'Twin Peaks: The Return': anche il cineasta di David Lynch non può spiegare cosa significhi

Suzanne Tenner / SHOWTIME



Peter Deming ha un leggero svantaggio quando parla di 'Twin Peaks: The Return' rispetto alla maggior parte degli altri cineasti che discutono del loro ultimo lavoro. Conosce il progetto solo come un lungo lungometraggio, essendo entrato in produzione con una sceneggiatura di oltre 500 pagine che non ha avuto interruzioni di episodi, piuttosto che i 18 episodi trasmessi da Showtime quest'anno.

'Abbiamo anche girato come un film', ha detto Deming in un'intervista a IndieWire. “Quando sei andato in un luogo, hai girato tutte le azioni che hanno avuto luogo in quel luogo. È diverso dalla TV: non ci sono sceneggiature di episodi, c'è un regista, c'è un equipaggio. Quindi l'abbiamo rotto e programmato come un film. ”



Questo approccio 'blocco di tiro' è impossibile per la maggior parte dei programmi televisivi, che vengono ancora scritti quando la produzione inizia nel primo episodio della stagione. È un approccio molto più efficiente, ma il compromesso è l'orientamento alla trama. Invece di passare da un episodio all'altro, Deming e la squadra di 'Twin Peaks' sono stati costretti a saltare continuamente avanti e indietro tra tutti i 18 episodi durante le riprese di 141 giorni.



'Devi capire, personalmente non ho avuto molto tempo per preparare 500 pagine di materiale, ma anche se avessi avuto un certo punto nelle riprese non sei davvero sicuro - a parte un numero di scena - dove tu sono nella storia ', ha detto Deming. 'C'è una quantità così grande di materiale che è stato difficile mantenere una prospettiva lineare su di esso. Continuavo a tornare [alla sceneggiatura], perché c'erano così tanti nuovi personaggi e cercando di capire tutto questo e ad un certo punto dovevi solo superarlo. ”

Penseresti che Deming sarebbe in svantaggio girare un progetto complesso e tentacolare come 'Twin Peaks' senza avere una prospettiva globale di come tutti i pezzi si incastrano, ma come ha spiegato, semplicemente non è come la sua collaborazione con Lynch - che è iniziato su 'Lost Highway' nel 1997 - funziona sempre.

'Non c'è alcuna vera spiegazione della narrativa', ha riso Deming quando gli è stato chiesto se avesse parlato con Lynch di come le scene si relazionassero l'una con l'altra. 'Non fai davvero di tutto per stilisticamente creare connessioni tra le scene, a meno che non ci fosse qualcosa che David voleva coscienziosamente connettere.'

Ad esempio, con posizioni chiave delle prime due stagioni di 'Twin Peaks' che riapparvero 25 anni dopo in 'The Return' - come il Double R Diner, Big Ed's e Sheriff's Station - Lynch voleva specificamente che Deming facesse riferimento ed evocasse l'atmosfera dello spettacolo originale.

'In quel caso, David era molto interessato a mantenere il calore e i colori saturi delle prime due stagioni, in modo che, per quanto riguarda l'aspetto, fossero familiari', ha detto Deming. '[Volevamo] un livello di comfort - è come,' Oh, grazie a Dio sono dove conosco questo mondo. ''

intervista a daniel kaluuya

Ciò ha segnato un notevole contrasto con le molte nuove posizioni e dimensioni di 'The Return', che spesso sono disorientanti e presagenti. Deming ha chiarito che non ha discusso di un look particolare per il nuovo materiale con Lynch.

Kyle MacLachlan ed Eamon Farren, “Twin Peaks”

Orario dello spettacolo

'Conosco David da molto tempo e non ne parliamo molto', ha detto Deming. 'Il più delle volte, puoi semplicemente ricavarlo dalle prove e da quello che sta facendo con i personaggi nel posto reale.'

Deming ha detto che le prove erano particolarmente importanti perché gli script mancavano di una descrizione dettagliata dell'azione, ma Lynch era ultra-specifico sul set in termini di messa in scena di una scena.

'È abbastanza evidente quali emozioni stanno accadendo nella scena guardando David nelle prove - lo sto solo convertendo in elementi visivi, quindi penso che saresti scioccato da quanto poco discutiamo di queste cose, è solo una sorta di seconda natura', disse Deming. 'E se penso che ci sia una domanda nella mia testa, o stilisticamente potremmo portarla in un posto diverso, ne parleremo per 15 secondi [ride] e ci metteremo al lavoro. Per me questa è una delle cose grandiose di lavorare con David, lo porto in una certa misura in cui non dobbiamo avere quelle conversazioni '.

Quando Deming e Lynch parlavano dell'illuminazione, si trattava solo di umore e tono, e si basavano su aggettivi semplici come 'triste'. Deming ha chiarito che in larga misura, Lynch comunica attraverso il suo design di produzione e la scelta dei luoghi.

recensioni di un film serbo

'Il set che ti viene presentato è anche una creazione di David e ne è ben consapevole', ha detto Deming. 'Puoi dire qualcosa con ciò che è presente - David è estremamente dettagliato su tutto ciò che è in cornice, dopo averlo scelto lui stesso - sul fatto che [la scena sia] scura o ricca [con il colore] e l'umore stesso'.

Per le riprese di location, Deming ha affermato che le conversazioni ruotavano attorno a ciò di cui aveva bisogno la location e spesso non è in grado di concentrarsi su ciò che Lynch vuole fino a quando non vede la location stessa.

'Non sono davvero sicuro in base al nome di un luogo [nella sceneggiatura] come dovrebbe essere', ha detto Deming. “Ad esempio, Karl il Gigante, vive in questa strana casa, non c'è molta descrizione nella pagina, quindi sto cercando di estrarre informazioni da David, ma una volta trovata la posizione in cui puoi concentrarti su come vuole che sembri. Se dovrebbe sembrare normale, molto strano e strano, ciò che nella stanza stava vedendo - sarà molto specifico sulle parti di un luogo che non vuole usare - per avere un'idea della stanza. '

A differenza dell'illuminazione, Deming non è lasciato a tradurre Lynch quando si tratta di composizione e copertura.

'È molto specifico su quali scatti vuole e di quali scatti ritiene di aver bisogno e se dobbiamo coprire qualcosa o meno', ha detto Deming. 'Ha moltissimo il controllo di quel processo e, a volte, diciamo, beh, potremmo ottenere questo pezzo di copertura o quello, e la maggior parte delle volte è abbastanza deciso che non ne ha bisogno. È anche molto vicino alla sceneggiatura. So che lui e Mark [Frost] hanno investito molto tempo nella stesura di questo e che si trattava di una lucidatura raffinata, cosa molto rara ai nostri giorni. ”

In termini di scelta delle fotocamere e del formato di ripresa, Deming e Lynch non sono sempre stati sulla stessa pagina durante l'era digitale, ma alla fine hanno trovato un terreno comune per la terza stagione di 'Twin Peaks'.

'David è diventato digitale prima di chiunque, almeno nella sua mente, e ha girato' Inland Empire '[l'unico progetto in cui Lynch è stato il suo DP] con una fotocamera digitale. Non saremmo d'accordo sulla qualità di [quella macchina fotografica], ma si innamorò molto di diventare una piccola unità autonoma e il tipo di situazione fai-da-te ', ha detto Deming. 'Ed era ancora molto interessato a quel tipo di allestimento per questo.'

Il problema è che con la quantità di effetti speciali richiesti per la nuova stagione di 'Twin Peaks', le fotocamere DSLR più piccole e meno costose hanno un 'brivido rotante' e non forniscono un frame costante, il che rende estremamente difficile per gli effetti visivi artisti. Inoltre, Showtime, come Netflix e Amazon, vuole che i suoi spettacoli originali non solo offrano una risoluzione 4K, ma girino in 4K. Ciò ha reso impossibili le fotocamere digitali più piccole e preferite di Lynch. Il mezzo felice è diventato Arri Amira, che è popolare nella comunità del documentario ed è stato utilizzato in film indipendenti come 'Goat' e 'The Fits'.

'L'Amira è essenzialmente lo stesso sensore dell'Arri Alexa, registra a 3,2K, che è facilmente aggiornato a 4K e Showtime è stato abbastanza carino da dire, OK, non devi originare in 4K', ha detto Deming . “Era la fotocamera più piccola in grado di farlo e ho avuto molta esperienza con l'Alexa, che adoro, quindi quando ho testato l'Amira era sostanzialmente una Alexa in alloggiamento più piccolo per me. Quindi, per favore, siamo usciti con quella macchina fotografica e penso che alla fine anche David lo fosse ”.

Hanno noleggiato vecchi obiettivi ultraveloci del 1960 da Panavision per 'sgrossare' o ammorbidire un po 'la nitidezza dell'immagine digitale.

Deming ha iniziato a correggere i colori dell'immagine silenziosa di Lynch bloccata tagliata a gennaio, ma alla fine il direttore della fotografia ha analizzato 'Twin Peaks' insieme ad altri spettatori, apprezzando e per la prima volta mettendo insieme 'Twin Peaks' settimana su settimana su Showtime - tranne che girare il il nuovo film di 'X-Men' gli ha lasciato alcuni episodi dopo aver partecipato alla premiere di maggio. È un'esperienza che assapora.

'Quando vedo le immagini con la colonna sonora di David, penso,' Oh, sembra meglio di quando stavo cronometrando [il colore] ', ha detto Deming. 'Certo, sembra lo stesso, ma poiché metà del lavoro di David è il suono, l'aggiunta di suono all'immagine è uno più uno uguale a cinque. Sono fortunato ad essere in quella posizione in cui eleva le immagini con il suo lavoro sonoro '.

Cosa significa tutto e come la storia si adatta insieme? 'Sto ancora cercando di capirlo da solo', ha detto.

sotto la bocca 2016

Per quanto riguarda i piani per collaborare nuovamente a un nuovo progetto, Deming pensa che le persone debbano dedicare un po 'di tempo a Lynch. 'Questa è stata un'impresa così grande per David, probabilmente ci sono voluti quattro anni e mezzo della sua vita e certamente dall'inizio delle riprese fino a quando è andato in onda è stato letteralmente sette giorni alla settimana per lui', ha detto Deming. 'Non lo vedo dalla prima. Sono sicuro che mi collegherò con lui quest'autunno e vedrò cosa ha in mente. '

Nota del redattore: questa funzione è presentata in collaborazione con ARRI, uno dei principali progettisti, produttori e distributori di videocamere cinematografiche, dispositivi digitali intermedi (DI) e apparecchi di illuminazione. Fondata da due cineasti 100 anni fa, ARRI e i suoi ingegneri sono stati riconosciuti dall'Accademia delle Arti e delle scienze cinematografiche per i contributi al settore con 19 premi scientifici e tecnici. Fai clic qui per ulteriori informazioni su ARRI.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers