Tom Cruise merita una nomination all'Oscar per 'Mission: Impossible - Fallout'

“Mission: Impossible - Fallout”

Paramount Pictures

Quando un film si apre con una bomba nucleare che strappa attraverso una sequenza di sogni, la finezza non è la prima parola che mi viene in mente. Né viene suggerito da una spia invincibile che uccide Superman in un combattimento in elicottero ad alta velocità, o un prologo che termina con Wolf Blitzer che si stacca dalla sua stessa faccia. Tuttavia, tutti questi scenari sembrano perfettamente plausibili per Mission: Impossible - Fallout ”; la stella Tom Cruise, un energico coniglietto suicida il cui franchise più duraturo si sente sempre più come una serie di film snuff senza successo.

mi dispiace disturbare la tua sceneggiatura

Anche prima di saltare sul divano di Oprah per trasmettere il suo amore per Katie Holmes, questo piccolo uomo era noto per la sua grandezza: per le urla di linee che la maggior parte degli attori poteva sussurrare, per un sorriso così ampio e bianco che poteva illuminare un intero multiplex con il suo denti e per l'atterraggio di stipendi delle dimensioni di budget di film di successo (alla fine ha incassato $ 100 milioni da 'Mission: Impossible II', che è costato $ 125 milioni da realizzare). Anche le sue esibizioni più contenute sono definite dalla capacità sovrumana di Cruise di contenere se stesso; ha ottenuto una nomination all'Oscar per la rabbia ribollente che ha portato al ruolo della guida spirituale incel Frank T.J. Mackey in “; Magnolia ”; (un personaggio che diventa più convincente man mano che si restringe e implora), mentre il suo turno di medico emasculato in 'Eyes Wide Shut'. è una meraviglia della repressione che dipende dalla lotta di un uomo per tenere a bada i suoi demoni e desideri mentre cerca di chiudere la scatola di Pandora.

Per quasi quattro decenni, quelli sono stati i due modi dominanti di Cruise: più grandi della vita e / o scoppiando in corrispondenza delle giunture. E mentre film come “; Jerry Maguire ”; e “; Vanilla Sky ”; lo ha costretto a piantare un piede su entrambi i lati della recinzione, che è una posizione difficile da mantenere per un uomo che si muove a uno sprint completo. Dopo l'imbarazzo di “; The Mummy ”; e la silenziosa risposta a 'American Made', ”; sembrava che Cruise sarebbe stato costretto a prendere una decisione difficile per superare la tempesta del panorama hollywoodiano post-star: andare ancora più grande o abbracciare l'ardua transizione verso la recitazione drammatica.

Naturalmente, ha deciso di fare entrambe le cose. Perché questa è la cosa su Tom Cruise: potrebbe credere che Xenu sia reale, e che 'Battlefield Earth' rdquo; era un'epopea storica, ma l'unica cosa che lui doesn ’; t credere è un compromesso. E così, col senno di poi, forse non dovremmo essere sorpresi dal fatto che la sua magnifica (e assolutamente inimitabile) performance in 'Fallout'. non è altro che un tentativo do-or-die di fondere insieme le sue due modalità disparate. Rompe un personaggio che ha interpretato per 22 anni e lo ricostruisce nel corso di un epico successone estivo che è esplicitamente di la lotta di un uomo per scegliere tra salvare i suoi amici e salvare il mondo. Il film che ne risulta immortala Cruise come una delle più grandi star d'azione di questa (o di qualsiasi altra) era, consolidando al contempo il suo genio per l'espressione emotiva. Questo non è solo il suo miglior lavoro dalla fine degli anni '90, una delle prestazioni più straordinarie del 2018, e degno di seria considerazione per il premio come miglior attore agli Oscar (l'inferno, merita di vincere), ma ciò che Cruise realizza in “ ; Fallout ”; è una ragione sufficiente perché l'Accademia riesca finalmente a riconsiderare la sua cecità di vecchia data alla recitazione di film d'azione. Meteo la tempesta '>

Sì, sappiamo che le performance dei film d'azione non ottengono mai il dovuto, e - con tutto il rispetto per i fan di Batman - la tendenza all'Oscar contro i successi non è esattamente in cima alla lista di ciò che è sbagliato nel nostro mondo. Quoth Don Draper: ecco a cosa servono i soldi! Eppure, resta il fatto che il rifiuto generalizzato di Hollywood di onorare questi spettacoli è dietro alcuni degli snodi più inspiegabili della memoria recente. Quando “; Mad Max: Fury Road ”; durante la stagione dei premi, tutto lucido e cromato, Tom Hardy non è stato nemmeno considerato per la nomination al miglior attore. Charlize Theron, la cui interpretazione di Imperator Furiosa era già iconica al momento dell'inizio delle votazioni, non ha fatto il taglio nella sua categoria. Aumenta un po 'di peso, indossa un pappagallo sulla spalla o fai finta di essere un tizio inglese morto e l'oro è buono come il tuo. Allacciati al cofano di una Deathmobile post-apocalittica mentre crei un ritratto riccamente espressivo di dolore e follia, e il tuo unico premio di consolazione è la possibilità di interpretare Venom.

Cruise è stato nominato tre volte prima ('Nato il quattro luglio', 'Jerry Maguire', e 'Magnolia'), tutte e tre le volte per ruoli che hanno sovvertito la sua qualità da star. Tuttavia, affronta anche un ostacolo che altre star dell'azione non sono costrette a eliminare: è Tom Cruise. E lui è sempre giocando Tom Cruise. In una certa misura, la sua esibizione in 'Fallout'. si basa su questo fatto. Paradossalmente, più sfumato e arricchito che Ethan Hunt è diventato nel corso degli anni, tanto più la missione: impossibile - rdquo; i film hanno attirato l'attenzione sull'uomo dietro la maschera. Ogni puntata successiva si è sempre più venduta con la premessa che Cruise sta eseguendo le acrobazie che vedi sullo schermo - che è davvero lui a salire su quel grattacielo, che è davvero lui che artiglia sul lato di quell'aereo, che è davvero lui che salta fuori di quell'altro piano - e il franchise che lo circonda si è riconfigurato come una risposta pratica alla disonestà visiva dell'era digitale.

Keanu riceve un batch errato

Purtroppo, un ironico effetto collaterale di questo approccio è la credibilità a volte a spese di unbelievability; fidarsi dell'arte ci tenta di trascurare l'arte. Per la maggior parte, Mission: Impossible ”; i film chiedono al pubblico di alternare finzione e realtà mentre guardavano: stai guardando Ethan Hunt durante i pezzi della storia e Tom Cruise durante le scene d'azione. Con “; Rogue Nation ”; e “; Ghost Protocol, ”; le proporzioni in costante evoluzione sono quasi diventate un modo per rovesciare l'interruttore. Non sarebbe mai volato con gli elettori dell'Accademia, che sono molto più colpiti dagli attori che si trasformano male di quanto non siano attori che perfettamente diventare loro stessi.

Ma Cruise fa entrambe le cose in “; Fallout, ”; e li fa entrambi bene. L'intera storia - che lo scrittore-regista Christopher McQuarrie ha spesso ricostruito al volo - è ancorata all'idea di fondere Tom Cruise ed Ethan Hunt in uno, ma i dettagli sono dove inizia davvero a mettere radici. In nessun luogo quell'ambizione è più dolorosamente chiara (se inavvertitamente) chiara che nella sequenza di inseguimenti lungo i tetti di Londra. Una caccia sfrenata lancia una sedia da ufficio attraverso una finestra di vetro e scamper fuori. Una crociera in volata cerca di saltare da un edificio all'altro, solo per non riuscire a rompergli la caviglia. Ma quando si ritrae sul tetto e zoppica verso la telecamera, ferito ma ancora determinato a portare a termine il lavoro, qualcosa è cambiato.

Per la prima volta in questa serie, gli spettatori non possono essere certi di chi stanno guardando. È quella caccia o è Cruise 'allowfullscreen =' true '>

Cruise, le cui acrobazie che sfidano la morte ti richiedono di sapere che è davvero lui lassù, è anche legato alla sua leggenda. E più volte recita questa parte, più diventa facile confonderlo con il personaggio (o viceversa). Il ragazzo non sarebbe mai stato un camaleonte; la sua energia era sempre troppo fissa per competere con Christian Bale o Daniel Day-Lewis. E non si è mai illuso di pensare diversamente; semmai, Cruise ha parodiato l'idea in “; Tropic Thunder. ”; Il motore di tutte le migliori prestazioni di Cruise non è il modo in cui resiste alla sua immagine sullo schermo, ma piuttosto il modo in cui la usa come scorciatoia per ottenere di più dalla storia. Il genio nella sua ultima interpretazione di Ethan Hunt è che il personaggio che definisce la crisi si intreccia con il suo. Certo, il dilemma della spia è costruito sul retro di altri cinque film, ma è il riposo della carriera di Cruise che risuona qui. Alla fine, verso la metà degli anni '50, l'ultima vera star del cinema di Hollywood ha la possibilità di confrontarsi con il bagaglio che ne deriva.

E non spreca un secondo. Dall'alba realizzazione che si insinua sul volto di Cruise nella sequenza dei sogni iniziali, al modo in cui si accartoccia su quella triste scrivania nella casa sicura di Belfast dove Hunt si sveglia, l'angoscia di ciò che è in gioco per entrambi gli uomini è palpabile . E McQuarrie, più in sintonia con ciò che sta facendo la sua stella rispetto a qualsiasi precedente 'Mission'. regista, trova sempre un modo per evidenziare la performance di Cruise. A volte, è semplice come sparare all'attore in primo piano mentre HALO salta su Parigi, così che Cruise (che ha fatto la bravata centinaia di volte in preparazione) può convincere in modo convincente di essere ansioso come un uomo minore (come, diciamo, una leggendaria super-spia) potrebbe essere in quel momento.

Altre volte, McQuarrie si assicura che Cruise sia al centro dell'attenzione. Anche nel mezzo di una feroce lotta fino alla morte nel bagno di una discoteca - anche nel mezzo di un film che tutti sanno che finirà con il suo personaggio che salva il mondo - Cruise trasuda sempre la fallibilità di Hunt. Fa sembrare tutto così facile, ma non ci fa mai dimenticare quanto deve essere difficile per l'uomo che sta suonando. Gli elementi meta-testuali dell'opera funzionano solo perché Cruise offre un'esibizione dalla testa ai piedi, l'attore distilla diversi decenni di pathos accumulato in una mascella serrata o in una fronte corrugata.

2017 in televisione

Ma il momento clou della sua Ethan Hunt - e il momento che, in un universo giusto, cementerebbe il posto di Cruise insieme a Bradley Cooper, Viggo Mortensen e altri nominati più assiomatici - arriva alla fine del film, quando la spia si imbatte in la sua amata ex moglie nel Kashmir mentre corre per disinnescare diverse bombe atomiche. (Siamo stati tutti lì.) La scena che segue fa male con un certo grado di moderazione alla pari con la fine di 'Vacanze romane'. o “; incontro breve ”; (o 'La Terra', almeno), come Julia nuovo arriva il marito e Hunt deve giocarci come se fosse appena arrivato nella zona.

In un'imboscata per un momento che definirà il resto della sua vita, Hunt è improvvisamente costretto a conciliare le parti disparate e incompatibili della sua identità. Protegge Julia o salva il pianeta? C'è una pausa senza fiato in un momento in cui ogni secondo conta, e nonostante (o perché) sia un ritmo che solo Cruise potrebbe riuscire, il suo personaggio è finalmente diventato abbastanza reale da farci dimenticare l'uomo che lo interpreta. E così Hunt si rende conto che non deve scegliere; che protegge Julia di salvare il pianeta. “; È stato bello vederti. ”; E proprio così, in uno dei più divertenti perni dell'anno, si precipita in uno sprint morto per catturare il cattivo.

Allo stesso modo, essere un'icona immutabile non è ciò che impedisce a Tom Cruise di essere un grande attore. Nelle giuste circostanze, è cosa consente lui per essere un grande attore. Grandi e piccoli allo stesso tempo; sottile su uno schermo IMAX; straziantemente reale ed eroicamente ridicolo tutto in una volta. Sta solo al pubblico - e all'Accademia - apprezzare ciò che sta facendo.

Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers