Ryan Coogler è il nuovo Steven Spielberg: 'Black Panther' cementa l'ascesa dell'auteur commerciale di Hollywood

Ryan Coogler riceve consigli ai Sundance Labs per la sua 'Fruitvale Station' del 2012



2016 Sundance Institute | Foto di Ali Barr

Guarda la galleria
20 foto

Cinque anni prima ha realizzato il blockbuster più significativo dal punto di vista culturale con Black Panther, ”; Ryan Coogler era al Sundwritance Screenwriters Lab del Sundance Institute e stava lavorando al suo primo lungometraggio 'Fruitvale Station'. L'incontro di cinque giorni si è sovrapposto a Martin Luther King Jr. Day; quella mattina, la coordinatrice del laboratorio Michelle Satter ha invitato i compagni a condividere pensieri sul suo significato a colazione. Fino a quel momento, Coogler ha colpito molti altri partecipanti come un giovane tranquillo e pacato. Quindi si alzò in piedi.



'Ha tenuto questo bellissimo, profondamente sentito e completamente estemporaneo discorso su come l'eredità del Dr. King lo abbia ispirato come narratore,' ha ricordato David Lowery, che in quel momento stava sviluppando 'Ain' Them Bodies Saints ”; al laboratorio. (Come 'Fruitvale', sarebbe stato presentato in anteprima al Sundance un anno dopo.) 'Era un testamento incredibilmente commovente, sia personale che onnicomprensivo nel suo campo di applicazione, e tutti abbiamo sentito la voce che da allora risuona così potente nel lavoro di Ryan. ”;



Ora Coogler ha consegnato alla Marvel e alla Disney il più venerato successo di Hollywood del 21 ° secolo fino ad oggi, una storia di supereroi neri con un cast quasi tutto nero - e l'esistenza stessa del film ha galvanizzato un demografico spesso trascurato di spettatori che alla fine sono ottenere il dovuto. Sulla buona strada per incassare un record di $ 180 milioni nel suo weekend di apertura, 'Black Panther'. parla di una svolta nel percorso accidentato del settore verso la diversificazione. La traiettoria di Coogler è al centro di questo momento celebrativo, ma la sua capacità di offrire animatori di pubblico perfezionati per il pubblico nero - insieme a tutti gli altri - non si è materializzata durante la notte.

Secondo tutti gli standard, questo nativo di 31 anni della Bay Area si è catapultato da un talento indipendente eccezionale al regista di Hollywood di prima categoria in una timeline compatta. Ognuno dei suoi film, così come i suoi cortometraggi, ha fornito una profonda finestra sull'identità afro-americana. Con il tempo il profondo lacrimatore “; Fruitvale ”; acquisito il Gran Premio della giuria al Sundance, Coogler stava già sviluppando la sceneggiatura di 'Creed' e 'rdquo; la sua reinvenzione sorprendente e ponderata del ”; Rocky ”; franchising con Michael B. Jordan come progenie di Apollo Creed. Durante le riprese di quel progetto con Sylvester Stallone, Coogler ha ricevuto la chiamata dalla Marvel su 'Black Panther', ' dopo i colloqui con Ava DuVernay è crollato. Un anno dopo, affrontava la saga abbagliante della regale T 'Challa (Chadwick Boseman) in un'avventura al trotto che si estendeva dalla mistica nazione africana di Wakanda al centro di Oakland.

nuova stagione di westworld

'Pantera nera'

meraviglia

'È stato un viaggio strano per me, amico,' Coogler ha detto, sedendosi in un hotel di Midtown mentre lavorava attraverso un fitto programma promozionale. Di persona, Coogler tende a parlare in frasi lente e ponderate intervallate da lunghe pause di contemplazione. Quello che è divertente è che ho capito che il film indipendente era la mia radice, ma in realtà non lo faccio avere radici, sai cosa sto dicendo? Ogni film era la sua cosa, quindi non ho mai calcificato in termini di un certo modo di fare film. ”;

anche tu sei stato trionfato

Con “; Fruitvale, ”; disse, 'i miei amici erano produttori, e stavamo girando nella baia senza molti soldi. Sembrava un'estensione di ciò che facevamo a scuola di cinema. &Lsquo; Creed ’; mi sono sentito esponenzialmente più complesso, ma quando ci sono entrato, mi è sembrato lo stesso. Immagino che sarebbe diverso se avessi fatto tre film come 'Fruitvale', ' poi avrei avuto un modo in cui sarei stato abituato a fare film. Non ho mai programmato di farli in un certo modo. ”;

Tuttavia, Coogler ha cementato a processi, uno descritto da amici e colleghi come intensamente collaborativo con un occhio per i dettagli. I suoi film irradiano intenzioni; collettivamente, le sue tre caratteristiche formano un corpo di lavoro che soddisfa le aspettative. “; Fruitvale ”; è l'ultimo pacchetto emotivo, che esplora l'ultimo giorno nella vita di Oscar Grant e culmina con la sua morte ingiusta per mano di un ufficiale di polizia, ma non si abbassa mai in un sentimentalismo evidente: lo stile sciolto e naturalistico del film porta gli spettatori all'interno del mondo del suo protagonista, e il suo omicidio risuona con un potere inaspettato. “; Creed ”; ottiene un effetto simile con l'eredità di Apollo, riesumando un personaggio che molti spettatori hanno scartato come un accanito compagno anni fa per rivendicare il suo significato culturale.

Ora arriva “; Black Panther, ”; che celebra il nero come identità globale mentre esplora la sua relazione inquieta con altre sfaccettature della cultura moderna. In particolare, il suo cattivo è un uomo nato a Oakland (Giordania) di eredità wakandana convinto che la nazione africana dovrebbe governare il mondo, mentre Challa crede in un approccio più equilibrato per aiutare il suo popolo a prosperare.

Quella divisione ideologica rievoca le citazioni contraddittorie di King e Malcolm X alla fine di 'Do the Right Thing', 'rdquo; anche se percorre accanto a tentacoli scontri speziati della CGI, macchine veloci e principesse guerriere armate di lancia. “; Questo film parla molto di identità ”; Coogler ha detto durante una domanda e risposta a seguito di una proiezione BAM più tardi quella settimana, in cui il film ha mostrato come parte di una serie incentrata sui supereroi neri. “; Avevo molto dolore dentro di me, a causa della mancanza di conoscenza dei miei antenati, per accedere a quella ferita. ”;

Ryan Coogler

Rob Latour / Variety / REX / Shutterstock

L'approccio personalizzato di Coogler al cinema tradizionale, destreggiandosi con calma tra sostanza e spettacolo, lo colloca come uno Spielberg di prossima generazione. Il confronto è stato applicato con meno accuratezza prima, notoriamente con M. Night Shyamalan, ma in questo caso non è un granché: Spielberg era al suo terzo lungometraggio quando ha ribaltato il modello di successo con “; Jaws ”; stabilire una nuova regalità hollywoodiana accusata di soddisfare un vasto pubblico e incanalare i tropi classici in nuovi modi. Mentre DuVernay è stata acclamata per il suo ruolo nel sollevare il dialogo sul cinema afro-americano, e la sua 'Wrinkle in Time'. segna la prima volta che una donna di colore ha diretto un film da $ 100 milioni, è Coogler che incarna come può apparire un cinema commercialmente redditizio in un business progressista.

Questa storia continua nella pagina successiva.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers