Recensione: 'Divini' è una storia per adulti che viene lanciata dal cielo e raccontata con conseguenze reali

'Divine'



“; hai un clitoride, mi piace. ”; È un'espressione insolita, ma è abbastanza per convincere Dounia (la sensazionale Oulaya Amamra) - un'adolescente musulmana che vive in un progetto di alloggi a basso reddito fuori Parigi - a lasciare la scuola professionale e dedicarsi a una vita di crimine. Dopotutto, è probabilmente meglio di qualsiasi complimento abbia mai ricevuto prima, e tanto più significativo viene da Rebecca (Jisca Kalvanda), lo spacciatore più cattivo della banlieue. In un film che capovolge le convenzioni di genere sul culo, un film in cui le ragazze sono difficili e i ragazzi sono accattivanti, le palle si metterebbero solo di mezzo.

Ma questa non è una semplice storia di potere femminile. In realtà, è probabilmente meno interessato al femminismo che alle realtà finanziarie che gli impediscono di attecchire. Un debutto vitale e volatile che alla fine ha molta più energia di quanta ne sappia fare, Houda Benyamina 'Divines' Divines '. racconta una storia di maturità scarsi su un luogo in cui le donne sono incoraggiate a seguire i loro sogni individuali fintanto che non hanno la possibilità di sfuggire al loro incubo collettivo. Racconta una storia di due amici che sono bloccati in una trappola della povertà e infuriano per la libertà, tempeste in una teiera che lascia entrare solo il più piccolo frammento di luce.



Ferale come sembrano essere solo gli adolescenti nei film francesi, Dounia rifiuta di essere vittima delle sue circostanze. I video di YouTube le danno una visione chiara attraverso il soffitto di vetro che si estende sul suo mondo, ed è determinata a grattarsi dall'altra parte anche se deve insanguinarsi le mani nel processo (come in Céline Sciamma 'Girlhood' , 'Divine' illustra quanto potente Internet possa agitare le ambizioni dei bambini senza diritto di voto).





Dounia - ancor più del suo migliore, più nero, più religioso migliore amico, Maimouna (Déborah Lukumuena, accattivantemente naturale) - è furioso di quanto il sistema sia progettato in modo trasparente per impedire la mobilità verso l'alto. Stufo di essere insegnato il modo meno dirompente per una povera figlia di diventare una povera madre, apre il coperchio quando un'insegnante cerca di dare alla classe un consiglio di pianificazione della carriera. “; Che cazzo hai voi raggiunto 'allowfullscreen =' true '>

'Divine'

finale di stagione rimanente

Più tardi, il film (letteralmente) diventa una danza tra empowerment e spossessamento, mentre il misterioso Baryshnikov bianco di Douina la conduce in un tango improvvisato che libera tutta la sua tensione. È un momento incredibilmente puro, crudo e suggestivo come la scena in cui Rebecca manda le ragazze a sedurre un rivenditore rivale e Douina entra in una discoteca come la palla da discoteca gira solo per lei. Benyamina permette al suo film di vedere come si sentono i suoi personaggi, la scadente rovina dei progetti che lasciano il posto a momenti occasionali di estasi. L'adolescenza ”; il confronto si fa quasi tutto durante queste scene più stilizzate esternamente, ma i due film non dovrebbero essere accatastati l'uno contro l'altro - sono complementari, si confermano a vicenda, ciascuno fa sentire l'altro più vero.

È quando Divini è divino. si avvicina di più a “; Goodfellas ”; che si stacca dai binari, mentre Benyamina corre nei guai insieme alle sue eroine. Per un po ', il film ha abbastanza coraggio per convincerti che non cadrà per tutte le trappole che il suo regista per la prima volta si prepara, ma non si fida ancora completamente dell'originalità della sua stessa voce. La vita reale incontra inevitabilmente Douina e Maimouna, ma arriva per loro in modi incredibili - quando le ragazze iniziano a vedersi come gangster, il film li riduce a cliché, sottoponendoli entrambi a colpi di scena che non si sentono fedeli a chi erano quando è iniziata la storia, o chi volevano essere prima che finisse.

È come se qualcuno avesse detto a Benyamina che la creazione di questi meravigliosi personaggi non era sufficiente, anche lei doveva forgiare entrambi i loro destini. 'Quando sei Dio, è tua responsabilità sorvegliare i bambini'. Maimouna racconta a Dounia in una serata insolitamente contemplativa. 'Ma non ci ha riconosciuto,' risponde la sua amica. Ma “; Divine ”; sì, e questo da solo sarebbe bastato.

Grado: B

'Divines' sarà presentato in anteprima su Netflix venerdì 18 novembre.

Ricevi le ultime notizie sul botteghino! Iscriviti alla nostra newsletter al botteghino qui.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers