'Star Trek: Discovery': come un esperto Klingon era essenziale per creare il ritratto più autentico di sempre

'Star Trek Discovery'

CBS All Access

Quando IndieWire ottenne al telefono il traduttore ufficiale Klingon di 'Star Trek: Discovery', pensammo che sarebbe stato divertente salutarla usando la parola klingon per 'ciao'. Tuttavia, come ha spiegato Robyn Stewart, era tecnicamente impossibile.



'Uno non dice' ciao 'a Klingon', ha detto. “Uno arriva semplicemente al punto. Se dovessi rispondere al telefono a Klingon, probabilmente direi ... 'abbaiò una serie di parole gutturali' - il che significa approssimativamente 'Cosa vuoi?' E poi avresti lanciato l'intervista. È una cosa dei Klingon che non dici 'Ciao, come stai, come sta tua madre?' Il Klingon si sta arrabbiando in quella conversazione. È tipo 'Mi stanno organizzando?' '

È questo tipo di intuizione culturale che Stewart ha portato alla nuova iterazione di 'Star Trek' della CBS All Access, che è raddoppiata nel garantire un livello di autenticità che forse solo il più fedele dei fan potrebbe apprezzare, ma è stato immensamente importante per la produzione .

'Non possiamo sbagliarci'

Sin dai primi giorni di 'Star Trek', i Klingon sono stati un iconico avversario della Federazione e anche una fonte di fascino per i fan. Mentre apparentemente nemici di Kirk, Picard e oltre, la razza guerriera ha attirato devoti incuriositi dalla loro cultura; una cultura che lo scrittore / produttore di 'Next Generation' / 'Deep Space Nine' Ronald D. Moore (che fu determinante nello sviluppo dei Klingon durante i giorni del 'TNG') ha affermato di essere stato ispirato da 'samurai e vichinghi'.

Per 'Discovery', il produttore esecutivo Alex Kurtzman ha affermato che una volta che la squadra avesse deciso di fare la guerra con i Klingon una parte importante della serie, la decisione successiva che dovettero prendere era come volessero rappresentare il nemico.

'Per me, al centro di' Star Trek 'c'è l'idea che la missione della Flotta Stellare è capire l'altro, o ciò che viene percepito come l'altro. Per usare una parola che può sembrare ironica, il nostro approccio era quello di umanizzare i Klingon, il che significa che sappiamo molto su di loro ”, ha detto. “In un momento in cui viviamo in un mondo in cui le ideologie sono così polarizzate e polarizzanti, ciò che non volevo fare era renderle cattive. Non ero interessato a fare quella versione dello spettacolo. '

Inoltre, Kurtzman ha detto che non volevano estrarre quello che chiamava 'ottobre rosso' - un riferimento a, nelle sue parole, 'quel grande momento brillante in' The Hunt for Red October 'dove stai guardando i russi parlano nel sottomarino e la telecamera si sposta su Ramius, e lui passa dal russo all'inglese, e ora stai guardando i russi parlare per il resto del film in inglese. ”

Mary Chieffo e Chris Obi, 'Star Trek: Discovery'

CBS All Access

Oltre al dispositivo utilizzato in quel film, il team non voleva imitarlo. 'Sarebbe sembrato molto inautentico e penso che la gente sarebbe stata sconvolta dall'idea che i Klingon parlassero in inglese', ha detto Kurtzman.

Quindi, ciò significava che i Klingon avrebbero parlato in Klingon, in lunghe scene che miravano a sviluppare questi personaggi e questa cultura al di là dei tipici tropi dei cattivi. “Sappiamo che il Klingon è una lingua che si è evoluta per oltre 50 anni. Le persone sono sposate a Klingon. Si parlano l'un l'altro Klingon. Ciò significa che non possiamo sbagliare ', ha detto.

'Ci siamo guardati tutti e abbiamo abbracciato le braccia e abbiamo detto:' Bene. Lo faremo. Scriveremo lunghe scene in Klingon e chiederemo al pubblico di leggere i sottotitoli. E avremo bisogno di qualcuno come Robyn da tradurre. ''

Successivo: Il miglior oratore Klingon in Canada

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers