Recensione di 'The Zookeeper's Wife': Jessica Chastain brilla in un dramma sull'olocausto solido, inaspettatamente dolce

'La moglie dello Zookeeper'



Potremmo non rimanere mai senza film per la seconda guerra mondiale, le persone che l'hanno vissuta e le persone che non lo hanno fatto. Può sembrare un po 'ovvio, data la portata globale del conflitto, ma il solo numero di narrative emerse dal periodo è davvero da capogiro, al confine con l'infinito, e spesso sembra che la maggior parte di loro si sia fatta strada davanti a una telecamera. Solo l'Olocausto offre più storie di quante non potremmo mai sperare di trasmettere: in Niki Caro si è realizzato magnificamente e ogni tanto si è mosso 'The Zookeeper' The Wife, 'rdquo; anche gli animali hanno le loro storie da raccontare.

Adattato dall'omonimo libro di Diane Ackerman, il film più vivido e completo di Caro dal 'Whale Rider'. racconta la straordinaria storia vera Antonina e Jan Żabińska (Jessica Chastain e The Broken Circle Breakdown ”; stella Johan Heldenbergh), i goy di buon cuore che gestivano lo zoo di Varsavia durante l'occupazione nazista e risparmiarono un po 'd'amore per ogni specie di ospite che hanno invitati nella loro proprietà tentacolare.



game of throne stagione 7 episodio 4

Antonina, una sorta di donna regale che assume un tipo di eroismo diverso e più domestico di quello che siamo abituati a vedere nei film sulla resistenza, è raffigurato come particolarmente protettivo di tutte le creature di Dio. Benedetta da una vena materna feroce come la madre natura stessa, Antonina fa dormire un cucciolo di leone accanto al suo giovane figlio, Ryszard, lascia che una moffetta si trasferisca nella sua camera da letto e, in un'incredibile sequenza del primo atto che stabilisce vividamente la sua empatia spirito - aiuta persino a far rivivere un elefantino soffocante.





buon dottore stagione 2 episodio 1

Quindi, quando il calendario passa al 1939 e i tedeschi sciamano in Polonia, livellando gran parte dello zoo di Varsavia in una scena surreale che fa vagare cammelli e tigri per le strade metropolitane, il signor e la signora Żabińska sono immediatamente inadempienti alla difesa della vita. Insieme, con l'aiuto di un fedele guardiano del terreno interpretato da 'Il Trono di Spade'. l'allume Michael McElhatton, Jan e Antonina iniziano segretamente a trasformare il loro serraglio distrutto in una stazione vitale nella ferrovia sotterranea della città.

Il loro sistema è tanto geniale quanto semplice: Jan guida il suo camion nel ghetto con la scusa di raccogliere immondizia per nutrire i maiali che sta coltivando per i nazisti e guida il suo camion su del ghetto con il maggior numero di clandestini che può stare sotto i cumuli di spazzatura nel suo carico. Antonina prende il sopravvento da lì, incanalando i bambini fuggitivi fuori città attraverso il labirinto di tunnel che strisciano sotto la casa e tingendo le sue ospiti bionde in modo da poterle passare in pieno giorno. I soldati nazisti di stanza allo zoo sono completamente ignari di ciò che sta accadendo proprio sotto il loro naso - nemmeno Lutz Heck (Daniel Brühl), lo scienziato pazzo cornea che fa leva sul suo status di zoologo preferito di Hitler per minacciare sessualmente Antonina - ha la minima idea che la sua cotta lo stia cuocendo con decenza di base.

'La moglie dello Zookeeper'

E decenza, nella sua forma grezza e istintiva, è in definitiva ciò che guadagna 'The Zookeeper' Wife ”; un posto nel canone conflittuale del cinema dell'Olocausto. Uno di quei drammi storici lussureggianti e meravigliosamente girati in cui tutti parlano un inglese fortemente accentuato invece dei personaggi ’; madrelingua, il film di Caro potrebbe sembrare un incrocio improbabile tra We Bought a Zoo ”; e 'Schindler' Elenco, ”; ma vibra su una lunghezza d'onda tutta sua a causa di come evita completamente la questione di un risveglio morale. Antonina non è una lussuriosa capitalista che ha bisogno di imparare il valore della vita umana, è solo un essere umano che si ritrova a vivere in periodi decisamente disumani: l'Olocausto non la cambia, ma la rafforza. Un senso di empatia fondamentale potrebbe non essere particolarmente cinematografico, ma non è una ragione per ignorarlo (e Chastain, che trova un meraviglioso equilibrio con Heldenbergh, è abile nell'esprimere lo stoicismo senza mai rovesciare santità). La compassione, l'esperienza di Antonina che ricorda per noi, è sempre eroica.

l'ultimo jedi cinemascore

Quella benvenuta mancanza di crescita del personaggio, tuttavia, ha un modo di confondere la struttura del film, costringendo il film a riempire un numero di momenti palesemente artificiali al fine di modellare meglio la sua storia. La discesa di Heck dal genetista civile all'eugenista nazista è un contrappunto interessante per il senso etico incrollabile di Antonina, ma Brühl si insinua nella vile caricatura nazista che ha perfezionato in Bastardi senza gloria, e Rdquo; e i suoi ingenui scontri malvagi contro il registro tonale relativamente mutato del film. Jan, nel frattempo, non ha mai avuto il tempo sullo schermo necessario a Heldenbergh per articolare il viaggio del suo personaggio da soccorritore nascosto a combattente armato.

Ma per ogni momento umano incongruamente ampio, la sceneggiatrice Angela Workman offre un animale emozionalmente incisivo. Inaspettatamente adorabile per un film sull'Olocausto (grida al coniglio scoppiettante, il miglior coniglietto del grande schermo da quando Kumiko, il cacciatore di tesori '),' The Zookeeper 'Wife ”; non perde mai di vista il motivo per cui i visitatori originali degli Żabińskas sono così vitali per questa storia. “; tu guardi nei loro occhi ”; Antonina dice dei suoi animali, 'e sai esattamente cosa c'è nei loro cuori.' Questa nozione potrebbe essere guarnita di sentimento romantico, ma resta il fatto che gli animali non sono capaci di crudeltà. L'immagine più indelebile del film, in cui una donna ariana scatta l'equivalente del 1939 di un selfie di fronte al ghetto, decine di ebrei si ammassarono dietro di lei in una specie di zoo umano, è chiaramente galante che noi - dall'altro mano - sono capaci di tutto.

Grado: B-

'The Zookeeper’s Wife' aprirà nelle sale venerdì 31 marzo.

Rimani aggiornato sugli ultimi film e sulle ultime notizie TV! Iscriviti alla nostra newsletter via email qui.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers