Recensione 'Twin Peaks': ricompensa 'Parte 16' conferma le teorie ed evoca la nostalgia per prepararsi al gioco finale

Kyle MacLachlan e Naomi Watts, “Twin Peaks”



Suzanne Tenner / SHOWTIME

i migliori film di fantascienza recenti

[Nota dell'editore: la seguente recensione contiene spoiler per “; Twin Peaks: The Return ”; Episodio 16, “; Parte 16. ”;]



Mentre David Lynch e Mark Frost girano la curva verso il tratto di casa, tutta la dedizione e le ore che gli spettatori hanno messo iniziano a diventare valanghe dopo il pagamento nella penultima puntata dello spettacolo. Ma proprio come Eddie Vedder - introdotto di soppiatto dal suo nome di nascita Edward Louis Severs III - canta alla Roadhouse, questa vita e questa serie si stanno esaurendo la sabbia. ”; Il passare del tempo è uno di cui siamo stati resi profondamente consapevoli in 'Il ritorno', con promemoria di personaggi che ora hanno rughe o prole adulte e il fatto che molti attori siano già passati.



Il più grande guadagno ovviamente è che Dougie è Dougie. (Kyle MacLachlan) si sveglia per essere fulminato ed è Cooper al 100% ora, con la chiara dizione, la natura tollerante e l'atteggiamento di presa in carico che lo ha reso così attraente sin dall'inizio. E anche se sorseggia con approvazione una bevanda scura e molto probabilmente contenente caffeina nella limousine sulla strada per l'aereo, le sue viscere su dolci e caffè dovranno aspettare il finale del doppio episodio la prossima settimana. La ripresa di Cooper è stata una di quelle che sembravano dubbie man mano che la serie procedeva, ma un ritmo narrativo più rapido negli ultimi episodi ha risolto molte preoccupazioni. Dai ai fan quello che vogliono, tutto a tempo debito.

Detto questo, è agrodolce salutare Dougie e tutti i suoi simboli. Janey-E (Naomi Watts) può anche percepire che questo è un finale con l'uomo che pensava fosse suo marito. Ma sembra che Lynch e Frost vogliano legare tutte le cose in sospeso per seguire l'adagio di 'Quello che succede a Las Vegas, resta a Las Vegas.' Non erano solo i Jones a cui dovevamo dire addio ma anche gli Hutchens, che morirono in una fiammata di gloria alimentata dalla rabbia e da Cheetos per mano di un irato contabile polacco. È una fine soddisfacente e piuttosto comica per una coppia che aveva fornito così tanta minaccia all'inizio della stagione. Questa è stata una tendenza negli ultimi episodi: i cattivi stanno perdendo, e i buoni non stanno solo vincendo, ma si innamorano. Con il ritorno di Cooper, sembra che la marea e l'elettricità siano cambiate.

Laura Dern, 'Twin Peaks'

Suzanne Tenner / SHOWTIME

L'episodio continua a consegnare la merce rivelando infine che Diane (Laura Dern) è stata in realtà aggredita sessualmente dal signor C circa 20 anni fa, il che purtroppo non sorprende. In una serie piena di elementi visivi, tuttavia, la storia si svolge usando solo parole e la prestazione snervante di Dern. In uno spettacolo in cui la violenza contro le donne viene spesso interpretata nel modo più grafico, non è meno potente sentirla come una narrazione in prima persona. È assolutamente straziante e convincente, e anche quando ha rivelato che questa Diane è un tulpa, che non diminuisce il potere della scena. Né spiega cosa è successo alla vera Diane.

Inoltre, Lynch e Frost hanno finalmente messo gli spettatori fuori dalla loro sofferenza lasciando Audrey (Sherilynn Fenn) e suo marito Charlie (Clark Middleton) a fuggire dal suo ufficio alla Roadhouse. Ma proprio come tutto inizia a sembrare normale mentre le cose vanno su “; Twin Peaks ”; succede l'ipnotica Audrey Dance piena di nostalgia, inclinando la mano dello spettacolo. Audrey è ancora davvero intrappolata da qualche parte - o nella sua mente, in coma o in qualche altro regno della realtà - e anche se il colpo ravvicinato di lei che si guarda in uno specchio con uno sfondo bianco rigido non dà molti indizi, non lo fornisce. s abbastanza per sapere che Audrey non è libero. Il suo ruolo nella serie è stato finora una delusione, ma almeno ci sono alcuni progressi nel suo mistero.

amo il trailer di netflix

Sherilynn Fenn, 'Twin Peaks'

Suzanne Tenner / SHOWTIME

L'episodio ha anche confermato che Evil Cooper è davvero il papà di Richard Horne (Eamon Farren), che non vincerà alcun premio del padre dell'anno, e ha confermato che i doppi sono fatti facilmente, a giudicare dalla richiesta di Cooper di fare un rimpiazzo Dougie dal golden “; seed ”; e capelli dalla sua stessa testa.

Entrambi questi casi portano a casa i contrasti nella paternità, con un po 'di dibattito tra natura e cultura. Solo perché Richard è il figlio di Evil Cooper e la ricetta originale Dougie era il suo tulpa, che li rendeva automaticamente marci, feccia femminizzante. Cooper, tuttavia, è un papà piuttosto dolce con tutta l'esperienza limitata che ha avuto con Sonny Jim, e si spera che il nuovo Dougie fatto con le sue serrature sarà un miglioramento rispetto al primo. Sonny Jim, tuttavia, è presumibilmente il figlio di OG Dougie, a meno che non sia stato adottato, ma tutti i segni indicano che sta andando tutto bene. Il set da palestra probabilmente aiuta.

Eamon Farren e Kyle MacLachlan, 'Twin Peaks'

Suzanne Tenner / SHOWTIME

“; Parte 16 ”; ha continuato la recente tendenza degli eventi episodici, con pochissimo surreale per interrompere veramente il progresso della storia. È gratificante, è soddisfacente, ma ogni evento gratificante e diretto significa meno partenze divertenti dalla realtà. Inoltre, nulla è stato tanto sorprendente. 'Twin Peaks' sta iniziando a dare più senso o stiamo iniziando a capire meglio David Lynch. Rimangono due episodi back-to-back per Lynch per scatenarsi davvero sullo schermo.

Grado: A-



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers