Recensione: Episodio 6 'Stagione 32' del capitolo 32 'House of Cards' Breaks Claire

EPISODIO 5 RECENSIONE: Episodio 5 'Stagione 31 di House of Cards', 'Capitolo 31', introduce due nuovi volti e uno vecchio



Briefing mattutino

Gli Underwoods andarono in Russia. Le cose non sono andate bene. Fine.

Per quanto allettante sia lasciare che queste tre frasi rappresentino gli eventi sfortunati che hanno colpito la Prima Famiglia e tutti quelli con cui sono entrati in contatto durante il 'Capitolo 32', c'è semplicemente molto di più. Risparmiando alcuni dei dettagli più severi per dopo, il Presidente e la First Lady volarono in Russia per incontrare il Presidente Petrov e negoziare la liberazione di Michael Korrigan, un attivista per i diritti dei gay tenuto prigioniero ai sensi dell'attuale legge russa. Claire andò a parlare con Korrigan mentre Frank si occupava di Petrov, una divisione di doveri di solito di successo per la coppia astuta, astuta e tipicamente fredda ...



Non questa volta. Claire ha trovato la sua umanità in quella cella mentre parlava a Michael dei principi e dei matrimoni. Sono state esposte ferite che in seguito sono diventate più profonde poiché la First Lady non ha potuto trattenere i suoi veri sentimenti durante una conferenza stampa a seguito del suicidio di Korrigan. Forse è stato lui a farlo mentre lei dormiva accanto a lui. Forse è stato che ha usato la sua sciarpa. Forse era tutto ciò che descriveva, difendeva e, alla fine, moriva, erano già problemi spinosi che laceravano una First Lady stoica e solidale. Ma si scatenò prima su Petrov e poi su suo marito - un attacco vizioso che tornò con uguale furia.



Il tiro di David Fincher

Ci sono state alcune scene interessanti di esposizione che sono diventate leggermente ridondanti quando si è incorporata l'estetica visiva con il dialogo, ed entrambe hanno avuto luogo dopo che un personaggio ha ricevuto un'informazione. Il primo è arrivato quando il presidente Petrov è stato informato del comando di Claire di eliminare la cella di Kerrigan. Sapevamo quale fosse la nota della scena precedente e l'osservazione di Petrov - 'Tua moglie apprezza la privacy' - è stata più che sufficiente per spiegare sia al pubblico che a Underwood cosa era successo. Questa scena ha segnato un leggero passo in avanti, ma quella grande è arrivata più tardi, quando a Gavin è stato detto che non aveva STD. In una scena accuratamente coreografata, prima rifiutò gli opuscoli educativi e poi ci ripensò, decidendo di tenerli e gettando via il risultato per indurre Lisa a pensare che fosse malato. Ha funzionato come un incantesimo, ma ha anche reso meno potente la sua rottura nella sala d'attesa della clinica. Probabilmente Fincher non sarebbe stato così insensibile con la sua macchina fotografica.

Rompere il quarto muro

Dopo che gli Underwoods finirono di scambiare sbavature: 'Era un codardo e sono contento che sia morto.' 'Aveva più coraggio di quanto tu abbia mai avuto.' 'Non avrei mai dovuto farti ambasciatore.' non ti ho mai fatto presidente. '- Frank guardò in basso, sotto la sua scrivania, davanti alla telecamera e disse:' Che cosa stai guardando? 'direttamente a un pubblico presumibilmente trafitto dalla battaglia verbale. Anche se sicuramente sono stato tenuto in ostaggio dallo showdown di mano y mano, non sono stato giustamente preparato per uno scherzo subito dopo la sua conclusione. Gli esterni di Frank si sono orientati verso il rilevante in questa stagione, ma questo è stato forzato, imbarazzante e poco divertente. Se doveva essere una minaccia, allora è ancora peggio. non pertinente.

Binge e ti mancherai:

Sempre nell'episodio 6: Doug ha aiutato il suo nuovo capo, Heather Dunbar, e 'Max' (alias Gavin) ha raccolto alcuni nuovi dettagli da Lisa sulla sua ex, Rachel, che ora pensa sia nel New Mexico. Sarebbe facile dimenticare completamente questi dettagli relativamente mansueti in un'ora così piena di drammaticità ('con la D maiuscola'). Tuttavia, quest'ultimo ha mostrato un lato disgustosamente ingannevole a Gavin, mentre mentiva a Lisa per essere risultato positivo all'AIDS, e il primo sembrava indicare la sincerità di Doug per il suo nuovo incarico. Nessuno dei due deve essere dimenticato, anche se potrebbero esserlo durante l'episodio.

LEGGI TUTTO: La stagione 3 di 'House of Cards' facilita il sesso, amplifica la politica e Claire

Fatto per il giorno: 'Vergognati, signor Presidente.'

Il momento confessionale di Claire sul podio oscillava selvaggiamente tra accattivante e degno di rabbia, finendo con questo non invidiabile dud. Per quanto preferisca vedere Claire che trova la sua chiarezza morale prima di Frank (se mai lo farà), non voglio che sembri mia madre quando rimprovera un leader straniero. Ciò che ha aggravato la situazione è stata l'ignoranza di Claire dei veri sentimenti di Petrov, poiché sa che la legge è barbara (non che quei sentimenti senza azione lo abbiano lasciato fuori di testa). Ma la sua conferenza disomogenea, fuori dagli schemi, aveva bisogno di qualche altra lettura da parte di uno sceneggiatore - o almeno dello staff di scrittori del 'House of Cards'.

Pronto per il Primetime: tutto il resto con Claire.

Forse ha detto che il personale di scrittura era semplicemente stanco di fornire a Claire conversazioni così fantastiche con Korrigan. Il loro andirivieni nella cella della prigione è stato un punto culminante per la stagione, e il dialogo non ha deluso un momento così chiaramente elevato per questa stessa occasione. 'House of Cards' aveva costruito sottilmente la sua tensione coniugale attraverso i suoi primi cinque episodi, con qualche accenno alla rottura del sindacato ma nessuna dichiarazione di guerra. Claire dormiva in un'altra stanza. È stata ripetutamente ammalata dalla mancanza di follow-through di Frank. Era sconvolto per il suo inizio difficile come ambasciatrice, così come il processo di nomina non semplice.

Ora hanno scoperto tutto e poi alcuni. Le loro parole hanno dovuto tagliare in profondità perché provenivano da qualcuno così caro, fidato e amato. Claire disse a Michael che non sapeva la prima cosa del matrimonio, ma alla fine credeva che la sua interpretazione fosse più della sua. Frank, nel frattempo, potrebbe essere ancora su un'altra lunghezza d'onda. Crea uno strano punto di accesso; un protagonista davvero malvagio con cui siamo ancora bloccati come occhi e orecchie per la serie. È quasi claustrofobico essere intrappolato nella sua mente, e i suoi confessionali dalla fotocamera diretta non aiutano. A meno che non raddrizzi la propria nave - il che significa che almeno diventa la sua intellettuale uguale se non morale - il resto della Stagione 3 potrebbe essere un giro difficile.

Citazione legacy:

'Siamo assassini, Francis.'
'No, non lo siamo. Siamo sopravvissuti '


Cerchiamo di chiarire due cose: Frank è chiaramente un assassino e non gli piace essere chiamato. Lo abbiamo visto commettere le azioni lui stesso nelle prime due stagioni, e almeno parte del sangue di Michael è nelle sue mani (figurato, ovviamente). La sua risposta alla dichiarazione di Claire, tuttavia, fu trattata come se fosse una promessa non detta di non dire una cosa simile ad alta voce. Ha reagito lentamente - o almeno più lentamente della sua mente politica di solito a fuoco rapido in genere risponde a notizie indesiderate - e con una tale rabbia auto-giusta è stata una dimostrazione disgustosa del tutto. In quel momento, il pubblico ha potuto vedere ciò che Claire è cresciuto fino a trovare ripugnante su suo marito da quando è entrato in carica: è debole, ossessionato da se stesso e si scatena con rabbia sconnessa invece che di buon senso politico. Il recupero potrebbe essere una lunga strada per gli Underwood dopo questo caldo confessionale. Frank è meglio che torni al gioco.

episodio 1 di rupaul stagione 7

Grado: B +

LEGGI TUTTO: Il creatore di 'House of Cards' Beau Willimon diventa politico sulla quarta stagione



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers