di Werner Herzog

Cosa ha ispirato questo viaggio trasformato in film?

Sam Pressman: Era Herzog, l'uomo stesso. Era così accogliente e gentile e per niente la persona che avevi visto in una rivista, o in 'Burden of Dreams'. Avevo girato il dietro le quinte di 'Bad Lieutenant'. Era una produzione molto normale. Niente come 'Burden of Dreams'. Quindi, guardare quella produzione è stata solo la visione più folle di un regista che è implacabile nella sua volontà di creare. Imparare di più era quello che volevamo fare. Per scoprire come nel nome di Dio chiunque potrebbe farlo.

Fitzcarraldo è quel personaggio metonimico che non è disposto a rinunciare ai suoi sogni. L'incontro con Walter è stato il punto in cui tutti questi sogni si sono uniti in una persona molto reale con una storia molto vera. Fitzcarraldo è un sognatore pazzo. È disposto a sacrificare tutto per rendere la sua visione di un teatro dell'opera. Quella metafora di tirare la barca sopra la montagna è così fondamentale per chiunque faccia uno sforzo creativo. È quella lotta universale di Sisifo.

Le sfide del cinema e del turismo si sono integrate o sono in conflitto tra loro?>

La prospettiva di Walter sulla produzione di 'Fitzcarraldo' ha cambiato la tua riverenza per questo?

benedict cumberbatch patrick melrose

Wigren: Non ci sentiamo più degni di vedere quella barca andare oltre la montagna dopo aver ascoltato Walter parlare di quanto duro lavoro sia stato.

Saxer: Alcune cose sono troppo difficili per me da guardare. Questo è stato davvero un duro lavoro. Nessuno credeva che sarebbe stato possibile, nemmeno l'equipaggio. Stavano scommettendo quando avremmo fallito di giorno in giorno. Lo abbiamo fatto con un gruppo di peruviani. Ce l'abbiamo fatta. Lavoravamo sette giorni alla settimana, 18-20 ore al giorno. 'Fitzcarraldo ”è stata una delle produzioni più difficili nella storia del cinema. Lavoravo da tre anni senza stipendio e se avessimo fallito, avrei perso tutto.

Ma questi film hanno 33 anni e ne stiamo ancora parlando. Ora, i film vengono realizzati per centinaia di milioni di dollari e dopo due settimane nessuno ne parla. È davvero incredibile.

Herzog ti ha dato qualche consiglio prima di andare a sparare?

Wigren: Ci ha dato circa un'ora e mezza di consigli. Eravamo seduti lì a mangiare albicocche dal suo albero, parlando con lui facendogli domande su luoghi e persone come Walter.

Pressman: Insisteva sul fatto che nessuno fosse ancora in Perù a parlare con noi. Non ci direbbe niente.

trama horror della storia dell'orrore americano

Perchè lo farebbe?

Saxer: Perché era lì. E quello era abbastanza per lui. Vuole che la gente pensi di aver fatto tutto da solo. Quando rilascia interviste adesso, dice cose come 'Quando avevo la nave in cima a quella montagna', come se lo facesse da solo. Crede davvero che fosse solo lui.

Pressman: Ciò su cui siamo decisamente d'accordo con Walter è che il cinema è un lavoro di squadra. È una delle uniche arti che si basa veramente sul lavoro di una squadra. Comunque, Werner ci ha raccontato molte cose pratiche. Come appendere un'amaca. Cercherebbe una mappa e ci darebbe un quaderno con le indicazioni per raggiungere determinati luoghi che erano fuori mano. Ci disse di bere l'acqua del fiume e di non usare le tattiche di purificazione che usavano solo 'stronzi New Age'. Disse che se avessimo visto piranha, avremmo dovuto tuffarci e nuotare con loro. Abbiamo fatto tutto questo. Abbiamo preso la sua parola come vangelo.

E non è successo niente di folle?

Pressman: Ci siamo ammalati. Luke è stato morso da un piranha.

Wigren: Era solo un bocconcino.

In che modo questo film cambierà il tuo approccio al cinema in futuro?

Pressman: Le lezioni apprese dal punto di vista della pura produzione pratica sono state immense. Ha instillato una fede nel fatto che puoi realizzare ciò che vuoi se credi e rimani insieme e continui a lavorarci. In questo senso, mi dà la sicurezza di entrare nel prossimo progetto con la convinzione che possiamo farcela. Questo è stato un esperimento per trovare un film senza una presunzione singolare. Forse siamo riusciti a completarlo, ma è stato molto impegnativo. Abbiamo dovuto trovare tutto nel montaggio a causa del caos che la produzione era.

Wigren: Non siamo andati con una guida diversa da questa idea di Herzog che realizza 'Fitzcarraldo' e abbiamo costruito il nostro film con lo stress di non sapere cosa avremmo trovato. Non penso che questo film potrebbe essere diversamente. Non volevamo andare a fare un film tipico. Volevamo lo stress di quella creazione organica.

Pressman: È organico. È come un fiume. Uno stream entra e incontra un altro stream e diventa l'Amazzonia.

Come hai trovato la storia nel processo di modifica, quindi '>

Quindi hai impiegato questa apertura nel tuo processo?

Pressman: Sì. È Heideggerian. Lascia andare e resta aperto al mistero.

La lezione più grande che abbiamo preso è stata quando Werner ha detto in un incontro con noi che la madre di tutte le sfide è vedere il tuo film in teatro. Condividere finalmente questo film è stato così gratificante. Anche il modo in cui il pubblico ha risposto.

Che cosa dice il pubblico?

Pressman: Proprio come, 'Che cazzo, non so cosa ho appena visto ma lo adoro.'

gli americani stagione 6 episodio 4

LEGGI TUTTO: 12 cose che ho imparato alla Rogue Film School di Werner Herzog

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers