RECENSIONE DEL TEATRO: 'THE PILLOWMAN'

Sabato, dopo la fantasticheria del mio champagne intriso di venerdì sera, ho dormito un piccolo postumi di una sbornia e ho preso il treno N per Broadway con J per assistere alla produzione teatrale della nuova commedia di Martin McDonagh The Pillowman. Conoscevo un po 'lo spettacolo prima di sistemarci nei comodi posti al The Booth Theatre, ma come puoi non farlo? Con i biglietti che costano quasi $ 100 ciascuno, è molto più difficile correre rischi con i biglietti per il teatro che con i biglietti per il cinema. La delusione di sprecare $ 10 è una cosa, ma far cadere $ 100 per sedersi in una stanza piena di turisti, ascoltando un altro risveglio pieno della musica di mio nonno? Ok, a volte mi piace (arrossire), ma l'economia di Broadway non consente molta varietà o assunzione di rischi. Negli ultimi dieci anni, la maggior parte dei nuovi spettacoli seri non durano a lungo a Broadway, ma è una sorpresa? Dov'è la gravità altrove? Invece, il teatro è diventato, come la maggior parte dei prodotti di consumo usa e getta, la dimora della comoda re-hash, sia esso un adattamento musicale di [inserire compilation di canzoni pop / vecchi film qui] o il rinato dinosauro di Broadway con protagonista un attore cinematografico moderatamente famoso che lavora le loro costolette. I nuovi e avvincenti spettacoli teatrali vengono spinti verso la scena teatrale off-Broadway, molto più vitale (se meno frequentata), se non vengono prodotti affatto.

Mi piace un musical di tanto in tanto, Shakespeare è sempre interessante (ne parleremo più avanti in un prossimo post), ma se Broadway sopravviverà, si capisce comunemente che deve coltivare nuovi spettacoli eccitanti per creare un clima in cui il il teatro può riaffermarsi come una forma d'arte attuale e attuale. Quindi, quando arriva una nuova commedia a Broadway che sembra spingere la busta e sfidare lo status quo del modello di Broadway zoppo, mi piace mettere i miei soldi dove sono le mie convinzioni, mettere il culo in un posto e prendere tutto. Quindi, quando le luci si sono spente sabato pomeriggio, ero pronto a tutto. Ho la grandezza.

(** Spoiler e recensione dopo il salto **)



dottore al botteghino

The Pillowman si apre su un uomo bendato di nome Katurian (Billy Crudup) seduto in una stanza libera. Sarà interrogato da due poliziotti (Jeff Goldblum e Zeljko Iveanek) sui suoi racconti e sulla loro relazione con una serie di omicidi di bambini nello 'stato totalitario' in cui vivono tutti. È interessante notare che solo una delle storie di Katurian è mai stata pubblicata. Il resto, oltre 400 storie, è rimasto in una scatola, inedita e sconosciuta al pubblico. Solo Michal (Michael Stuhlbarg), il fratello di Katurian (che, a causa delle sue 'difficoltà di apprendimento' è come un bambino gigante) ha ascoltato le storie. Le storie in questione hanno tutte una cosa in comune, un 'tema' come lo descrive la polizia - descrivono tutte la terribile sofferenza, mutilazione o omicidio di bambini. Le storie sembrano preistoriche; dopo le rivelazioni dei recenti omicidi di bambini in Florida * e in tutto il paese, il desiderio dell'artista di descrivere (spesso in modo umoristico) la sofferenza dei bambini nella lingua delle fiabe si aggiunge al conflitto. Sembra difficile simpatizzare con un personaggio che creerebbe tali cose, ma di fronte all'apparente censura e incomprensione della polizia totalitaria, il nostro riflesso è sostenere l'artista. Inoltre, apprendiamo che la sofferenza infantile di Katurian ha fornito l'ispirazione per le sue escursioni scritte nell'oscurità. Immagina di Fritz Lang M come raccontato da Edward Gorey.

Immediatamente, vengono sollevate le questioni dell'arte e la responsabilità dell'impatto dell'arte e quando Katurian (e noi) apprendiamo l'orrenda verità sugli omicidi di bambini, la commedia esamina la natura della narrazione, l'autobiografia e le fonti dell'immaginazione creativa. Ma il punto più importante che McDonagh chiarisce attraverso il suo approccio tematico incredibilmente intrecciato alla sua trama è il modo in cui l'arte è letteralizzata, sia dallo stato che dal lettore. La letteratura e il letteralismo condividono non solo una radice linguistica, ma una sovrapposizione di significato e una relazione storicamente conflittuale. Riesco a immaginare McDonagh inventando queste storie, queste fantasie grottesche e comiche, e poi chiedendomi cosa ne farebbe il mondo di lui come artista.

Non è un caso che le uniche persone che sperimentano le storie di Katurian siano le menti ultra-letterali della polizia totalitaria e del suo fratello debole, le persone assolutamente sbagliate ad apprezzare veramente il suo lavoro. È anche abbastanza divertente immaginare che McDonagh veda il proprio pubblico in questo modo - come critici letterali che sono loro stessi scrittori falliti (con i quali condivide un'attrazione oscura per l'arte della narrazione) e con il pubblico mentalmente indebolito che ama molto ma di cui a cui deve togliere la vita quando non riescono a capire la sua arte come un atto di immaginazione. **

In effetti, il letteralismo sembra essere la grande malattia intellettuale del nostro tempo, specialmente in un'America post elettorale che letteralmente perversa l'idea di libertà personale in azione politica (divieti del matrimonio gay) mentre si creano metafore da persone reali (Terry Schiavo, chiunque ?). In questo ambiente, che crea storie di notizie invasive di un mese sui rapimenti di bambini, l'idea di un'immaginazione oscura sospesa ai margini della vita reale è al tempo stesso elettrizzante e squilla terribilmente vera. Molte volte, i nostri peggiori incubi sembrano avverarsi intorno a noi. Nella sua recensione in Il newyorkese, Hilton Als dice così:

''The Pillowman' è, tra le altre cose, una commedia sul processo artistico e su come l'immaginazione di un autore può sorpassarci, nel bene o nel male ... Katurian, come molti scrittori di narrativa, considera la verità speciosa. Interrogatori e prigionieri sono intrappolati in un punto morto tra realtà e fiaba. Come Pirandello, specialmente in 'Sei personaggi in cerca di un autore'; McDonagh è interessato qui a esplorare le componenti intellettuali della finzione: cosa fa funzionare una storia e da dove proviene l'impulso di raccontarla. '

è morto l'arciere

Questo mi sembra giusto per metà. Mentre McDonagh sta certamente esplorando la natura della narrazione, non esiste un vero punto morto tra realtà e fiaba, solo tra le scelte morali poste dall'interpretazione. Ancora e ancora, Katurian grida alla sua difesa che 'sono solo storie!' Ed ha assolutamente ragione. I crimini commessi in questo spettacolo non sono le storie che Katurian pianifica di salvare dall'essere distrutto dalla polizia (queste sono fiabe e solo così), ma crimini di interpretazione che ispirano un pubblico del Katurian a uccidere e un altro, nonostante la conoscenza di l'innocenza dell'autore, da torturare. Idee oscure, azione oscura nel mondo reale. Ma qual è la loro vera connessione? Solo le menti e le immaginazioni del pubblico, di coloro che attribuiscono le proprie interpretazioni alla tabula rasa delle storie stesse.

La cosa più elettrizzante è che, in questo caso, l'artista stesso diventa la vittima. Le storie, che fungono da terribile ispirazione per il suo pubblico, fungono da salvezza dall'oscurità dell'autore; un modo indolore e innocuo per affrontare l'orrore che gli era stato instillato. Ma quando vengono collocate nel mondo, le storie alla fine portano alla caduta di Katurian. Le storie che McDonagh presenta sono favole, ma la loro morale sembra commentare non solo la visione del mondo di Katurian, ma anche l'azione sul palco. In questo modo, The Pillowman è auto-riflessivo e delicatamente intrecciato, fa i suoi punti e commentandoli allo stesso tempo, mantenendo allo stesso tempo un'intensa tensione drammatica che impedisce l'interpretazione e attira il pubblico nell'azione della storia che McDonagh ha scelto di presentare, uno stesso Katurian potrebbe non essere stato in grado di immaginare.

Quentin nuova tarintino

Uscendo dal teatro dopo il terribile climax della commedia, ero entrambi profondamente commosso e provavo ancora a cogliere tutti gli strati che McDonagh aveva fatto così bene da mostrarmi. Non sono riuscito a togliermi dalla testa il gioco per giorni e sono assolutamente convinto della sua grandezza. Tanto che sto pensando di buttare giù altri $ 100 per vederlo di nuovo. Dopotutto, chissà quando Broadway troverà di nuovo la volontà di portare nuovi lavori che siano così coinvolgenti, puntuali e potenti per il pubblico affamato di un teatro serio ed eccellente.

* Ascoltare i dettagli del terribile omicidio di Jessica Lundsford in conversazione dopo che lo spettacolo ha solo migliorato la tragedia. La sua storia e una delle storie di Katurian condividono un dettaglio terribile. Ma lo stesso Katurian, nonostante la natura della sua arte, è completamente incredulo del fatto che chiunque possa effettivamente danneggiare i bambini. La realtà di questa sovrapposizione è terribile, e certamente aumenta la complessità e la posta in gioco The Pillowman.

** Nell'atto di fratricidio di Katurian, un altro bambino viene ucciso. Strati e strati ...

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers